Cerca nel quotidiano:


Si rovescia il catamarano e perdono i sensi: soccorsi al largo e salvati

L'imbarcazione si era rovesciata a circa 300 metri dalla riva a Calambrone. L'allarme lanciato dal comandante di una barca che stava percorrendo quel tratto di mare e ha visto due persone in mare di cui una priva di sensi

Lunedì 11 Ottobre 2021 — 08:22

Mediagallery

Nel primo pomeriggio di domenica 10 ottobre, i militari della capitaneria di porto di Livorno hanno soccorso due persone nelle acque del Calambrone. Una era finita in mare a causa del capovolgimento del catamarano su cui navigava e l’altra si era ferita nel tentativo di prestarle soccorso.

L’emergenza è scattata alle 15 quando è arrivata al numero per le emergenze in mare, 1530, la chiamata di soccorso da parte del comandante di un’imbarcazione che in quel tratto di mare aveva notato un catamarano rovesciato a circa 300 metri dalla riva nelle cui vicinanze c’era una persona in mare, presumibilmente il conduttore, con giubbotto di salvataggio indossato ma apparentemente privo di sensi.
L’autore della segnalazione ha subito comunicato, inoltre, che nel tentativo di prestare soccorso al malcapitato, l’altro membro del proprio equipaggio ha urtato violentemente la testa contro il boma dell’unità perdendo i sensi.
La sala operativa ha disposto quindi l’immediato invio in zona della  motovedetta SAR CP 866 e ha contattato il 118 per richiedere assistenza sanitaria.
La motovedetta, giunta in zona, ha proceduto al salvataggio del naufrago e dell’infortunato che, al rientro in porto, sono stati affidati al personale sanitario per il successivo trasporto in ospedale. Per fortuna sono risultati comunque coscienti e apparentemente in buone condizioni di salute.

Riproduzione riservata ©