Cerca nel quotidiano:


Scovato dalla finanza un fondo per lo spaccio

Viavai di ragazzi da un fondo vicino piazza della Vittoria attira l’attenzione dei cinofili della finanza. In manette tre livornesi di 22, 23 e 16 anni per i quali è stato disposto l’obbligo di dimora

martedì 29 Ottobre 2019 09:49

Mediagallery

E’ stato un sospetto viavai di ragazzi da un fondo vicino piazza della Vittoria ad attirare l’attenzione dei cinofili della guardia di finanza impiegati in quella zona per un’azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Avvicinatisi allo stabile le fiamme gialle hanno percepito un odore di marijuana e hashish (foto di archivio diffusa dalla finanza assieme al comunicato). In quel momento un giovane, accortosi del controllo in atto, ha tentato di allontanarsi con uno zainetto sulle spalle contenente 205 grammi di hashish, 145 grammi di marijuana e 4 bilancini elettronici di precisione. I militari hanno quindi effettuato un blitz nel locale all’interno del quale si trovavano altri due ragazzi e tutta l’attrezzatura necessaria per il confezionamento della droga: una macchina per il sottovuoto e numerose bustine di plastica. Rinvenuti, nascosti in una caldaia, anche 445 euro verosimilmente provento dell’attività illecita. Nelle successive ricerche effettuate nelle abitazioni dei tre sono stati sequestrati altri 6,7 grammi di hashish e altri 1.600 euro. In manette un 22enne, un 23enne e un minorenne di 16 anni per i quali le autorità giudiziarie hanno disposto l’obbligo di dimora.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.