Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Scritte offensive sul muro della sede di Shangai della polizia municipale

Giovedì 18 Agosto 2022 — 19:01

La Polizia Municipale di Livorno è impegnata nelle indagini per risalire agli autori delle scritte offensive

La Polizia Municipale di Livorno è impegnata nelle indagini per risalire agli autori delle scritte offensive – nei confronti della Polizia Municipale stessa – comparse nei giorni scorsi sui muri esterni della nuova sede territoriale distaccata del Corpo nel quartiere Shangai. “Questa sede territoriale, la prima realizzata in città – dichiara la comandante Annalisa Maritan – è intitolata all’ufficiale Giuseppe Croce, morto in servizio nel 2006. Si trova al primo piano dell’edificio di proprietà Casalp in cui ha sede il Punto di Ascolto attivato già a fine 2019. È entrata in piena operatività nel mese di luglio, con l’obiettivo di favorire il progressivo decentramento dell’attività operativa della Polizia Municipale e, soprattutto, di garantire una presenza capillare sul territorio. Il personale che opera in questa sede ha subito avuto modo di rendersi utile al quartiere, svolgendo servizio anche a piedi. I residenti hanno manifestato un chiaro apprezzamento, con tanti cittadini che ci vengono a cercare. Si è stabilito lo spirito di una vera “Polizia di Comunità”, con un approccio di vicinanza, un approccio che è proattivo e di collaborazione reciproca tra cittadinanza e istituzioni”. “Si indaga su chi ha scritto queste frasi – dichiara il sindaco Luca Salvetti – questo episodio conferma comunque in maniera evidente che la presenza della Municipale lì è vista negativamente da chi non intende comportarsi in maniera corretta e non gradisce i controlli sulla legalità, mentre è apprezzata dal resto dei cittadini”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©