Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Rubata l’attrezzattura da salvataggio in mare di Kora

Martedì 4 Luglio 2023 — 13:06

Nelle foto Kora e l'attrezzatura contenuta nel borsone Sics rubato dall'auto di Carlo nella notte tra il 3 e 4 luglio. Domenica 2 luglio Carlo e Kora hanno sorvegliato la spiaggia libera Le Dune a Forte dei Marmi e al momento senza attrezzatura non possono svolgere servizio

Con un mattone hanno spaccato il finestrino dell'auto per poi rubare il borsone Sics con imbracature e salvagente. L'appello di Carlo, volontario della Scuola Italiana Cani Salvataggio: "Non capisco il senso di questo furto è stato fatto solo un danno alla comunità. Mi auguro che chi lo ha preso o chiunque lo trovi possa farmelo trovare prendendo contatto con QuiLivorno.it"

Raggiunto telefonicamente durante la mattinata, Carlo ha da poco finito di rimuovere dall’abitacolo i frammenti di vetro del finestrino della macchina da dove nella notte tra il 3 e 4 luglio, in via Zola, gli è stato rubato il borsone della Scuola Italiana Cani Salvataggio (Sics) contenente due imbracature, una leggera e una galleggiante, e il salvagente, ovvero l’attrezzatura di Kora con la quale Carlo forma da 3 anni, mettendo a disposizione il suo tempo libero nei fine settimana, l’unità cinofila di salvataggio nelle spiagge libere. “Non ne capisco il senso di questo furto. E’ stato fatto solo un danno alla comunità – racconta Carlo, che ringraziamo per la disponibilità – Ho quindi fatto un giro nel quartiere sperando di ritrovare il borsone abbandonato da qualche parte. Ma purtroppo non l’ho trovato”. Domenica 2 luglio Carlo e Kora hanno sorvegliato la spiaggia libera Le Dune a Forte dei Marmi e al momento senza attrezzatura non possono svolgere servizio. “Purtroppo non sono cose di facile reperibilità, vanno in base alla taglia del cane e devono essere ordinate, non si va in negozio. Ok forse ingenuo io ad aver lasciato il borsone sul sedile ma si capiva che si trattava di un borsone da salvataggio. Mi auguro che chi lo ha preso o chiunque lo trovi possa farmelo trovare prendendo contatto con QuiLivorno.it. Speriamo che le persone abbiano buon cuore”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©