Cerca nel quotidiano:


Sfugge all’alt, investe l’agente e scappa

Denunciato un 46enne per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate

Domenica 18 Marzo 2018 — 08:39

Mediagallery

E’ stato denunciato a piede libero un 46enne originario di Bari e residente a Livorno, già conosciuto alle forze dell’ordine, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Il motivo è presto detto. Nel pomeriggio di venerdì 16 marzo, mentre era a bordo del suo scooter, non si è fermato all’alt intimato da due agenti in servizio sugli Scali della Fortezza Nuova (nella foto, strada perpendicolare a via Ganucci in zona tribunale penale) investendo uno dei due poliziotti con il suo mezzo a due ruote, scaraventandolo contro la spalletta in muratura a bordo della carreggiata. Gli agenti delle volanti erano intenti ad effettuare un posto di blocco per riuscire a individuare un motorino che risultava rubato. Vedendo sfilare questo scooter, con a bordo il 46enne, e individuando come simili alcune caratteristiche rispetto alla descrizione del ciclomotore ricercato, avevano alzato la paletta per fermarlo ed effettuare così un controllo. Ma il conducente, conscio di essere privo di assicurazione, ha cercato di sfuggire. Per fortuna che il collega agente, rimasto incolume, è riuscito a prendere la targa del motorino in fuga. Rintracciato successivamente veniva accertato, come anticipato, che il mezzo non risultava rubato ma viaggiava senza assicurazione. Dalla targa gli inquirenti sono dunque presto risaliti al proprietario che, riconosciuto come colui il quale guidava il mezzo a due ruote poco prima, veniva denunciato in stato di libertà. Sette giorni di prognosi invece per l’agente investito vistato e medicato in ospedale dai medici di turno del pronto soccorso.

Riproduzione riservata ©

26 commenti

 
  1. # ingalera

    Speriamo che il nuovo Governo metta subito mano all’eliminazione della depenalizzazione di molti reati come questo perchè non è più possibile dover leggere di tutte queste denunce a piede libero !

    1. # Libeccio

      Sereno cambierà tutto. Potranno sparare a caso a chiunque. Benvenuti bel far west!!!
      Ma quando ci siamo diventati così? perché la cosa é preoccupante.

      1. # Luca

        Scusa ma ti sembra normale investire un agente e prendersi solo una denuncia?
        Vedrai che se ti veniva addosso e senza assicurazione ti dovevi pagare l’avvocato e alla fine non prendere nulla perché risulta nullatenente cambi idea velocemente…

      2. # E basta

        Non so se il metodo “far west “ funzioni. Certo non ha funzionato quello del “libero amore, siamo tutti compagni” adottato sino ad oggi.

      3. # Piccio

        Hai mai fatto un incidente, avendo ragione, con uno senza assicurazione?
        Prova, poi dopo ritorna a fare il tollerante.
        E poi secondo te uno che tenta di speronare un poliziotto deve stare a piede libero?
        Povera italia….

      4. # Pallemosce

        Guarda che nel far west non so se l’hai capito ci siamo già. Solo che i “cattivi” sono armati e con licenza di fare cosa gli pare. I comuni cittadini sono disarmati e il primo che prova a dire PE’ e nell’ordine intollerante, fascista e ovviamente razzista.

  2. # UNO

    Ulteriore testimonianza del Paese dei Balocchi in cui viviamo. Da nessun’altra parte al mondo, un gesto grave quello descritto, finiva con denuncia in stato di libertà. Non mi stupisco perché tutti gli altri vengono qui!

  3. # Paolo

    Da parte mia vorrei proprio ringraziare chi nella posizione per farlo non difende nemmeno chi tenta di difenderci…
    Non è un banale gioco di parole…ci siamo capiti…Veramente da mettersi le mani nei capelli….Sicuramente qualcuno lucra sul disordine che c’è in giro….se no non farebbero tacere quel senso di giustizia con cui ognuno di noi nasce dal grembo di sua madre..

  4. # adriano

    denunciato in stato di liberta? ma stiamo scherzando ? che gli fate una multa che non pagherà e una denuncia sommata alleate che ha ridateli anche lo scooter e siamo a posto così la prossima volta uccidere qualcuno nel traffico

  5. # giulio

    Fossi il poliziotto, sinceramente, la prossima volta mi passerebbe la voglia di ricorrerlo. Tanto a che serve ?

  6. # Le chat

    “Denunciato a piede libero…” nonostante questo “signore” sia già conosciuto alle Forze dell’Ordine per i suoi precedenti, poco limpidi!!!
    Ecco perché il nostro è il Paese del Bengodi!!!
    Anziché costruire nuove carceri, tutto si risolve con la più comoda nuova legge, appena varata, “svuota carceri”!!!

  7. # Liburnico

    Ma cosa vuoi commentare a fare… ringrazio la redazione di Quilivorno.it per darci questa opportunita’, ma sinceramente sono troppo avvilito da queste leggi “rediole”

  8. # Guido

    Denuncia e piede libero: CRIMINE CONTRO L’umanità

  9. # Gianni

    Voi che commentate m’immagino cosa avete votato
    Liberi e uguali?
    Partito dell accoglienza?
    Rubami in casa?

  10. # Mauro.B

    Basterebbe applicare Beccaria

    Beccaria delinea un “teorema generale”[per determinare l’utilità di una pena: “perché ogni pena non sia una violenza di uno o di molti contro un privato cittadino, dev’essere essenzialmente pubblica, pronta, necessaria, la minima delle possibili nelle date circostanze, proporzionata a’ delitti, dettata dalle leggi”.

    Per Beccaria, non l’intensione (ovvero l’intensità), ma «l’estensione», la certezza e la prontezza della pena esercitano un ruolo preventivo dei reati.

  11. # firstcheercunt

    siamo lo stato dei piedi liberi,non si sa più dove camminare da quanti ce ne’

  12. # Claudio Federico GZESYS

    Aspettiamo lunedì ed eventualmente le autorità vaglieranno provvedimenti più incisivi come un foglio di via verso la città natale, Livorno era Livorno 412 anni fa ora basta

  13. # Sirio

    Ora capisco perché il PD non prende più i voti alle elezioni:gli italiani sono stufi (uso la parola di Albano il cantante) di assistere a questo incremento di malavita e loro sono diventati i difensori di questa gente…

  14. # Ig

    Denuncia a piede libero non vuol dire che non c’è reato, il reato é grave ed é scritto nel titolo.
    Lo ripeterò fino alla nausea: per una condanna ci vuole il processo. Detenzione preventiva solo per:
    1) pericolo fuga
    2) pericolo inquinamento prove
    3) pericolo reiterazione reato
    Esiste una magistratura apposta per valutare.
    Ha valutato che non c’erano i casi di cui sopra.
    Il 46enne avrà un processo e quindi se colpevole una condanna. Poi potrà andare in carcere.
    Perché dovrebbe avere foglio di via verso città natale? Non potrebbe essere livornese? Nell’articolo non é scritto dove é nato.
    Resistenza a pubblico ufficiale da sei mesi a cinque anni di reclusione lesioni da sei mesi a tre anni, aumentate non so quanto se c’è aggravante e nella denuncia c’è.
    Ora mi domando: perché commentare per scrivere cose non vere e prive di ogni fondamento?
    E anche: voi invece come fareste, voi del nuovo governo….perché io non mi sono mai riconosciuto in nessun governo men che meno in quello che verrà.
    A proposito non é il Governo che fa le leggi ma il Parlamento, non é il parlamento che le applica ma la magistratura. Così funziona.
    Voi invece come fareste? Sono curioso.

    1. # nuovo cittadino

      detenzione preventiva contro chi poteva uccidere gli agenti?? che ne dici??

    2. # Gianluca

      se era già noto alle forze dell’ordine vuol dire che ha la tendenza a compiere reati. Dubito poi che corra a fare l’assicurazione, quindi, se fermato nuovamente, è evidente che non si fermerebbe all’alt ma ripeterebbe lo stesso gesto. per tutto questo il pericolo della reiterazione del reato mi sembra più che probabile.
      Per ultimo chissà poi se sarà così garantista quando magari sarà vittima di un tipo del genere.

    3. # archimede2

      46enne originario di Bari ….come scritto nell’articolo……visto la resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, e omissione di soccorso per l’essere scappato dopo aver investito l’agente……direi che qualcosa di più si dovrebbe fare …ma lascio a te che sei tanto erudito la risposta||

  15. # Ig

    Siete fenomenali. Non spetta a voi decidere se ci vuole carcerazione.preventiva oppure no. Spetta alla Magistratura. Certo siete anche inquietanti, se l’Italia andasse in mano a gente come voi….in tre balletti ci troveremmo a fare le marcette, la gente sparirebbe nei carceri e nessuno saprebbe perché ne quando….poi subito un bel po’ di botte, tanto chi controlla? Come a Bolzaneto.Così vi piacerebbe.
    Un bello Stato di Polizia, coprifuoco, e tutti muti e rassegnati. Ma che gente siete??????

    1. # Lilliputz

      Siamo gente stufa di tanta tolleranza nei confronti di chi delinque. Siamo gente che desidera sicurezza e decoro ed auspica che chi delinque e viene indiscutibilmente ritenuto colpevole venga tempestivamente condannato e sconti la sua pena fino in fondo. Se questo è stato di polizia e coprifuoco, va benissimo

  16. # Alessio

    IG non lo vuoi capire che la maggior parte degli italiani non ne possono più di questa delinquenza,da qualsiasi parte venga?Se delinque un italiano ce lo dobbiamo sorbire,ma se delinque uno straniero bisogna rispedirlo a casa propria,perchè uno straniero che mette piede nella ns nazione deve sapere che “o si comporta bene”altrimenti,cambiando le leggi,gli si toglie la cittadinanza e rispedito a casa sua …e bada bene,questo non è razzismo,ma è civiltà,punto e basta.

  17. # Ig

    Peccato che il reo in questione è nato a Bari e residente a Livorno.
    Come ragionate male. Livorno la rossa….alle prossime elezioni vince la lega.
    Complimenti.