Cerca nel quotidiano:


Si arrampica sulla grondaia fino al terzo piano per rubare in casa: arrestato

E' stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco che, con l'autoscala, hanno consentito ai poliziotti di arrivare all'appartamento dove è stato colto sul fatto il malvivente

Venerdì 10 Gennaio 2020 — 21:41

Mediagallery

Il ladro è stato notato da un residente della zona che lo ha visto entrare nell'abitazione dopo aver scalato tre piani con l'aiuto della grondaia esterna. Sul posto quattro volanti della polizia che hanno circondato il palazzo

Si era arrampicato sulla grondaia esterna per rubare all’interno di un appartamento al terzo piano di un palazzo in via Poli (zona Sorgenti). A notare questo movimento strano, intorno alle 17,45, un residente della zona che ha visto il ladro in azione a non ha esitato un attimo a chiamare il 113 per far intervenire la polizia sul posto. In pochi minuti sono arrivate ben quattro volanti della polizia, che hanno circondato il palazzo, insieme agli investigatori della squadra mobile.
E’ stato necessario l’intervento anche dei vigili del fuoco che, con l’autoscala, hanno consentito ai poliziotti di arrivare all’appartamento (come si può notare dalla foto in pagina fornita dalla questura) dove è stato colto sul fatto il malvivente, all’interno dell’abitazione, con una torcia in mano intento a far razzia. L’uomo, un 32enne albanese, è stato arrestato in flagranza di reato e portato in questura per gli accertamenti del caso.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.