Cerca nel quotidiano:


Rottami e contraffazione: municipale al lavoro

Municipale in campo per contrastare il degrado prodotto dai fenomeni urbani, quali vendita non autorizzata di merce sul suolo pubblico, abbandono incontrollato di rifiuti e di veicoli-rottame

Sabato 9 Luglio 2016 — 07:23

Mediagallery

La polizia municipale mette in campo tutte le energie per contrastare il degrado prodotto dai fenomeni urbani, quali vendita non autorizzata di merce sul suolo pubblico, abbandono incontrollato di rifiuti e abbandono di veicoli in stato di rottame. Sequestrare la merce dei venditori non autorizzati durante lo svolgimento del mercato cittadino è molto pericoloso perché i venditori in fuga travolgono i passanti mettendo a repentaglio l’incolumità soprattutto dei più anziani.
Tuttavia, nel cuore del mercato è stato possibile in sicurezza intervenire sul fenomeno della vendita abusiva anche grazie ai cittadini che hanno favorito l’operazione: sequestrate circa 30 borse e 20 scarpe con manchi contraffatti. Dubbia la provenienza della merce e la non tossicità dei prodotti. La merce posta in vendita in maniera abusiva proviene da mercati illeciti e non controllati: la normativa prevede sanzioni amministrative anche per chi acquista. Tra le altre operazioni dei vigili da segnalare, inoltre, i 15 mezzi rottamati tra cui il grosso veicolo commerciale abbandonato in via dei Materassai e una roulotte data alle fiamme. I costi dello smaltimento unitamente alla sanzione per abbandono vengono addebitati ai proprietari. Controlli congiunti con gli ispettori ambientali di Aamps hanno portato l’8 luglio a sanzionare due privati cittadini per abbandono fuori dai cassonetti (50 euro) e un corriere che aveva abbandonato tutti gli imballaggi sul marciapiede (600 euro).

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # ago&filo

    articoli come questo devono apparire tutti i giorni, anche con manifesti sui muri in quanto in tutte le zone della citta’ vengono abbandonati rifiuti di ogni genere, come abbandonare la spazzatura accanto ai cassonetti; pertanto le multe devono essere di 500 euro e non di 50. Tutto cio’ come deterrente a chi
    non porta rispetto alla citta’ in cui vive