Cerca nel quotidiano:


Ruba la pistola del nonno e la punta contro le biciclette degli amici: minore nei guai

Gli agenti hanno sequestrato l'arma ad un adolescente nel quartiere "Sorgenti": si tratta di un'arma comune da sparo "Beretta mod. 70"

martedì 04 settembre 2018 12:49

Mediagallery

Serata di controlli e interventi, quella di lunedì 3 settembre, per gli agenti della squadra mobile e delle volanti della questura di Livorno. Oltre 50 persone identificate nelle vie del centro cittadino e dieci mezzi controllati. Ma andiamo con ordine. Tra i servizi registrati dalle pattuglie impegnate nella serata di lunedì scorso spicca un intervento effettuato nel quartiere Sorgenti dove, un giovane adolescente di circa 15 anni, senza alcuna motivazione apparente si è presentato davanti ad alcuni suoi amici puntando alle ruote delle loro biciclette una pistola che non aveva il tappo rosso, particolare solitamente che contraddistingue le armi giocattolo. Spaventati dunque i coetanei hanno immediatamente chiamato il 113 che ha fatto intervenire una pattuglia sul posto informando nel frattempo i rispettivi genitori. Gli agenti delle volanti hanno individuato il minorenne, lo hanno identificato e lo hanno trovato in possesso di sostanza stupefacente (2,55 grammi di hashish). Il 15enne pertanto è stato segnalato alla prefettura per detenzione per uso personale. I poliziotti hanno anche rintracciato l’arma; si tratta di un’arma comune da sparo “Beretta mod. 70” (nella foto in pagina fornita dall’ufficio stampa della questura), con 28 colpi, che l’adolescente aveva sottratto al nonno. La pistola è stata dunque sequestrata ed il minorenne denunciato a piede libero per porto abusivo di arma da fuoco.
Come detto i servizi e i controlli delle forze dell’ordine non sono finiti certo con questo intervento. Con un’apposita ordinanza infatti, il questore Lorenzo Suraci, ha predisposto controlli a persone e mezzi, coordinati dal commissario capo della polizia Claudio Cappelli nelle piazze cittadine nel mirino ormai da tempo delle forze dell’ordine: piazza della Repubblica e vie limitrofe, piazza Garibaldi e piazza Grande, piazza Guerrazzi e piazza del  Municipio. Gli agenti hanno inoltre controllato gli avventori degli esercizi commerciali di queste zone che nell’occasione, considerando le condizioni meteo piuttosto avverse, non erano numerosi. Inoltre in piazza del Municipio sono stati controllati due stranieri del Gambia entrambi segnalati e  messi a disposizione dell’ufficio immigrazione per avviare l’iter di espulsione dal territorio italiano.

Nella settimana in corso, fanno sapere dall’ufficio stampa della questura, procederanno incessantemente i servizi straordinari di controllo sul territorio disposti dal questore Suraci.

 

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.