Cerca nel quotidiano:


Selfie in scooter a zig zag, poi l’aggressione

Un gruppo di ragazze aggredisce una 53enne. Il motivo? Le avrebbe redarguite perché si facevano selfie in motorino zigzagando in mezzo alla strada

Mercoledì 10 Agosto 2016 — 08:02

Mediagallery

Un episodio che ha dell’incredibile e che fa da termometro alla situazione di degrado cittadino. Un gruppo di ragazze è il protagonista. Una donna di 53 anni, commerciante livornese, insieme al marito, è la vittima. Selfie in scooter, botte, aggressione in piena regola, naso rotto e indagini dei carabinieri. Il tutto è accaduto nella notte tra sabato e domenica, come confermano dal comando dei carabinieri di viale Fabbricotti alla redazione di Quilivorno.it. I militari sin dalle prime ore del mattino di domenica 7 agosto infatti indagano su questo caso che, solo in queste ultime, ore è venuto alla luce.
Ma andiamo con ordine. Secondo quanto ricostruito da chi indaga sul caso, un gruppo di ragazze di età comprese tra i 18 e i 25 circa, stando alle descrizioni fornite dai protagonisti della vicenda ai carabinieri, sarebbero state redarguite da una donna al volante di un’auto con a bordo il marito, intorno alle una di notte tra sabato e domenica. Il tutto è iniziato in via Mondolfi all’Ardenza (nella foto) quando le giovani, zigzagando in strada per farsi dei selfie con gli smartphone in motorino, avrebbero messo a repentaglio la sicurezza degli automobilisti che transitavano in zona a quell’ora. Così la 53enne, abbassando il finestrino, le avrebbe detto di fare attenzione sottolineando loro la pericolosità del fatto.
Di tutta risposta una pioggia di insulti. Ma come se non bastasse parte l’inseguimento sulle due ruote terminato al semaforo de “La Rosa” poco dopo, dove una delle quattro avrebbe approfittato del finestrino aperto per sferrare un pugno in pieno volto alla 53enne che le aveva rimproverate.
La donna a quel punto scende dall’auto e via, un altro colpo in pieno viso tanto da farla sanguinare. Il marito prova ad afferrare una di loro ma alla vista della moglie piena di sangue in volto lascia perdere tutto e si preoccupa solo di soccorrerla. Così la rincorsa in ospedale dove, al pronto soccorso, le vengono diagnosticate fratture guaribili in 20 giorni.
Le giovani fuggono a bordo dei motorini, le indagini dei carabinieri potranno far luce sul caso e individuare le responsabili di questa folle aggressione.

Riproduzione riservata ©

66 commenti

 
  1. # Luca

    Teppistelle probabilmente “gonfie” di additivi nel sangue…con le loro mamme pronte a difenderle, perché colmano il loro affetto/educazione mancata ai figli con il giustificarle sempre…… (Mamme intente a farsi le lampade, invece di insegnare ai figli il rispetto reciproco per il buon vivere)…..”poverine le mie bimbe erano sfatte e può succedere…”

    1. # Sara

      perché solo le mamme? son tutte senza babbo ‘ste delinquenti?

      1. # Aldo

        In questi casi il babbo è quasi sempre “incerto”

    2. # Simone

      Poverine, sono sempre buone non fanno mai nulla e non infastidiscono MAI il prossimo. Queste sono le reazioni di genitori completamente assenti ed ignare di cosa facciano i propri figli. Spero vengano prese e denunciate e condannate ad almeno un anno di lavori socialmente utili, tipo pulire le varie ville di livorno, ovviamente gratis e negli orari in cui potrebbero, se fossero nornali, divertirsi.

  2. # Sara

    Tra i 18 e 25 anni, non sono ragazzine, ma adulti, va bene che a Livorno sono bimbi fino a 70 anni!! Livorno citta’ di incivili e ignoranti, il peggio della Toscana, ed il bello è che lo sanno tutti!!!
    Vergogna!

    1. # poveromondo

      Cara Sara non so in quale paradiso tu viva, ma un pò di buon senso serve anche ai BEATI. Se questo fosse solo un problema di Livorno da livornese sarei l’uomo più felice del mondo perché sicuramente in un modo o nell’altro verrebbe risolto. Il problema è che queste cose ( ed anche molto peggio ) capitano in ogni dove ( potrei raccontarti cosa ho visto ultimamente a Pisa ed Empoli) , la società tutta è in degrado non solo Livorno. Parla con un po’ più di raziocinio, hai tutto da guadagnarci. Un cordiale saluto

      1. # Mohamed

        Fai un semplice paragone tra le cronache dei quotidiani locali. Prendi a confronto Livorno, Pisa ed Empoli. Vedrai che episodi di questo genere, investimenti sulle strisce pedonali, risse da incidenti stradali, furti e rapine e degrado in genere, sono appannaggio di Livorno.
        Non c’è da vergognarsi nel dire che Livorno è un pezzo di Africa in Toscana perchè sarebbe da bugiardi negarlo.

        1. # lorenzo

          A malincuore ma concordo, Livorno e’ sempre piu’ “magrebhina”

        2. # poveromondo

          OK, sei così categorico nel tuo giudizio che evidentemente sbaglio io, beati voi che vivete in isole felici, sono contento per voi, però qualche piccolissimo dubbio mi rimane.

    2. # daniele

      Egr.ia Sig.ra Sara,
      in riferimento al suo commento, ritengo doveroso precisare che,
      indubbiamente le “bimbe” sono state artefici di un’aggressione bella e buona, punibile penalmente, e di questo ne sono pienamente cosciente e condanno un gesto; ma generalizzare come Lei ha fatto nel suo commento mi pare un po’ esagerato…
      Nella mia città ci sono ancora persone per bene che hanno senso civico e che cercano nel bene o nel male di educare i propri figli.
      saluti

      Daniele

    3. # danny

      mi può gentilmente indicare qualche città dove non si sono verificati e non si verificano fatti simili?
      probabilmente saremo incivili qui, ma mi piacerebbe sapere da quale città posso apprendere nozioni basilari per civilizzarmi.
      La ringrazio in anticipo per la sua opera di bene

      1. # Sara

        No ma infatti….. si sa che Livorno è tra le citta’ piu’ civili d’Italia…..fai una cosa, se ti capita gira l’Italia e magari gira anche un po’ l’ Europa, così capisci la differenza, io non ho da dirti nulla, vivi nel tuo mondo, soprattutto nella tua citta’ perfetta…..buona fortuna!

        1. # Simone

          Cara sig.ra Sara, la inviterei a girare un po per l’Italia, anzi basta solo per la Toscana per rendersi conto che, purtroppo, questa inciviltà idiota è assolutamente comune. La responsabilità è dei genitori, in primis, che non educano più i figli, della scuola, che non può più educare (se prendevo uno “storcione” a scuola e lo dicevo a casa, ne beccavo almeno altri due e i miei genitori non sarebbero andati dalla maestra ad offendere ed accusare come accade oggi…….) ma solo impartire nozioni probabilmente inutili. Ma anche delle istituzioni che passano facilmente, troppo facilmente, su episodi simili. Una condanna esemplare (che so un anno di lavori socialmente utili che siano 365 giorni VERI a pulire ville e strade in orari in cui gli amici si divertono potrebbe essere istruttiva) a persone, anzi a bestie simili servirebbe. E se, come probabile, il fatto è causato da sostanze eccitanti, RADDOPPIARE O TRIPLICARE LA PENA.
          Probabilmente lei vive in un paradiso terrestre (dove????) ma l’Italia purtroppo è questa da Nord a Sud. E, sappia, a Livorno, oltre a dementi simili, ci sono tante, tantissime persone che aprono il cuore al prossimo.

        2. # danny

          ma te dove hai girato in italia ed in europa?
          visitare le principali città o anche centri minori seguendo un itinerario ” turistico” non serve a niente.hai mai visto le periferie di Bruxelles? di Madrid? Siviglia? Roma? Pisa zona stazione? Lisbona?Berlino? oppure preferisci Mosca?Belgrado? kiev?
          meno frasi fatti dai retta

        3. # danny

          e comunque non hai risposto, prima di dire ” non hai mai girato in…” dovresti girare un po te…..

      2. # Karl

        Bolzano.

        1. # luca

          con Bolzano intendi la città del mostro?

      3. # Luca

        A Pisa? 22 km in linea d’aria. Rode ammettere il vicino sta meglio di noi

        1. # Memoria corta

          Certo…a Pisa ricordo il knockout game nel quale morì il cameriere bengalese due anni fa.

          1. # Luca

            Si un omicidio ogni sei anni. A Livorno 6 omicidi in 2 anni, 3000 furti, 42 persone investite sulle strisce, 3 casi accertati di pedofilia, 33.000 disoccupati, 97 denunciati per occupazione abusiva di case popolari, ecc. ecc. Si Livorno, proprio un paradiso!

          2. # luca2

            vero Luca hai proprio ragione!!!!

            pedofilia on-line e cyberbullismo: denunce a pisa 2014

            Pedofilia on-line e cyberbullismo: nella nostra provincia 36 denunce

            I dati sono stati forniti dalla Polizia Postale di Pisa e si riferiscono al secondo semestre del 2014. Il Sovrintendente Gaspari: “Negli ultimi 2 mesi quasi 30 segnalazioni. Fondamentale educare al web i bambini ma anche i loro genitori”

        2. # luca

          Pedofilia: sesso con minori in cambio denaro, arrestato

          In manette 40enne pisano, adescava ragazzini su Facebook

          si stanno veramente meglio a 20 km!!!

    4. # Max

      Ma te sei al mondo o che ???? Solo a Livorno succedono queste cose ??? Magari ?? In tutto il mondo succedono da tempo e noi , purtroppo, ci stiamo adeguando al peggio !!! Comunque se te abiti nella nostra città ti consiglio di trasferirti se la consideri così male …e noi saremo anche contenti !

    5. # Giuly

      Non posso risponderLe come vorrei,non per riguardo verso di Lei ma verso gli altri,comunque sarebbe bene che Lei lasciasse verso altri lidi beati questa città di malfattori e ignoranti.Forse altrove troverà la Sua stessa educazione e il Suo stesso rispetto verso gli altri.Io sono padre di due figli entrambi laureati,felicemente sposati e con la Fedina Penale intonsa.Non so se per Lei o per i Suoi familiari sia la stessa cosa.Le auguro buon viaggio.

  3. # MAURO

    Un vivissimo complimenti ai genitori di questi ragazzi, si, perche’ la pianta va raddrizzata quando cresce altrimenti….questi sono i risultati, un messaggio personale a queste stupide: VI DOVETE SOLO VERGOGNARE, SIETE SOLO DELLE VIGLIACCHE.

  4. # Morchia

    Complimenti ai genitori di queste brave ragazze

  5. # Ginogino

    Ma poi il bello viene dopo, se investi QUESTI ELEMENTI rischi di vederti togliere e/o sospendere la patente……ma tre storcidiollo dati bene no è ??

    1. # danny

      il problema è che se gli dai 3 nocchini, a quel punto poverine sono minorenni e incominciano a frignare appellandosi a babbo, mammina e zii che prontamente intervengono da supereroi per salvare i propri eredi innocenti dalle grinfie di questa società crudele perchè alla fine ” la mi bimbina poverina è tanto brava……..”

      1. # Ginogino

        no, sono maggiorenni quindi va bene tre ma anche quattro nocchini

  6. # Lilliputz

    Niente di nuovo sotto il sole. Bisogna solo subire prepotenza, maleducazione, malavita e arroganza: se ci ribelliamo o protestiamo la colpa è nostra! Bella civiltà!

  7. # adriana

    Ormai, non siamo più nemmeno alla frutta, terminata anche quella, poveri noi!

  8. # adriano

    ho paura di trovarmi in una situazione simile son convinto che salirei in auto e mi rovinerei la vita………..

  9. # Teseo

    Avete parlato di frutta… eh si, ecco il frutto di una generazione nata e cresciuta all’insegna della volgarità, dell’ignoranza e delle scelte facili. Livorno è all’avanguardia in questo: nell’abbrutimento. E lo chiama progresso, libertà. Ecco, volete proibire alle vostre figlie di uscire la sera? Di avere un motorino? Di essere allegre e giocare?… Eh via, siete retrogradi ! Meritate un bel pugno sul naso… si, un piccolo pugno così per scherzare. Se poi esce il sangue, che sarà mai ?

  10. # emiliano

    sono il il risultato dei genitori.. che hanno altro a cui pensare questa è la nostra società..

  11. # Daniela

    Belline ! Sempre più signore delicate e affascinanti … Dolcissime e femminili.

  12. # Mamma

    Son ragazzate, adesso i leoni da tastiera fanno tutti i giustizialisti, poi i vostri figlioli fanno di peggio, ma levatevi….

    1. # Saverio

      hai ragione “mamma” son ragazzate dai. veniamo in tre o quattro a riempirti di “ciaffoni” vediamo se chiami ragazzata anche questa?

    2. # Daniela

      Brava! Immagino la tua femminilità ! Brava ! Sono ragazze …. Di sicuro tu sei una di quelle mamme …

    3. # Attonita

      Se straparli così o stai ironizzando (ed è quello che spero, anche se fuori luogo), oppure sei la “mamma” di una delle teppistelle ignoranti… in questo secondo caso servirebbe anche a te, oltre che a loro, un buon aiuto.

    4. # Morchia

      Ragazzate? E te sei mamma? Capito vai…

    5. # Eli

      Ecco la mamma pronta a sminuire…mi auguro e sono sicura che i suoi figlioli siano diversi da queste ragazze ma non si può commentare “sono ragazzate” una aggressione, non è civile e non indica buon senso

    6. # peter

      Le consiglio di cercarsi un buon psicoterapeuta. Fortunatamente le mamme non sono tutte come lei.

    7. # Beppe

      è per le mamme come te che questa città va a rotoli.
      Riponiti. Altro chi gisutizialismo, questa è inciviltà e volgare grettezza d’animo.
      Spero ti tocchi anche a te dal mi figliolo un bel cazzotto nel naso una sera a caso e vediamo se cambi idea. Giustizialista a chi?

    8. # FOX

      Mi scusi ma lei si firma mamma, ma mamma non lo è di certo. Come è possibile da genitore giustificare il degrado morale, perché di questo si tratta, di figli che compiono certi atti. Un genitore non può giustificare un comportamento simile. Un genitore dovrebbe farsi un esame di coscienza e capire dove ha sbagliato.

  13. # Mario

    MA PERCHE A ME NON MI SUCCEDONO MAI ??? FACEVANO 13

  14. # stefano59

    Molte ragazze a 25 anni sono già mamme..queste vanno sempre in giro a farsi selfie stupidi e inutili! Cosa faranno mai nella loro vita futura queste stupide ragazze…non credo che maturino..lo dovrebbero aver già fatto! Spero tanto che le acciuffino e che gli facciano pagare i danni subiti dalla povera signora oltre a condannarle penalmente!

  15. # Faro

    Da mettere insieme al bastardello sulla vespa arancione che ieri alle 14 per poco non mi ammazza sulle strisce a barriera Margherita. E non contento mi ha pure mandato in c…! Purtroppo ogni volta che usciamo di casa non siamo più sicuri di tornarci e questo problema sembra non interessare a chi dovrebbe vigilare sulla sicurezza dei pedoni. Lavoro vicino a via grande e anche sotto i portici rischi di essere investito dalle biciclette. Ma i vigili dove sono?

    1. # Morchia

      A fare le multe a tre bimbi sullo skate in piazza attias

  16. # adriano

    sono le persone come lei che hanno i figli delinquenti

  17. # franco

    Siamo al degrado assoluto !!!!!!
    Spero di non trovarmi mai in una situazione del genere , ma se mi capita , ci faccio il macinato per i gatti!!!

  18. # Mamma vera

    Sono una mamma di due bimbe.
    Ho letto con attenzione ( e disgusto ) l’articolo e mi sono successivamente soffermata poi a leggere i commenti dei lettori.
    Se credevo di aver letto il peggio nell’articolo mi sono dovuta ricredere una volta giunta al commento di “Mamma”.
    Beh io adesso lo sono e prima ancora di esserlo sono stata figlia, ma in nessuno dei due ruoli avrei mai giustificato tali comportamenti…..grazie di cuore a tutte le madri come Lei che ogni giorno allevano figli nel più completo disprezzo delle regole e del vivere civile. Si vergogni. La frase “son ragazzate…” ha coperto ben più di uno scempio…..

  19. # Kristy

    L’alcol il fumo, droghe, sono comportamenti che nel tempo accorciano o peggiorano la qualità della vita.

  20. # Heiddeger

    Probabilmente è la cultura del ” cavalli, bui…..lo e ponci”; magari in altre città si chiamerà in modo diverso.

  21. # Malizioso Troll

    Prima di ingaggiare battaglia con qualche deficiente, sempre meglio prendere tutti i dati necessari all’identificazione. Di solito questi sono vigliacchi che sferrano un colpo e vanno via. Utilissimo tenere sempre accesa una bella telecamera da cruscotto e cercare, in caso di lite, di piazzarsi davanti all’obiettivo. Ormai si trovano a 20 euro anche dai cinesi e possono servire parecchio. Registrano fino a 4 ore su scheda SD e quando è piena iniziano a sovrascrivere i file più vecchi.

  22. # lorenzo

    Scapaccioni, Sculaccioni, Sonore tirate d’orecchie e Punizioni pesanti e durature.. nel loro bene e per il bene degli altri.

  23. # morgiano

    Ovviamente è tutta colpa degli immigrati e della Boldrini, Renzi e Rossi. Che danno il cattivo esempio ai nostri adorabili rampolli!

  24. # Marika

    I genitori probabilmente le avranno giustificate…..ormai funziona così…..vergogna….

  25. # floyd

    Se si continua a chiamare “ragazze” donne di 18-25 anni… non è che si agevola la situazione, anzi parzialmente si de-responsabilizza queste persone. Comunque è vero del degrado, e questo è dovuto anche alla mancanza di dignità propria e di rispetto delle regole, evidentemente queste “ragazze” non sono state abituate ad essere redarguite, diciamo pure che non sono state educate in generale. Certi genitori pensano di essere “moderni”, invece sono soltanto pigri e conformisti nel loro fregarsene dei figli, non insegnano il senso dell’autorità (e lo dico da libertario, quindi figuriamoci…).

  26. # Bobone

    La signora deve ringraziare che erano italiane, se erano di altre “etnie” non lo racconterebbe.
    In ogni caso, che serva da monito, camminare a testa bassa e mai intervenire, nessuno vi proteggerà prima dai cazzotti in faccia e poi dall’umiliazione di essere derisi e minacciati dai propri aggressori che rimarranno impunemente in giro a commettere reati e fare quello che gli pare e piace.

  27. # Stelio

    l’alcol il fumo le droghe?????
    o forse solo l’ignoranza che in questo mondo regna sovrana

  28. # Indignato

    Tanto la vita restituirà a queste due la punizione che meritano, certo è che meritano lo stesso trattamento che hanno fatto a questa povera donna, e di certo non succederà in italia, e sopratutto a livorno, dato che ci saranno sempre i genitori di m… pronti a difendere certa gente come successe nel caso di quella vicina al coma etilico…

  29. # freefree

    ci si sono viste dentro queste brave bastardelle vigliacche , e gli è andata pure bene ! ma prima o poi trovano il pane per i loro denti

  30. # ZenEros degradato

    Ok! Allora: queste vanno prese, messe in galera, foto e NOMI pubblicati su Quilivorno. Altrimenti il degrado sará sempre peggio. Poi per favore un anno di lavoro dai malati terminali e uno al cimitero per fargli rende conto di cos’è veramente la vita.

  31. # marco

    Cara ” SARA” Invece di giudicare i Livornesi come la Feccia della Toscana ….. fai qualcosa per cambiare quello che ritieni sbagliato , io sono livornese EDUCATO e CIVILE e combatto le cose che non mi piacciono …. ma non con la lingua come fai te, se poi non ne ne ai voglia cambia città se Livorno non ti piace

  32. # Perplesso sempre di più !!

    Generazione di unitili ruba ossigeno !!!!

  33. # Franz

    Il mondo alla rovescia!!
    Pensate a cosa sarebbe successo se I due coniugi aggrediti avessero appena appena reagito magari facendo un graffietto alle quattro balorde. Subito un pletora di anime belle e di giornali illuminati avrebbero accusato i due coniugi di efferata violenza nei confronti delle povere ed indifese bimbe.
    D’altronde è ciò che succede quando un delinquente entra in casa tua per rapinarti od anche peggio e tu reagisci facendogli un livido. Il giorno dopo sei alla gogna su tutti i media, sei costretto a difenderti in tribunale e magari a pagargli anche i danni biologici e morali………poverino sai che spavento quando mi ha visto con un randello in mano!!!!!