Cerca nel quotidiano:


Tragedia in mare: muore mentre fa il bagno

Un uomo di 42 anni è stato portato a riva in arresto cardio circolatorio. Il recupero del bagnante è stato effettuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco in collaborazione con l'unità della sede nautica e con la guardia costiera

Domenica 27 Giugno 2021 — 00:54

Mediagallery

Una volta a riva hanno provato il tutto per tutto anche i volontari della Misericordia di via Verdi intervenuti con un'ambulanza fornita di medico dell'ospedale di Livorno

Tragedia nel tardo pomeriggio, intorno alle 19,30, di sabato 26 giugno, nel tratto di mare prospiciente la spiaggia dell’Accademia (foto Centro Documentale Vvf).
Marco Villano (nome e foto aggiunti dalla redazione soltanto la mattina di domenica 27 giugno alle 8,50), livornese di 42 anni, è stato portato a riva in arresto cardio circolatorio. Il recupero del bagnante è stato effettuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco in collaborazione con l’unità della sede nautica e con la guardia costiera. Una volta a riva hanno provato il tutto per tutto anche i volontari della Misericordia di via Verdi intervenuti con un’ambulanza fornita di medico dell’ospedale di Livorno. Purtroppo a niente sono serviti i soccorsi. L’uomo è deceduto sugli scogli dopo diversi minuti in cui i sanitari hanno provato a rianimarlo.
Tanti i messaggi di cordoglio arrivati sulla sua bacheca Facebook. “Ciao amico di tante corse assieme… Non riesco ancora a credere che non ti troverò più a Livorno – scrive in un post Nicola – buono come il pane e sempre capace di sorridere ed emozionarti per le piccole e più belle cose della vita. Condoglianze a tutta la tua famiglia”.
Il cordoglio  della Filt-Cgil – “La Filt-Cgil provincia di Livorno esprime tutto il proprio sconcerto per l’improvvisa scomparsa di Marco Villano, lavoratore Tdt. Marco era un esempio di serietà e correttezza, un esempio per tutti i suoi colleghi. Alla famiglia e agli amici di Marco le nostre più sentite condoglianze”.

Riproduzione riservata ©