Cerca nel quotidiano:


Ruba il portafoglio, inseguito e arrestato dai Falchi

Il marito della vittima ha inseguito il malvivente per alcune decine di metri fino a che, colto da un malore, è stato costretto a desistere. Livornese di 36 anni arrestato dalla Mobile

Martedì 2 Luglio 2019 — 18:26

Mediagallery

I Falchi della squadra mobile hanno tratto in arresto un livornese di 36 anni, colto in flagranza di reato, per furto con destrezza ai danni di una donna, nonché per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali nei confronti dei poliziotti intervenuti. L’uomo si è impossessato del portafoglio che la donna custodiva nella propria borsa, agganciata al passeggino della nipote di 5 mesi, per poi fuggire velocemente allontanandosi verso via Curtatone e Montanara, zona viale Carducci (nella foto). Il marito della vittima ha inseguito il malvivente per alcune decine di metri fino a che, colto da un malore, è stato costretto a desistere. La collaborazione di un motociclista e dei presenti, che hanno fornito indicazioni sulla posizione del fuggitivo, ha consentito alla Squadra Mobile impegnata in servizio antirapina di localizzarlo a poche centinaia di metri dal fatto nei pressi di un condominio in cui si era rifugiato insieme alla sua compagna.
Il 36enne ha reagito con offese, minacce e aggressioni fisiche tant’è che gli stessi poliziotti sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche. L’uomo è stato tratto in arresto e al termine del giudizio per direttissima, svoltosi il 2 luglio, è stato portato alle Sughere in quanto nei suoi confronti è stata disposta la misura cautelare della custodia in carcere.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # giada

    Pene esemplari altrimenti ogni giorno questa citta’ diventa sempre piu’ violenta.

  2. # Carlo

    quanto rimarrà in carcere ? riformare la giustizia..!!!