Cerca nel quotidiano:


Sequestrati stupefacente e una baionetta, tre giovani denunciati e un quarto segnalato

Operazione dei falchi della squadra mobile nata "monitorando" gli spostamenti di una coppia di giovani livornesi

Martedì 13 Aprile 2021 — 09:48

Mediagallery

La polizia ha denunciato tre giovani livornesi sequestrando hashish, marijuana e una baionetta (in uso agli eserciti britannici e del Commonwealth nella I e II Guerra Mondiale, nonché alla Marina Militare italiana nel dopoguerra) illegalmente detenuta (foto questura). Un quarto giovane livornese è stato segnalato alla Prefettura per uso personale di stupefacenti.
L’operazione è nata grazie al costante monitoraggio del territorio ed alla profonda conoscenza del tessuto criminale locale che ha portato i falchi della squadra mobile a “monitorare”, come scrive in un comunicato del 13 aprile la questura, a monitorare un 19enne livornese (noto per alcuni precedenti di polizia e già segnalato in passato per uso personale di stupefacenti) che dopo essere salito a bordo di un’auto guidata da un 20enne livornese si è recato alla Rosa dove ha acquistato della marijuana da un livornese, 20enne anche lui. I due, seguiti dai poliziotti con una moto “civetta”, hanno poi fatto ritorno ad un fondo in zona centro “attenzionato” dalla polizia. Qui sono stati raggiunti da un altro giovane livornese, 24 anni, che all’uscita dal fondo, fermato e controllato, ha consegnato agli agenti un involucro contenente circa 12 grammi di marijuana acquistata poco prima all’interno del fondo dal 19enne trovato in possesso dei soldi appena ricevuti. Nel corso della successiva perquisizione dell’abitazione del 19enne sono stati poi rinvenuti 26 grammi di hashish, una bilancina elettronica utilizzata per la pesatura dello stupefacente, un coltello per il taglio e la baionetta.
Alla fine il 24enne è stato segnalato alla Prefettura per uso personale di stupefacenti e inoltre gli è stata ritirata la patente. Il 19enne è stato denunciato per spaccio e detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, oltre che per la detenzione illegale della baionetta. Il 20enne alla guida dell’auto è stato denunciato per il porto della baionetta, e in concorso con il ragazzo di 20 anni raggiunto alla Rosa (al quale, si legge nel comunicato della polizia, avrebbe “procurato il cliente” di 19 anni), e per spaccio di stupefacenti.

Riproduzione riservata ©