Cerca nel quotidiano:


Racket dei motorini rubati, arrestato uno dei membri

Il 41enne livornese era stato arrestato, qualche giorno prima, proprio dai carabinieri, in quanto era risultato coinvolto nel “racket” dei motorini rubati, motivo per cui si trovava sottoposto alla misura cautelare

Sabato 8 Febbraio 2020 — 15:58

Mediagallery

Nel corso della serata di venerdì 7 febbraio, i carabinieri hanno intensificato i controlli nel centro cittadino. Nella giornata precedente, l’attenzione si era concentrata sulla prevenzione e repressione contro la detenzione e lo spaccio di stupefacenti nei pressi dell’istituto scolastico Niccolini-Palli, con esiti negativi.
Il servizio di prevenzione e controllo di venerdì è partito concentrandosi su piazza Grande. Nessun esito e conseguente estensione al resto della città.
L’intensificazione del servizio ha consentito ai militari della sezione Radiomobile del N.O.R. di intervenire nel quartiere Salviano, per il controllo e la tempestiva individuazione di un uomo evaso dagli arresti domiciliari.
Il 41enne livornese era stato arrestato, qualche giorno prima, proprio dai carabinieri, in quanto era risultato coinvolto nel “racket” dei motorini rubati, motivo per cui si trovava sottoposto alla misura cautelare.
Gli uomini dell’Arma dopo aver controllato se fosse presente in abitazione, senza farsi notare, lo hanno atteso e cercato nelle vicinanze del domicilio, cogliendolo così in flagranza di reato.
L’uomo è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa dell’udienza che nella mattinata di sabato 8 febbraio ha convalidato l’arresto.

Riproduzione riservata ©