Cerca nel quotidiano:


Sorpreso con un astice di 3 kg: multato

Mercoledì 7 Marzo 2018 — 15:03

Mediagallery

Il comandante, 50 anni, livornese, di un peschereccio è stato sorpreso dalla Guardia Costiera di Livorno a sbarcare un grosso esemplare di astice di oltre 3 kg dopo averlo catturato con le reti da traino in dotazione all’imbarcazione. 4.000 euro e applicazione di 6 punti sulla licenza di pesca e sul libretto di navigazione del marittimo sono state le sanzioni comminate per la violazione del divieto di pesca di queste specie tra il 1° gennaio e il 30 aprile di ogni anno. Il crostaceo, ancora vivo e vitale, è stato riportato in mare con una motovedetta e liberato. Le attività di controllo sulla filiera ittica continueranno intensificandosi in corrispondenza delle prossime festività pasquali.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Antonio

    Splendido esemplare !

    Ottimo lavoro della guardia costiera, continuate così . E che paghi i 4000 ..

  2. # Gianluca

    Bravi! Continuate a punire questi delinquenti che stanno uccidendo il mare!

  3. # Masterchef

    Boia deh… caro gli è costato il tagliolino all’astice… e ci mangiava da Cracco per du settimane con tutti quei vaini….

  4. # #UnoACaso

    Io continuo a pensare che i reati contro l’ambiente (inteso come habitat e esseri viventi) che è patrimonio e sostentamento di tutti debba essere punito moooolto più severamente. Credo che se la pena fosse stata sequestro dei mezzi e ritiro della licenza di pesca… magari sta cosa non sarebbe manco successa.
    BRAVI e grazie a chi vigila tutti i giorni !

  5. # amaranto67

    “Sorpreso con un astice di 3 kg”… facevano franella? 😉

  6. # Jack

    Giusto ritiro licenza,puniamo la pesca professionale che distrugge il mare e regolamenti rigidissimi per tempi e specie.quasi tutte le pescate più importanti come numeri sono per ovvi motivi nei periodi riproduttivi.

  7. # Mario

    Da esperto in acquariologia ho purtroppo seri dubbi che l’animale riesca a sopravviverà. Se è stato.pescato in un fondale molto profondo è molto probabile che sia stato colto da embolia e quindi destinato a morire.