Cerca nel quotidiano:


Scappa con i soldi dell’edicola, fermato dai passanti

Due uomini distraggono l'edicolante chiedendole delle riviste ma lei, 79 anni, nota un terzo uomo entrare nell'edicola e lo insegue. "Collaborazione inimmaginabile da parte dei cittadini. Grazie a tutti"

Martedì 11 Agosto 2020 — 10:01

Mediagallery

L'uomo è scappato a piedi in via Sansoni, poi in via Fanciulli e quindi in via Cairoli dove ad attenderlo c'erano l'edicolante e i passanti che lo hanno fermato. I carabinieri lo hanno poi denunciato

Scappa con 140 euro dall’edicola ma grazie ad una “collaborazione inimmaginabile“, come racconta a QuiLivorno.it all’indomani dell’accaduto l’edicolante di 79 anni, l’uomo è stato fermato e poi denunciato dai carabinieri. Tutto è accaduto intorno alle 11 del 10 agosto all’edicola di piazza Cavour. La signora, dopo aver chiuso la porta, si è recata per lavoro all’esterno dell’edicola quando due uomini si sono avvicinati chiedendo se avesse riviste straniere. Nel frattempo un terzo complice, un algerino di 48 anni, si è introdotto all’interno dell’edicola riuscendo a prendere i soldi da un cassetto. In quel preciso istante la 79enne si è accorta della presenza di un uomo accucciato che, vistosi scoperto, è scappato in direzione via Sansoni. La signora lo ha quindi rincorso per un tratto di via Sansoni poi non potendo stargli dietro più di tanto e pensando potesse fare il giro e sbucare in via Cairoli è tornata indietro aspettandolo lì, in via Cairoli. Nel frattempo, attirati dalle urla iniziali della edicolante, molti passanti si sono avvicinati dimostrando la “collaborazione inimmaginabile”. Una persona ha chiamato i carabinieri, mentre una signora in bici e altri passanti l’hanno aiutata a rintracciare l’algerino che, come ipotizzato, era sbucato in via Cairoli da via dei Fanciulli. A quel punto fermato “con le buone”, tiene a specificare la donna, ha restituito i 140 euro dicendo: “Scusi”. Intanto sono arrivati sul posto i carabinieri in borghese del NOR che hanno denunciato il 48enne.

Riproduzione riservata ©