Cerca nel quotidiano:


Furti in casa, presa banda

Individuata in via Ascoli e smantellata dalla polizia dopo una irruzione in casa. Trovati arnesi e diverse serrature nuove utilizzate per esercitarsi nell’apertura delle abitazioni

Domenica 14 Agosto 2016 — 09:06

Mediagallery

Nell’ambito delle attività di indagine volte ad individuare persone dedite, in forma isolata od in gruppi, ai furti in appartamento, la Squadra Mobile è risalita ad un gruppo di cittadini georgiani che si era stabilito a Livorno, fissando la propria base operativa in un appartamento di via Ascoli. Dopo un’osservazione protrattasi per diverso tempo è stato deciso di fare irruzione: bloccati quattro georgiani in possesso di documenti falsi che, attestando cittadinanza bulgara (Paese UE), consentivano loro di permanere agevolmente sul territorio italiano. In casa sono stati trovati, oltre ad arnesi ed attrezzi di uso piuttosto comune idonei a forzare le serrature delle porte delle abitazioni, anche diverse serrature nuove utilizzate per esercitarsi nell’apertura delle abitazioni e varie serrature smontate al chiaro scopo di studio dei meccanismi di funzionamento.
Dopo accertamenti condotti con la collaborazione della Polizia Bulgara, che ha confermato la non genuinità dei documenti, due dei quattro soggetti bloccati, sono stati tratti in arresto, applicando la nuova normativa antiterrorismo che consente l’arresto a chi si trattiene nel territorio dello Stato con falsi documenti aventi validità per l’espatrio. Gli altri due georgiani, in possesso di documenti falsi ma non validi per l’espatrio, sono stati denunciati in stato di libertà. Nei loro confronti sono state avviate anche le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Riproduzione riservata ©