Cerca nel quotidiano:


Scivola sugli scogli: grave cinquantenne

Il ferito è stato trasportato in ospedale con un codice rosso

Mercoledì 17 Agosto 2016 — 16:31

Mediagallery

Un uomo di circa 50 anni di Pistoia è stato soccorso nel pomeriggio di mercoledì 17 agosto intorno alle 14,30 alle “Vaschine” sul Romito dalla squadra nautica della Misericordia di Antignano e dalla Capitaneria di Porto a causa di una brutta caduta sugli scogli (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere il video dei soccorsi). Il ferito infatti, scivolando sulle rocce, è caduto battendo la testa perdendo così conoscenza. Sul posto si è portato il gommone di soccorso della Misericordia di Antignano con medico a bordo del 118 e gli uomini della Capitaneria di Porto che hanno aiutato i soccorritori a recuperare il 50enne per poi trasportarlo al moletto di Antignano. Lì un’ambulanza lo ha trasportato al pronto soccorso di Livorno in codice rosso.
Le operazioni di soccorso dal mare sono state coordinate ed eseguite dalla Guardia Costiera che ha effettuato il trasporto dagli scogli via mare del traumatizzato con apposita barella galleggiante, mentre i primissimi aiuti sanitari sono stati forniti grazie ai volontari della postazione fissa di “Estate Sicura” posizionata sotto la Torre di Calafuria.
wp-image-200738″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/08/Recupero-4-300×167.jpg” alt=”Recupero 4″ width=”300″ height=”167″ />La sala operativa della Capitaneria ha inviato sul posto un battello veloce ed una motovedetta per eseguire le operazioni di soccorso via mare. Un’operazione molto difficile a causa della forte risacca presente in quel tratto di costa che ha reso complesse le attività di recupero dell’uomo. Un soccorritore della guardia costiera si è tuffato in mare con una attrezzatura galleggiante utile a contenere la barella alla quale era legata la persona infortunata. Il militare ha preso quindi in consegna dai sanitari il ferito e lo ha condotto in galleggiamento in prossimità del battello dov’è stato issato a bordo. Un’ambulanza ha atteso l’arrivo del convoglio dei mezzi della Guardia costiera al porticciolo di Antignano, per il successivo trasporto in ospedale. Le numerose persone presenti, alcune delle quali hanno attivamente contribuito alla buona riuscita del soccorso, hanno accolto con un applauso la conclusione positiva delle operazioni. Operazioni che soltanto 5 giorni fa erano state provate nel corso di un’esercitazione coordinata dalla Guardia costiera livornese, svoltasi alla “Cala del Leone”, pocopiù a sud di dove si è verificato l’odierno incidente.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Elio

    Speriamo non sia grave.
    Li scogli sono duri….,
    Auguri…

  2. # corinna

    E meno male che un c’era mare mosso senno ce lo sotterravi lì…la gente un vole capì che a Calafuria è pericoloso e bisogna esse esperti. Se ti fai male lì in certi punti è un casino essere soccorsi.