Cerca nel quotidiano:


Si ribalta, ritrovato il cane. Parla una testimone

Incredibile episodio in via delle Sorgenti. Ragazza di 29 anni si ribalta con l'auto e mentre è bloccata nell'abitacolo le rubano il cane. Indaga la municipale di Collesalvetti

sabato 04 giugno 2016 07:40

Mediagallery

intorno alle 9, poco dopo la pubblicazione dell’articolo, in data 4 giugno ore 7:40, ci ha contattato via fb una delle volontarie della ambulanza veterinaria Svs annunciando che il cane Dodo è stato ritrovato e sta bene. Ne prendiamo atto.

Riportiamo qui di seguito il commento di Sabrina, arrivato alle 10:54 del 4 giugno, che aiuta a fare un minimo di chiarezza nella vicenda del cane prima rubato, come riferito dalla automobilista in un primo momento, e poi ritrovato – Buongiorno. Scrivo per precisare alcune cose sull’episodio di cui sono a conoscenza direttamente perché mi trovavo sul posto La ragazza coinvolta nell’incidente ha riferito durante i soccorsi prestatigli dal personale della SVS che, mentre era ancora nell’abitacolo dell’auto, avrebbe detto ad una persona che si era fermata dopo il sinistro di togliere il cane dalla strada per evitare che venisse investito. Questa persona, invece di limitarsi a toglierlo dalla strada, lo avrebbe caricato sulla sua auto, la Ford Fiesta grigia vecchio modello, e si sarebbe allontanata in direzione di Livorno. Durante il pomeriggio, invece, una ragazza che transitava dalla via delle Sorgenti ha trovato l’animale che vagava nei pressi del luogo del sinistro, lo ha fatto salire in auto e lo ha immediatamente portato alla clinica veterinaria di stagno, dove il personale è prontamente risalito alla proprietaria attraverso la lettura del microchip.
E Dodo è stato riconsegnato nel pomeriggio ai legittimi proprietari. Quindi, o la persona che lo aveva caricato nella Fiesta lo ha poi fatto scendere dopo pochi metri, o la proprietaria, molto agitata a causa del brutto incidente che aveva appena subito ha frainteso qualcosa dell’accaduto. L’importante è comunque che questa storia abbia avuto un lieto fine.

La cronaca dell’episodio, articolo pubblicato alle 7:54 del 4 giugno – “Mi hanno rubato il cane“. L’incredibile episodio è avvenuto intorno alle 12,30 del 3 giugno. Protagonista una ragazza di 29 anni. La conducente, poco dopo il bivio per Nugola, in direzione Livorno, si è ribaltata. Nell’impatto la donna non è riuscita immediatamente ad uscire. Con lei, a bordo, c’era il suo inseparabile Dodo (nella foto fornita dalla nostra lettrice Lisa), un cane razza pechinese di 2 anni. Sul posto è intervenuta una ambulanza della Pubblica Assistenza di Collesalvetti ed è ai volontari che la 29enne ha raccontato che il cane, spaventato, è uscito dall’abitacolo e una donna a bordo di una Ford Fiesta grigia, vecchio modello, che si era fermata sul luogo dell’incidente si è avvicinata all’animale e lo avrebbe portato via mentre la padrona era rimasta bloccata nell’abitacolo. Al caso sta indagando la municipale di Collesalvetti. Chiunque avesse notizie del cane può contattare il comando dei vigili urbani di Collesalvetti. La malcapitata è stata portata al pronto soccorso. Per lei, per fortuna, si parla solo di ferite lievi.

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    In tutto il tratto Panzane/Cisternino non c’è una telecamera?

  2. # Eto

    Ahahahahah

  3. # stefano59

    A parte l’incredibile episodio del cane ma…mi spiegate come si fa a ribaltare una macchina? Quasi tutti i giorni qualcuno si ribalta..prima succedeva molto di rado…

  4. # ElMoroSchietto

    Ma la “signora” che si è fermata ha pensato di portare via il cane anziché sincerarsi di cosa fosse successo? Tutto questo ha dell’incredibile.

  5. # Martina

    Povero canino chissà che spavento si è preso!

  6. # Sabrina Pili

    Buongiorno.
    Scrivo per precisare alcune cose sull’episodio di cui sono a conoscenza direttamente perché mi trovavo sul posto.
    La ragazza coinvolta nell’incidente ha riferito durante i soccorsi prestatigli dal personale della SVS che, mentre era ancora nell’abitacolo dell’auto, avrebbe detto ad una persona che si era fermata dopo il sinistro di togliere il cane dalla strada per evitare che venisse investito. Questa persona, invece di limitarsi a toglierlo dalla strada, lo avrebbe caricato sulla sua auto, la Ford Fiesta grigia vecchio modello, e si sarebbe allontanata in direzione di Livorno.
    Durante il pomeriggio, invece, una ragazza che transitava dalla via delle Sorgenti ha trovato l’animale che vagava nei pressi del luogo del sinistro, lo ha fatto salire in auto e lo ha immediatamente portato alla clinica veterinaria di stagno, dove il personale è prontamente risalito alla proprietaria attraverso la lettura del microchip.
    E Dodo è stato riconsegnato nel pomeriggio ai legittimi proprietari.
    Quindi, o la persona che lo aveva caricato nella Fiesta lo ha poi fatto scendere dopo pochi metri, o la proprietaria, molto agitata a causa del brutto incidente che aveva appena subito ha frainteso qualcosa dell’accaduto.
    L’importante è comunque che questa storia abbia avuto un lieto fine.

    1. # Alla Frutta

      Grazie Sabrina. In effetti sembrava tutto molto strano. Invito la redazione a modificare l’articolo e precisare (per noi amanti degli animali) che la cosa ha avuto lieto fine e che non c’è stato alcun furto di cane.

  7. # rossano

    Io non ci credo. Troppo inverosimile. Cordiali saluti

    1. # al dolce

      A quale parte della vicenda non crede? Mi scusi, ma sono curioso.

  8. # barbara

    Abito vicino al luogo dell’incidente.. Alle 13 il cane era nel mio giardino a giocare con la mia canina..ho pensato al solito cane portato dal padrone a fare una giratina in campagna.
    Se fosse rimasto fino a sera avrei avvertito i vigili.
    Il cane quindi è sempre stato vicino al luogo dell’incidente.

  9. # Nerd

    Abbiamo toccato proprio il fondo. La gente si allarma sempre di più per le bestie ed in particolare i cani mentre le persone possono anche morire.

  10. # floyd

    Si ribalta, ritrovata una testimone. Parla il cane.

  11. # Dilvo

    Boia che botta la padrona. Se fossi il cane non ci monterei più con lei.
    Via facciamo un referendum…
    A parte gli scherzi era briaa o cosa. Speriamo che gli tolgono la patente x almeno tre mesi per guida pericolosa.
    Chissà il cane sarà contento

    1. # Alessandra

      Intanto non ero ne ubriaca ne nulla…e se leggi l’articolo forse avresti capito che se fossi stata in stato di ebrezza ci sarebbe stato riportato.
      Inoltre per fortuna gli animali non sono come certa gente..e col referendum lo sai cosa ci puoi fare???a buon intenditor poche parole..godere delle disgrazie.. che schifo.

  12. # Alessandra Brunetti

    Buongiorno a tutti sono la ragazza dell’incidente.
    Grazie alla segnalazione delle vigilesse dei vigili urbani di Collesalvetti che mi hanno avvisata che è stata fatta una rettifica errata dell’accaduto.
    Il cagnolino mi è stato rubato a una Signora che si è fermata è alla quale ho chiesto di portarmelo visto che le macchine che provenivano dal senso opposto nessuna si fermava..ma la signora coscienziosa ha pensato bene di portarmelo via e non di farlo scendere come è stato detto.
    Ha chiamato una clinica veterinaria solo nel tardo pomeriggio dopo ovviamente l’uscita dell’articolo sul tirreno dove è anche riportato il mancato soccorso e si sarà ca…..ta sotto.
    Dice di averlo trovato e di non avermi vista nell’auto..quando invece si è avvicinata al finestrino perché ci battevo con i pugni..mi ha detto che non sentiva..le ho ripetuto del cagnolino ed ha ben pensato di portarmelo via e tenerselo a casa sua e a lavoro fino a sera.
    Grazie alle ragazze della svs per i lori svariati annunci..perché sicuramente oggi non avrei ancora il mio DODÓ. Questa è la vera dinamica dell’incidente.

  13. # Alessandra

    Sono la ragazza dell’incidente e volevo precisare che non ero ne ubriaca né altro ma ho perso il controllo dell’auto e no ho nemmeno coinvolto altre persone.
    Grazie alle vigilesse dei vigili urbani di collesalvetti che mi hanno avvisata che è stata fatta una rettifica errata volevo precisare che il cagnolino non è stato lasciato dopo pochi metri ma la signora della Ford grigia alla quale io ho chiesto di portarmelo è andata proprio via e ha creduto fosse giusto tenerlo fino a sera fino all’uscita dell’articolo sul tirreno dove dopo aver letto anche del mancato soccorso ha pensato bene di chiamare una clinica veterinaria.
    Ha anche detto di non avermi NEMMENO VISTA nell’auto quando invece mi è venuta proprio al finestrino perché la chiamavo battendo i pugni.
    Volevo ringraziare le ragazze della svs in quanto senza i loro svariati appelli forse oggi non riavrei il mio cagnolino.
    E a chi dice che ci si preoccupa più per gli animali che x le persone e come dargli torto..quello che danno le persone emerge benissimo nei vostri commenti.
    Questa è la vera dinamica dell’accaduto.

  14. # Alessandra

    Inoltre per chi dice che ci si preoccupa piu per gli animali che per le persone come dargli torto.
    Si vede dai vostri commenti cosa le persone sono in grado di dare. ….
    No comment

  15. # alessandra

    Barbara non so che cane era quello nel tuo giardino. Ma non era il mio visto che chi lo ha restituito ha parlato precisamente dell’incidente ed era sul posto andando via però. Quindi prima di commentare pensate infinite volte.

  16. # Alessandra

    Barbara non era il mio cagnolino a giocare con la tua.
    Il mio l’ha preso questa Signors perché lo ha detto che l’ha preso durante l’incidente.
    Cmq grazie a tutti x la fantasia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive