Cerca nel quotidiano:


Razzia nella sede Uisp. L’appello

Le telecamere hanno ripreso due giovani che, con cappuccio e zaini, si sono introdotti all'interno della struttura rubando cibo, soldi e un maxi televisore spaccando porte e finestre

Venerdì 3 Marzo 2017 — 10:58

Mediagallery

Per tutti è la casa del calcio a 5 livornese. Ogni sera i campi sintetici delle 5 Querce si illuminano per dar vita ai campionati targati Uisp-Promosport della nostra città. Oltre cento squadre e centinaia di atleti frequentano questo impianto sportivo ormai considerato il vero e proprio tempio del divertimento amatoriale per quanto riguarda il mondo del pallone livornese. Ma questa volta siamo costretti a parlare della sede Uisp delle Cinque Querce per uno spiacevole episodio che ha colpito l’associazione del presidente Daniele Bartolozzi. Ed è proprio lui, raggiunto al telefono dalla nostra redazione, che spiega l’accaduto a Quilivorno.it. “Siamo stati vittime di una vera e propria razzia da parte di due individui che, due notti fa, si sono introdotti nei nostri uffici portando via soldi, cibo e la televisione presente nell’area bar (nella foto si può notare il vuoto lasciato dal maxi-schermo trafugato ndr)”. (Clicca sul link in fondo all’articolo per vedere la fotogallery).
Il numero uno della Uisp Terre Etrusco Labroniche racconta per filo e per segno quanto è accaduto. “Siamo riusciti a ripercorrere tutto l’episodio grazie alle immagini registrate dalle nostre telecamere di sicurezza che sono installate praticamente ovunque all’interno e all’esterno della nostra sede – spiega Bartolozzi – Si vede chiaramente due giovani incappucciati, robusti e ben messi fisicamente, che con uno zaino sulle spalle si sono introdotti all’interno della sede rompendo e quindi riuscendo ad entrare da una finestra dello spogliatoio. Erano le 2,19 e sono usciti alle 3,15 di notte agendo indisturbati“.
Il racconto prosegue e il presidente entra nel dettaglio. “Si sono introdotti nei nostri uffici dove hanno portato via circa 250 euro che erano all’incirca i proventi dell’incasso delle partite della serata. Per far questo hanno spaccato la porta e messo tutto a soqquadro. Poi hanno spaccato il registratore di cassa del bar e hanno portato via il televisore. Non contenti hanno anche rubato tutti i prodotti surgelati dal congelatore del bar, le pizzette, le bibite analcoliche e i panini al prosciutto e formaggio”.
Bartolozzi torna a puntare il dito sulla sicurezza della zona. “Purtroppo – conclude il presidente – siamo molto isolati e spesso ci sentiamo abbandonati a noi stessi. Anche la strada che porta al nostro impianto sembra bombardata da quante buche ci sono. Stiamo lottando da tempo affinché tutto si sistemi. Speriamo che, questo episodio, possa accendere un faro su questa situazione e che, chi di dovere, possa venire incontro alle nostre esigenze di sicurezza e tranquillità”.

Riproduzione riservata ©