Cerca nel quotidiano:


Tamponamento a catena.
Viabilità ko per due ore

Martedì 20 Dicembre 2016 — 20:25

Mediagallery

Tamponamento a catena fra quattro auto in Variante e traffico cittadino completamente in tilt per oltre due ore. L’incidente si è verificato intorno alle 18 in direzione sud tra l’uscita Livorno Centro e quella per Salviano-Coteto (foto di Paolo Mura). La coda di circa un chilometro ha paralizzato l’intera viabilità. Sul posto nessuna ambulanza: per fortuna infatti nessuna persona coinvolta ha necessitato di cure mediche da parte dei soccorritori. Sul luogo dell’incidente invece si sono portate le pattuglie della polizia stradale e quelle della municipale che hanno provato a farsi largo tra le macchine incolonnate per effettuare il sopralluogo e i rilievi del caso. Situazione di stallo ancora intorno alle 20 quando il traffico sembrava non aver ancora ripreso la normale scorrevolezza. Traffico ko anche nelle vie limitrofe in zona Stazione tra via Masi, il cavalcavia delle Ex Terme del Corallo e piazza Dante.
https://youtu.be/C9xR7PwevRo

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    Sono passato dalla rotatoria della stazione e c’era una mega fila per entrare in variante , nessuno tra 113 112 polizia municipale a fermare le auto in entrata. fortunatamente me ne sono accorto ma il cavalcavia per ritornare verso città (dovevo tornare a casa alla leccia) intasato. Soluzione? Mi è toccato passare dalla puzzolente, via dell’ uliveta , 5 quercie e a casa in 10 minuti. Il problema che quelle strade sono sconnesse da secoli. Ma è possibile che nel 2017 per tornare a casa se c’è anche un piccolo tamponamento deve essere un calvario? Una vergogna.

    1. # Devid

      Certo sei a Livorno la Tunisi d’Italia

  2. # sara calvani

    Troppo flusso di traffico in una strada stretta. Se ci fose u tutor a 70km h non succederebbe!dovrebbero fare come a bologna dove il limite di velocitá indicato da pannelli luminosi cambia durante il giorno in funzione del flusso di traffico….comunque a 70 ci vorrebbero circa 3 min in piu per percorrerla da stagno a livprno sud….forse 3 min non ci cambiano la vita…a differenza di ore in auto

  3. # Marco

    Se la gente rispettasse la distanza di sicurezza gli incidenti non succederebbero neppure a 140 km/h. Poi se penso che da quella strada sarebbero dovute passare le ambulanze dirette al nuovo ospedale a Montenero mi vengono i brividi.

    1. # orso

      Per andare nel troiaio di ora volano …
      Te per fare propaganda al tuo “movimento” non perdi occasione .Un perfetto grillino.

  4. # Paolo

    Gia’ alle 15.00 c’era stato un problema sull’entrata Salviano – Variante, con carro attrezzi e vigili….Perchè non predisporre cartelli luminosi alle varie entrate -uscite per segnalare incidenti ?!? La strada “non si puo’ ” (!) allargare…saremo sempre piu’ vittime di questo imbuto ?!

  5. # Gregorio

    Sono molto contento che migliaia di auto siano state bloccate in questa situazione spero che tra gli automobilisti coinvolti ci sia una buona percentuale che domani provi ad usare un metodo alternativo.
    Ps le dovete buttare via le macchine manca la nebbia e sembra di esse a milano

    1. # orso

      Hai visto un bel mondo.
      Sai quella cosina chiamata lavoro,che prendi dove capita.
      Quella cosina che si fa quando non ci sono i soldi di babbino,mammina,della pensione dei nonni.
      Quella cosina che te vorresti evitare col reddito di cittadinanza per andare a prendere il sole a spese dei bischeri che pagano le tasse e rimangono imbottigliati sulla variante …

      1. # Gregorio

        Forse non sai che più usi la macchina più tasse paghi a meno che il carburante non te lo regalino

      2. # gregorio

        Darsi del bischero da soli non ha prezzo io lavoro anche più di 10 ore al dì e lavoro guidando per le strade e ormai a Livorno usare l auto non è da persone intelligenti

  6. # stefano59

    E così per colpa di qualcuno che non sa andare in macchina o che non usa la necessaria prudenza quando l’asfalto e’ bagnato sono arrivato a casa in un’ora e mezzo quando in condizioni normali ci metto 20 minuti!! E questo grazie a questi personaggi! Andate in autobus!

  7. # Nedo

    Invece..senza nemmeno un incidente, la coda per andare verso i 4 mori partiva dal semaforo all’incrocio tra via della cinta esterna e via salvatore orlando! grazie geni del traffico che ci avete donato le rotatorie zona 4 mori!

  8. # Mata

    Il punto é che chi esce a Livorno Sud rimane in corsia di sorpasso (la sx )fino a 50 metri dall’uscita per pou improvvisamente rientrare a destra.Infatti 8 volte su 10 il punto critico é quello.

  9. # gianni

    Chi è a progettare il piano del traffico, forse dovrebbe abitare a Livorno, non voglio credere che sia opera di un livornese!!!
    Ieri è stato un incubo, l’aumento del traffico implica un aumento di smog, se si parla in termini di ecologia, la creazione di rotatorie, imbruttimento logistico delle strade, canalizzazioni incoerenti ecc… implica forte aumento di inquinamento ambientale, insoddisfazione delle utenze, e problemi di ogni ordine e grado a tutti coloro che lavorano sulle strade (112, 113, 115, 117, 118, manutenzione, pulizia ecc…) e problemi alle famiglie che quando pensano di uscire e fare shopping, aumenta il livello di stress.
    Pensare prima di agire è un consiglio, che in troppi non considerano valido, ma che di certo aiuterebbe a migliorare la vita di tutti.

  10. # Dario

    Se la gente stesse meno con i telefonini sarebbe meglio

  11. # Stefano M

    Vero quello che dice Mata, ma ogni volta che piove o solo schizzetta è una certezza che sulla variante c’è un’incidente e per tornare dal lavoro è odissea. Una volta che sei dentro non hai scampo, uscire alla stazione o porta a terra è forse anche peggio, Distanza di sicurezza e gomme a posto e di incidenti ce ne sarebbe meno, forse anche meno uso del cellulare ma quello è discorso lungo …

  12. # Giuggiola

    Un altro aspetto è che Livorno è di molto metereopatica.
    Finché c’è il sole tutti in motorino o bicicletta e a fare propaganda per i metodi alternativi di spostamenti. Poi appena fa du gocce e mi si bagna la scarpina nova nova, metto il sedere in macchina anche per andà in città.
    Altro aspetto è che le rotatorie ai quattro mori non erano sbagliate, è sbagliata quella m…a di pista ciclabile stile Nurburgring che è più grande della corsia delle macchine. Bastava non fare quel collo di bottiglia e già il traffico era metà.
    Terzo aspetto, chi deve lavorare in periferia o peggio ancora in qualche fabbrica o azienda di provincia lontana da qualsivoglia paese con treni/bus a disposizione non può fare altro che fare il pendolare in auto e si ritrova, obtorto collo, verso le 7 di sera in qualche punto tra Variante, Livorno Sud e Cinta Esterna.