Cerca nel quotidiano:


Spacciatore in scooter inseguito sulla piazza: arrestato

In manette è finito un 23enne già conosciuti alle forze di polizia. Addosso aveva oltre 2000 euro in contanti e 200 grammi di cocaina

Lunedì 5 Febbraio 2018 — 17:42

Mediagallery

Alla vista della volante della polizia ha fatto inversione e si è portato a tutta velocità verso piazza Magenta. Il fatto che vi stiamo per raccontare è accaduto nel pomeriggio di domenica 4 febbraio intorno alle 17,30 quando, in pieno centro città, si sono scatenate le sirene della polizia. A bordo di uno scooter inseguito a tutta velocità dalle pattuglie della questura infatti, c’era un giovane di 23 anni, tunisino, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti penali. Il 23enne ha cercato di eludere il controllo dei poliziotti in piazza Attias scappando a tutto gas nell’attigua piazza Magenta salendo con il mezzo a due ruote sopra l’area verde noncurante delle famiglie, genitori con bambini in particolare, che stavano giocando sul prato. Nel frattempo la sala operativa del 113 ha inviato sul posto altre due volanti in ausilio a quella in fase di inseguimento.
Gli agenti, mentre lo scooterista stava cercando di guadagnarsi la fuga, hanno approfittato del fatto che il conducente del motorino avesse perso il controllo scivolando sul terreno continuando così l’inseguimento a piedi ed evitando di mettere in pericolo le persone che stavano passeggiando nel quartiere.
Il fuggitivo è stato quindi bloccato in corso Amedeo dai poliziotti. L’immediata perquisizione ha permesso di rinvenire addosso al cittadino tunisino (esattamente nella tasca destra del giubbotto), due involucri: uno di 102 e l’altro di 105,68 grammi, che, analizzati dalla polizia scientifica sono risultati positivi alla “cocaina”. Nell’altra tasca è stata invece trovata l’ingente somma in denaro di 2.100 euro suddivisa in banconote di vario taglio.
I successivi accertamenti sullo straniero hanno permesso di verificare la sua posizione constatando l’irregolarità sul territorio nazionale e il suo essere sottoposto alla misura dell’obbligo di firma all’interno della caserma dei carabinieri di Livorno. B.M. (queste le sue iniziali) è stato quindi arrestato e accompagnato, su disposizione del pm di turno, al carcere delle Sughere in attesa della convalida d’arresto e del processo per direttissima.

Riproduzione riservata ©

12 commenti

 
  1. # Stefano

    Meno male che fra poco si vota!!! Brava Polizia, continuate così 👏👏

    1. # 0586

      Anche se voti la polizia e le forze dell’ordine rimangono le stesse….gli spaccini se c’è “mercato” ci saranno sempre,italiani o marocchini!!!

  2. # gari

    Già noto alle forze dell’ordine ???? E ancora girava qui vendendo droga ???? Mi raccomando aspettiamo dell’altro a rimandarlo al suo paese …..

  3. # Dredd

    ..arresto, processo e spero ESPULSIONE (I successivi accertamenti sullo straniero hanno permesso di verificare la sua posizione constatando l’irregolarità sul territorio nazionale)

  4. # Leghista prima gli ITALIANI

    Un ringraziamento alle forze dell’ordine che purtroppo devono lavorare per niente domani mattina sara’ gia’ a giro a spacciare

  5. # Pino Cammino

    Io ero in piazza magenta ieri alle 17.30 l autopattuglia mi è sfrecciata davanti sul prato, e per puntualizzare non c’era nessuna famiglia con figli a giocare su i prati. Non capisco perché dovete drammatizzare la cosa. E comunque hanno fatto solo il loro lavoro

  6. # Claudio Federico GZESYS

    La butto lì ma più unità cinofile e un paio di cavalli per i parchi, so già che qualcuno penserà al prodotto del cavallo aimè

  7. # Edoardo

    Gente ma qui siamo ad “OGGI LE COMICHE” ma cosa commentiamo? Sempre la stessa solfa tutti i giorni, sempre le stesse persone che fanno i cavolacci loro indisturbati e che non sanno cosa sono le carceri italiane? MA COSA NE PARLIAMO A FARE?? Ma qui e’ uno schifo sul serio! Ora domani questo tizio e’ gia’ fuori e dopo mezz’ora e’ gia’ sulle piazze a spacciare.

  8. # rino

    Purtroppo quando i tuoi connazionali votano se ne fregano dei programmi politici circa immigrazione e giustizia.quest’italia ce la siamo fatta da soli!

  9. # Ginogino

    Non c’è niente di nuovo da dire…..siamo alle solite…e pensare cosa rischiano le forze dell’ordine per poi vedere questi soggetti immediatamente fuori

  10. # SIGGI 1

    aspettiamo dell’altro a espellere tutti questi delinquenti….gia i nostrani sono troppi e le galere affollate…….