Cerca nel quotidiano:


Si finge un’altra persona e guida un’auto rubata con la patente revocata

Gli agenti hanno sequestrato automobile e targhe per la restituzione ai legittimi proprietari, e hanno denunciato a piede libero un 64enne per avere fornito false generalità, per ricettazione, per soppressione di atti e per guida senza patente

Lunedì 15 Giugno 2020 — 16:17

Mediagallery

Dopo approfondite ricerche è emerso che le targhe apposte sul veicolo in realtà non corrispondevano all'auto controllata, la quale, al contrario, risultava rubata. Ma anche le generalità fornite dal conducente erano false

La polizia stradale ha denunciato un cittadino livornese di 64 anni trovato alla guida di un’auto, poi risultata rubata, con la patente di guida revocata.
Nel pomeriggio del 12 giugno, durante un controllo, due pattuglie della Polstrada hanno intercettato una Peugeot 307, che si trovava a transitare lungo la SR 206 pisana-livornese.
Qualcosa di quel veicolo non ha convinto sin da subito i poliziotti, i quali, dopo aver fermato la macchina e chiesto le generalità al conducente, hanno accertato che niente di quello che appariva ai loro occhi corrispondeva al vero: né le generalità fornite dal guidatore, né i dati di immatricolazione del veicolo.
Dopo approfondite ricerche, infatti, è emerso che le targhe apposte sul veicolo in realtà non corrispondevano all’auto controllata, la quale, al contrario, risultava rubata. Ma anche le generalità fornite dal conducente erano false, tanto che l’uomo risultava avere la patente di guida revocata.
Gli agenti hanno quindi sequestrato automobile e targhe per la restituzione ai legittimi proprietari, e hanno denunciato a piede libero l’uomo per avere fornito false generalità, per ricettazione, per soppressione di atti e per guida senza patente.

Riproduzione riservata ©