Cerca nel quotidiano:


Strappati e gettati nei fossi quattro cartelli

Una squadra della Subsea Livorno è intervenuta, su richiesta della Autorità Portuale, per la rimozione. Tra i cartelli anche quello "firmato" da Clet. E dall'acqua spuntano tre scooter, una moto e forse una Fiat cabrio

Martedì 27 Febbraio 2018 — 12:07

Strappati e gettati nei fossi quattro cartelli della segnaletica verticale (foto Lanari). La mattina del 27 febbraio una squadra della Subsea Livorno composta da tre sommozzatori è intervenuta, dopo essere stata contattata dalla Autorità Portuale che ha la competenza sui fossi, per la rimozione. Tra questi ce n’era anche uno riconducibile all’artista Clet, raffigurante una donna adagiata su un divieto di accesso. Ignoti li hanno divelti e gettati in acqua lungo via Ganucci in Venezia, siamo all’incirca davanti all’ingresso della Fortezza Nuova. Verosimilmente sono stati divelti in quanto presentavano ancora la base in cemento. Nel rimuoverli, i sub della ditta specializzata hanno poi individuato, essendo in questi giorni l’acqua particolarmente chiara, carcasse di mezzi: in particolare tre scooter, una moto e quella che sembra essere una Fiat bianca cabrio, oltre a barchini affondati. Spetterà ora agli enti preposti indicare quando toglierli dal fondale. “Là sotto c’è un mondo” il commento della Subsea Livorno. Sul posto, per assicurare l’operazione, era presente la municipale. Le quattro buche, formatesi a seguito del vandalismo, sono state già tappate.

Questa è la foto del laghetto del parco Centro Città, con bici e bidone all’interno, inviata da un nostro lettore dopo aver letto l’articolo.

Riproduzione riservata ©

15 commenti

 
  1. # gianfranco

    grande segno d’inciviltà,galera per queste brave persone altro che lavoro!!

  2. # Beppe

    Grazie all’abitudine ormai diffusa di bere birra dalla bottiglia non oso pensare quante giacciono sul fondo. Cosa si aspetta a mettere la cauzione di almeno 5 euro ? Dove non arriva l’educazione arrivi il portafogli!

  3. # Il santo

    Nogarin ….serve la differenziata anche nei fossi ……

  4. # cisidivertecosì

    Bimbim… in azione continua, solo riempire di telecamere la città e fargli pagare i danni ci può salvare dall’inciviltà dilagante!

  5. # Al dolce

    Nuovo sistema di rottamazione di veicoli.

  6. # maverick

    altro che differenziata… ah.. la Livorno da bere…

  7. # ANTO

    Vergogna! …Persone incivili. Sarà possibile,poi, che nessuno veda mai niente mentre qualcuno lancia scooter e macchine nei fossi??

  8. # Nedo Falleni

    Andate al ponte di piazza Cavour: negli anni novanta, di sera, ci vidi butta’ un Bravino e una fioriera…

    1. # Vezio

      Complimenti, aspetti dell’altro a dillo.

  9. # Vezio

    Si sa, il livornese è sudicio per natura, prima o poi impareremo ad essere cittadini civili, ordinati e puliti.

  10. # Dep

    Vezio parli per te e la tua cerchia di conoscenze?
    Io sono livornese ma nel mio sociale conosco tutta gente pulita..

    1. # Vezio

      Mi riferisco a ciò che si vede in giro per le strade della città.
      Un cittadino pulito non abbandona la spazzatura, mobili, motorini e cacche per la strada.

    2. # Biagio

      C’è anche che per alcuni e le loro cerchie sia normale essere incivili. Non conoscono la differenza e bisogna spiegarla.

  11. # Vabbè

    Ora che siamo sudici va bene, ma non pensate che siamo più speciali rispetto alte città eh. Fatevi un giro a Roma, dove il disprezzo per la città è dagli stessi romani… un lezzaio. O in tutto il resto del Centro/Sud. Sono secoli che i fondali sono usati in tutto il mondo come un cassonetto, non abbiamo inventato nulla deh.

  12. # Antonio

    E il Modigliani che ci buttò le teste e chi lo ha imitato?