Cerca nel quotidiano:


Tentano di rubare una “Mini” dal concessionario, ma fanno solo danni

I malviventi si sono introdotti all'interno del perimetro della struttura scavalcando un muro sul retro. Poi i danni all'interno degli uffici e su alcune auto parcheggiate nel piazzale

Mercoledì 3 Giugno 2020 — 12:03

Mediagallery

Del caso se ne sono presi carico gli uomini della squadra volanti della questura di Livorno e i colleghi della squadra mobile intervenuti, insieme alla polizia scientifica, sul luogo del tentato furto

Tentato furto nella notte tra lunedì 1 e martedì 2 giugno all’interno del concessionario di automobili EuroAuto in via Firenze. I malviventi, secondo quanto raccontato dal titolare dell’azienda al cronista di QuiLivorno.it sopraggiunto sul posto, si sarebbero introdotti dal retro della struttura scavalcando un muro per poi entrare all’interno degli uffici spaccando un vetro di una finestra. “Una volta dentro – spiega il signor Sicilia – hanno rotto e scardinato alcuni cassetti sotto alla mia scrivania, hanno sparso chiavi in tutta la stanza, probabilmente cercando quelle del cancello principale, chiuso con un lucchetto antiscasso. Il motivo? Avevano installato una sorta di rampa, fatta con delle tavole, sotto alle ruote di una Mini Cooper qui presente nel piazzale (quella nella foto principale, ndr) per cercare così di portarla via. Ma hanno desistito forse perché disturbati da qualcuno o perché non sono riusciti a trovare la maniera di uscire dal cancello principale che dà sulla strada con la vettura. Per fortuna non sono riusciti a rubare niente, ma hanno fatto molti danni. Dalle immagini di sicurezza si vede che hanno agito in due, incappucciati e con la mascherina chirurgica”.  Non paghi di tutto ciò, i banditi hanno anche spaccato un finestrino di un’auto parcheggiata nel piazzale.
Del caso se ne sono presi carico gli uomini della squadra volanti della questura di Livorno e i colleghi della squadra mobile intervenuti, insieme alla polizia scientifica, sul luogo del tentato furto.

Riproduzione riservata ©