Cerca nel quotidiano:


Sfondano il muro e rubano caramelle e snack

I malviventi si sono introdotti nella struttura "Marcanà Calcio a 5" in Corea nella notte tra martedì 13 e mercoledì 14 luglio praticando un foro nel muro. Una volta all'interno, non trovando soldi, hanno rubato dolciumi e bibite

Venerdì 16 Luglio 2021 — 09:58

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Locali a soqquadro e circa 200 euro di bottino tra caramelle, snack e bibite. E' il terzo colpo messo a segno in un anno ai danni dell'impianto di via La Pira dopo innumerevoli tentati furti

Terzo furto consumato nel giro di un anno che si aggiunge agli innumerevoli tentati “colpi” non andati a segno. E’ questo il triste primato che può, se così si può dire, vantare l’impianto sportivo “Maracanà Calcio a 5” in Corea in via Giorgio La Pira, 3 dopo che nella notte tra martedì 13 e mercoledì 14 luglio alcuni malviventi si sono introdotti all’interno della struttura e hanno sfondato letteralmente il muro praticando un buco, probabilmente con un palo di metallo ritrovato sul posto, utile per introdursi all’interno dei locali. Una volta dentro, passando dal bagno di servizio come si vede nelle foto in pagina, i ladri, non trovando neanche 50 centesimi di euro, hanno ben visto di rifornirsi di dolciumi, snack e bibite per un bottino di circa 200 euro di vivande.
“Ormai siamo disperati – commenta la famiglia Lucarelli che gestisce l’impianto da anni – Già in passato avevano provato a fare un buco nel muro e questa volta ci sono riusciti. Ma non lasciamo mai un solo euro all’interno. Cosa pensano di trovare? Caramelle e bibite. Questo c’è. Così questa volta oltre al danno anche la beffa di dover riparare un danno così grande. Tutta questa distruzione per portar via dolcetti e caramelle? Ma stiamo scherzando? Avevamo messo alcuni dispositivi utili come deterrenti, come una luce che si illumina al passaggio con un sensore di movimento, ma è stata strappata di netto. Abbiamo chiesto più controlli alle forze dell’ordine… ma tant’è… A questo punto l’impianto verrà illuminato a giorno anche di notte con dei fari fissi e metteremo un sistema di video-sorveglianza”.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri per il sopralluogo di furto di rito. Ai titolari dei campi di calcio a 5 di Corea non è rimasto altro che recarsi poi in caserma in viale Fabbricotti per sporgere denuncia per l’ennesimo furto subito.

Riproduzione riservata ©