Cerca nel quotidiano:


Senza maglia entra in chiesa e distrugge alcuni oggetti

A raccontare quando accaduto nella chiesa di Sant'Andrea al termine della messa è don Rosario Esposito, il parroco: "Sono stati 2 minuti circa di terrore"

Sabato 7 Maggio 2022 — 13:40

Mediagallery

“Il tutto è durato circa 2 minuti, ma sono stati 2 minuti di terrore”. A raccontare quando accaduto giovedì 5 maggio nella chiesa di Sant’Andrea, davanti al Cisternone, al termine della messa delle 18,30 è proprio don Rosario Esposito, il parroco (nelle foto gli oggetti distrutti). “Avevo da poco celebrato la funzione – racconta sabato 7 maggio a QuiLivorno.it – quando dalla porta è entrata una persona, senza maglia e con le braccia insanguinate. Potete immaginare voi la scena, all’interno vi erano ancora tanti fedeli, per la maggior parte anziani. Molti si sono rifugiati in sacrestia. Farfugliando qualcosa di incomprensibile ha dapprima preso la statua della Madonna all’ingresso della chiesa e l’ha scaraventata in aria distruggendola, poi ha divelto una colonna delle offerte e urlando in mezzo alla chiesa ha poi lanciato tavolino e cibo per bisognosi; dopodiché ha preso il leggio con sopra una bibbia antica e l’ha distrutta. Farfugliava e sbraitava, non si capiva niente. Alla fine l’uomo è uscito da una porta laterale che dà su via Galilei”. Nel frattempo don Rosario ha chiamato la polizia che è intervenuta bloccandolo.

Riproduzione riservata ©