Cerca nel quotidiano:


Sotto al negozio 3000 ombrelli contraffatti

Al magazzino "segreto" si accedeva tramite una botola nel pavimento. Il valore della merce sequestrata si aggira intorno ai 15mila euro

giovedì 22 Agosto 2019 10:34

Mediagallery

Erano nascosti sotto al negozio, in un magazzino da cui si accedeva tramite una botola. Si tratta di tremila ombrelli imballati all’interno di scatole di cartone (nella foto) con marchi contraffatti. Il tutto è stato scoperto dalle donne e dagli uomini della polizia municipale guidati dal funzionario responsabile dell’area “Sezioni Specializzate”, Marco Vaccai, che hanno agito su segnalazione, all’interno di un negozio in zona “Mercato”.
Le segnalazioni erano scaturite a seguito di alcune presunte irregolarità commerciali per cui si era imposta una verifica. Una volta all’interno dell’esercizio commerciale però, la scoperta. Sotto ad alcune travi si celava una botola, una sorta di passaggio segreto che metteva in comunicazione con un magazzino sottostante. Tramite una scala si accedeva ad uno sgabuzzino dove, talmente erano le casse accatastate, che si riusciva solamente a passare in fila indiana. Qui, in seguito ai controlli effettuati, sono risultati essere nascosti ben tremila ombrelli contraffatti per un valore totale di circa 15mila euro. Gli otto agenti della municipale intervenuti hanno dunque effettuato le ulteriori verifiche del caso prima di denunciare, per detenzione di materiale contraffatto, la titolare del negozio. Le indagini dell’autorità giudiziaria proseguono.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.