Cerca nel quotidiano:


Si accascia a terra e muore in farmacia dopo un malore

La notizia, postata da qualche utente di Facebook in alcuni gruppi di discussione sui social network, ha assunto un immotivato profilo allarmistico creando, senza ragione, panico da Coronavirus

Martedì 10 Marzo 2020 — 13:18

Mediagallery

Si ricorda a tutti i nostri lettori che, in questo periodo di emergenza sanitaria, anche i volontari che viaggiano sulle ambulanze e prestano soccorsi alla popolazione lo fanno dotati di guanti e mascherine, protezioni che diventano basilari anche per i servizi di routine

Tragedia all’interno della Farmacia Comunale numero 6 in piazza Saragat a causa di un malore che non ha lasciato scampo ad un anziano. L’uomo era in fila all’interno della farmacia quando si è accasciato a terra accusando forti dolori al petto. Il tutto è accaduto intorno alle 10 di martedì 10 marzo in Corea davanti agli occhi attoniti di alcuni clienti presenti a quell’ora. Dell’uomo non sono ancora state rese note le generalità. Sul posto, in seguito all’immediata telefonata fatta partire dai presenti al 118, si è portata un’ambulanza della Svs fornita di medico a bordo: per l’anziano purtroppo, nonostante tutti i tentativi possibili di salvargli la vita da parte del personale sanitario intervenuto, non c’è stato niente da fare. In piazza Saragat sono intervenute anche, come da prassi in questi casi quando avviene un decesso in un luogo pubblico, le volanti della polizia. Sui social la notizia, postata da qualche utente di Facebook in alcuni gruppi di discussione sui social network, ha assunto un immotivato profilo allarmistico creando panico da Coronavirus. La morte dell’uomo, le cui cause sono tuttavia ancora da stabilire, sarebbero infatti imputabili a un improvviso malore, probabilmente ad un infarto. Si ricorda a tutti i nostri lettori che, in questo periodo di emergenza sanitaria, anche i volontari della nostra città che viaggiano sulle ambulanze e prestano soccorsi alla popolazione, lo fanno dotati di guanti e mascherine, protezioni che diventano basilari anche per i servizi di routine.

Riproduzione riservata ©