Cerca nel quotidiano:


Rimossa mega discarica: maxi multa

Indagine della Municipale, Aamps pulisce. Sanzione di 1600 euro per abbandono di rifiuti

Mercoledì 22 Giugno 2016 — 13:24

Mediagallery

Eternit, frantumi e macerie, pneumatici, pallet in legno, vetri rotti, apparecchiature elettriche ed elettroniche e oggetti vari in plastica e metallo. Una discarica abusiva dalle dimensioni imponenti è stata creata in poco tempo in via dei Materassai, in località Picchianti. Per questo Aamps, anche a seguito delle numerose segnalazioni dei cittadini, si è attivata in questi giorni per la rimozione di quantitativi che, si stima, potrebbero arrivare complessivamente intorno alle 15 tonnellate. Nell’occasione sono ancora impegnati quotidianamente 5 operatori con 3 mezzi indispensabili per l’accatastamento e la raccolta dei rifiuti. I costi dell’operazione saranno quantificati al termine dell’attività.
Presente anche la Polizia Municipale che ha avviato le indagini per risalire agli autori di tale scempio. Una prima sanzione è comunque già stata elevata: ammonta a 1.600 € ed è stata addebitata ad un individuo residente a Livorno che ha abbandonato un vecchio furgone non più funzionante nella strada in questione.
Aamps coglie l’occasione per rinnovare l’appello alla cittadinanza a non abbandonare i rifiuti in strada e a fruire dei servizi garantiti per disfarsi di oggetti non più utilizzati, come i centri di raccolta in via Cattaneo e in via degli Arrotini e il ritiro gratuito e a domicilio da prenotare con una telefonata al call center aziendale (numero verde 800-031.266; “whatsapp” 366/62.00.878; [email protected]; www.aamps.livorno.it; facebook/twitter/app “Aamps Livorno”).

Riproduzione riservata ©

13 commenti

 
  1. # freefreee

    sanzionatelo di 1000 euro per ogni chilogrammo e non a tonnellata a questo a questo incivile , perché tanto ormai si sa’ , il lupo perde il pelo , ma non il vizio

  2. # Fulmine

    Cosa vuoi commentare ????? assurdo che ai nostri tempi la mancanza di civiltà esista ancora …..

  3. # #

    …ma che dicono per ritirare du pezzi di legno hanno dato appuntamento a quasi meta Luglio, poi dicono che la gente fa discariche.

  4. # Yuri2

    Livornesi= incivili ignoranti.

  5. # GIANFRANCO

    se è vero 1600 euro sono poche , prima di tutto per quale motivo gettava tutti quei rifiuti li . secondariamente avrà avuto un certo interesse dato la quantità dei rifiuti. se non che anche incivili .

  6. # IGNORANZA

    Boia certo che la gente è ignorante… gia che l’avete caricata sul furgone quella robaccia invece di buttarla in mezzo ad un piazzale potevate scaricarla all’isola ecologica. Si facesse tutti così si vivrebbe sommersi dallo schifo.

    1. # beppe

      tutti quei furgoni che girano per la Città con un cartello tipo “svuotiamo cantine e soffitte” sono privi di permessi e lavorano in nero quindi non sono autorizzato al conferimento di rifiuti in discarica e se ne liberano come possono. Attenti però, perché ne rimane responsabile anche chi li ha incaricati

      1. # nedo2

        Caro beppe.. d’accordissimo con te sulla responsabilità di chi li carica e di chi trasporta rifiuti senza la relativa autorizzazione, ma ancora più grave, a mio modo di vedere è la responsabilità degli organi competenti al controllo che non fanno assolutamente niente, mi spiego meglio: se vai all’isola ecologica (zona stadio per esempio) puoi vedere decine di furgoni intenti a recuperare materiale di scarto (metallo – ferro) che poi rasportano ABUSIVAMENTE e rivendono altrettanto ABUSIVAMENTE e al NERO, e già qui ci sono 2 reati PENALI, ma se vengono fermati per un controllo da vigili o carabinieri non ricevono altro che un “va bene… vada vada…” .
        Ora io mi chiedo: se li possiamo vedere noi questi furgoni abusivi in giro tutti i giorni, come mai non li vedono carabinieri e polizia? e come mai non vengono fermati alla fonte?

  7. # vedolontano

    Incivili. Non ci sono parole che possano esprimere il senso di schifo per questi atteggiamenti inutili e costosi anche per il cittadino. Ma spesso basterebbe una indagine per risalire all’autore.

  8. # giovanni 2

    la madre dei CRETINI è sempre PREGNA.
    chiedo scusa agli animali, per averli associati ai CRETINI

  9. # CICCIO

    In Via dei Materassai si vorrebbe dormì tranquilli…

  10. # carla

    ed in via Giovanni Bartolena davanti alla farmacia Culla qualcuno ha lasciato una grande poltrona vecchissima sul marciapiede. E’ li da 4 giorni. Che fare?

  11. # Perplesso sempre di più !!

    ORA LA PAGA LA MULTA….!!!