Cerca nel quotidiano:


Rissa a colpi di bastoni e bottiglie

Sul posto sono intervenute le volanti della polizia e le pattuglie dei carabinieri. Preso e identificato uno dei responsabili, irregolare sul territorio, accompagnato successivamente al "Cie" di Bari

domenica 22 luglio 2018 11:34

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Caos intorno alle 18 di sabato 21 luglio in piazza XX Settembre e in via Mentana per una rissa che ha preso piede, per motivi ancora da indagare, tra due gruppi di persone straniere. Le due fazioni, come raccontano le forze dell’ordine intervenute sul posto dopo le numerose segnalazioni dei residenti, si sono affrontate a colpi di bastoni e bottiglie sfidandosi per pochi minuti davanti agli occhi dei tanti passanti e residenti della zona che da tempo lamentano atteggiamenti di ubriachezza molesta e microcriminalità diffusa nel quartiere.
Una volta arrivate sul posto le volanti della polizia e le pattuglie dei carabinieri, quest’ultime giunte in ausilio ai colleghi della questura, hanno notato un fuggi fuggi generale con i protagonisti della vicenda che si sono dileguati scappando e imboccando le strade limitrofe per poi sparire. Gli agenti della polizia sono riusciti a fermare soltanto una persona portata poi in questura per gli accertamenti del caso. L’uomo, risultato irregolare sul territorio italiano, è stato accompagnato al centro di identificazione ed espulsione di Bari.

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # gary

    E’ nova, ora portaci i bimbi a giocare in piazza è una sicurezza. E non voglio dire altro tanto sennò non me la pubblicate

  2. # Gino

    Subito stalli blu…….la soluzione per tutto

    1. # Pippo Baudo

      è un minuto che ci sono

  3. # Rossano

    Nessun commento
    Solo indignazione

  4. # floyd

    Vergogna. Lasciare che la situazione in certe zone resti così degradata. Vergogna.

  5. # Ma perché

    Vogliamo parlare del monumento in foto tutto dipinto a bomboletta?

  6. # Valter

    Sino a quando le massime cariche dello stato ci vogliono convincere che senza l’immigrazione crolla il.mondo del lavoro , non cambierà niente
    Non ci resterà che abbbandore i nostri centri per andare a vivere in periferie più tranquille…per chi se lo può permettere.

  7. # giancarlo

    LEGGE LIVORNINA ………TUTTI QUI !!!!!

  8. # Bravagente

    Con tutte le telecamere che ci sono in giro identificata solo una persona ? Hanno paura di identificarne troppi e non vogliono spaventare la cittadinanza?

  9. # maremosso

    A “ma perché” vorrei far notare che la statua era già così quando in Piazza XX c’ erano le bancarelle ed era abitata solo da livornesi! D’ altro canto nessuno come i nostri giovani sono specializzati nell’ imbrattare e rompere, vedi le teste mozzate delle aquile sotto il monumento di Cavour o il naso del Marinaio all’ Accademia. Andiamoci cauti con i commenti, ed è sempre bene ricordare che per ogni balordo extracomunitario ce ne sono almeno dieci che fanno lavori che i nostri giovani non farebbero neppure per un solo giorno. Badare un anziano; passare dieci ore a stendere l’ asfalto bollente o altrettante chinati a raccogliere pomodori; lavorare in una discarica respirando merda ed evitando tarponi…ecc…ecc…Forza Salvini, il salvatore della patria…che non ha mai lavorato un giorno!

    1. # Franco

      Salvini vuole soltanto che non arrivino in Italia immigrati irregolari, ed ha ragione perché molti di questi poi non potranno mantenersi autonomamente e graveranno sulle tasche del contribuente. Salvini sostiene che se un immigrato è regolare, lavora e contribuisce pagando le tasse è sempre il benvenuto, per cui non ce l’ha con quelli regolari che stendono l’asfalto bollente, che lavorano in discarica, ecc.

    2. # Libero

      “maremosso”, non mi sembra che nel commento di “ma perché” ci sia alcun riferimento o velata allusione a extracomunitari!!!

  10. # Libero

    Quel che più risalta nella foto è il vergognoso stato di degrado e di abbandono in cui versa, ormai da molti anni, il piedistallo della statua neoclassica di “Canapone”, continuo bersaglio della inciviltà e della ignoranza di certi nostri concittadini, oltre che dell’indifferenza di molti altri…..!

  11. # Balilla

    Telecamere subito ….e vigili urbani …..inesistenti mai presenti,vergognatevi.

    1. # Libero

      “maremosso”, personalmente, a me non sembra che nel commento di “ma perché” ci sia alcun riferimento o velate allusioni ad extracomunitari.
      Forse mi son perso qualcosa?

  12. # Libero

    Quel che più risalta nella foto, in primo piano, è il vergognoso stato di degrado e di abbandono in cui versa, ormai da molti anni, il piedistallo in marmo della statua neoclassica di “Canapone”, continuo bersaglio della inciviltà e della ignoranza di certi nostri concittadini, oltre che dell’indifferenza di molti altri…..!

  13. # Luca

    Fatemi capire le zone centrali di Livorno sono diventate il Bronx degli anni settanta e voi vi preoccupate delle statue imbrattate dalle bombolette spray, si vede il bruscolo mentre ci é già caduta la trave in testa

    1. # floyd

      Concordo con Luca.

  14. # Carlo

    ci vogliono posti fissi di polizia nelle zone sensibili … per favore !!!

  15. # Ester Consarti

    Nogarino un sa nemmeno che il presidio è occupato…mah….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive