Cerca nel quotidiano:


Tragedia sul lavoro: cade dal solaio e muore a 66 anni. Il cordoglio

Tragedia a Stagno, sul posto un'ambulanza della Svs con medico a bordo: la squadra ha provato a rianimare l'uomo per un'ora

Venerdì 5 Febbraio 2021 — 12:23

Mediagallery

Sull'accaduto è intervenuta decisa anche la presidente della Provincia Marida Bessi: "Una spirale di morti bianche che deve essere interrotta"

Tragedia all’interno di un capannone aziendale a Stagno dove, intorno alle 11, la mattina di venerdì 5 febbraio, il titolare dell’azienda “Pasticceria La Fortezza” di via Lepori, Pier Luigi Maffei, ha perso la vita all’età di 66 anni (nome aggiunto dalla redazione alle 16,15 quando è sopraggiunta la nota di cordoglio della Provincia di Livorno con il messaggio della presidente Bessi che è possibile leggere sotto alla cronaca dell’incidente).
A soccorrerlo per primi sono stati i colleghi di lavoro dopo che l’uomo è caduto da un solaio per motivi ancora da accertare e su cui gli inquirenti faranno luce. Nel frattempo è sopraggiunta sul posto una ambulanza della Svs da via San Giovanni con medico a bordo. La squadra medico-sanitaria ha provato a rianimare l’uomo per oltre un’ora. Sul posto anche due volanti della polizia come da prassi accade in questi casi di incidenti sul lavoro. Soccorsa anche una donna, familiare della vittima, che ha accusato un malore una volta sopraggiunta sul luogo della tragedia e appresa la triste notizia.
size-medium” src=”https://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2021/02/20210205_115220-600×400.jpg” alt=”” width=”300″ height=”200″ />Il cordoglio della presidente della Provincia, Marida Bessi – “Una spirale di morti bianche che deve essere interrotta.” Lo ha dichiarato la presidente della Provincia, Marida Bessi, dopo aver appreso la notizia del terribile incidente sul lavoro accaduto questa mattina in una pasticceria a Stagno, in cui ha perso la vita Pier Luigi Maffei. “La crisi che attanaglia il Paese non deve far abbassare la guardia sulle problematiche della sicurezza nei luoghi di lavoro. Gli incidenti mortali che in questi giorni si sono verificati in Toscana, mettono in evidenza la necessità di interventi mirati in materia di formazione sul tema della sicurezza, al fine di migliorare le condizioni di lavoro e prevenire quanto più possibile le situazioni di pericolo. Auspicando che si faccia luce al più presto sulle dinamiche dell’incidente, esprimo ai familiari profondo cordoglio e vicinanza per il grave lutto che li ha colpiti”.
Il lutto della Cna Livorno – “Pier Luigi Maffei era una brava persona, un gran lavoratore”: così lo ricorda Dario Talini, direttore di Cna Livorno. “La notizia di questa tragedia ci ha veramente addolorato, perché i Maffei sono una famiglia di lunga tradizione nell’artigianato livornese, un sapere che hanno trasmesso anche alla nuova generazione. La Fortezza, attiva da oltre venti anni, è sempre stata un’ottima pasticceria, grazie all’esperienza di Pier Luigi e del fratello Fabio. Cna si unisce quindi al dolore di tutta la famiglia”.

Riproduzione riservata ©