Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Incendio, chiusa la FiPiLi tra Interporto Ovest e Interporto Est

Giovedì 4 Agosto 2022 — 15:35

Le prime 5 foto sono state pubblicate il 4 agosto (foto Pubblica Assistenza di Collesalvetti e foto aerea scattata dall'aiuto DO, direttore operazioni, l'area di 20 ettari bruciata), le successive sono state pubblicate il 3 agosto (le ultime tre sono state inviate dai lettori)

A seguito dell'ulteriore ripresa delle fiamme in zona Interporto, la FiPiLi è stata chiusa in entrambe le direzioni tra le uscite Interporto Ovest e Interporto Est. Sul posto due squadre della Protezione Civile e due AIB della Pubblica Assistenza di Collesalvetti, due squadre della Svs di Livorno, 1 squadra della Pubblica Assistenza di Pisa, i volontari di Anpas e La Racchetta

A seguito dell’ulteriore ripresa delle fiamme “sotto” la FiPiLi in zona Interporto, rende noto il Comune di Collesalvetti con una nota delle 15,14 del 4 agosto, la FiPiLi è stata chiusa in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra le uscite Interporto Ovest e Interporto Est. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono impegnate due squadre della Protezione Civile e due AIB della Pubblica Assistenza di Collesalvetti, due squadre della Svs di Livorno, 1 squadra della Pubblica Assistenza di Pisa, i volontari di Anpas e La Racchetta.

Notizie del 3 agosto
A supporto nelle operazioni di spegnimento anche la Protezione Civile del Comune di Livorno. I tecnici del Comune di Livorno hanno fornito acqua e beni di prima necessità a tutte le persone impegnate nelle operazioni e ai cittadini bloccati sulla superstrada a causa delle fiamme e del fumo arrivate in strada. Mentre il Sistema Integrato di Protezione Civile è operativo per vettovagliamento e concorso alla regolamentazione degli accessi. Interdetto il transito dall’ingresso in FiPiLi di Stagno fino all’uscita Interporto Est. Inoltre a causa della velocità di propagazione delle fiamme è stata disposta la chiusura anche della SP 555 nel tratto Guasticce-Stagno. Il fumo è stato visibile anche dalla città di Livorno. Le operazioni di spegnimento e contenimento si sono poi concentrate a difesa dell’impianto di produzione di cippato e lungo il Fosso dell’Acqua Salsa al fine di evitare il propagarsi delle fiamme anche all’area boscata di Suese. Non si registrano pericoli per i centri abitati di Guasticce e Stagno.
In supporto è stato richiesto l’intervento dell’elicottero Drago 60 del reparto volo di Cecina. Sul posto sono stati inviati 7 automezzi e 23 unità. Sul posto sono a lavoro anche il personale AIB con squadre di terra e l’elicottero antincendio della Regione Toscana. Sono in corso ancora gli sganci da parte dei velivoli sui focolai, mentre è ancora interdetta alla circolazione sulla S.G.C. FI.PI.LI. altezza Interporto e Stagno.

Condividi:

Riproduzione riservata ©