Cerca nel quotidiano:


Trovato senza vita il 43enne scomparso

Si era allontanato con una bicicletta ritrovata in via di Montenero. Vigili del fuoco, forze dell'ordine, volontari e unità cinofile lo hanno cercato per ore. Nel pomeriggio di martedì il rinvenimento del corpo senza vita

Martedì 13 Febbraio 2018 — 18:30

Mediagallery

E’ stato trovato privo di vita, intorno alle 17.30, Mirko Carovano il 43enne scomparso da casa e per cui erano partite le ricerche intorno alle 12 di martedì 13 febbraio. La sua foto e il suo nome erano stati anche pubblicati sul sito di Chi l’ha visto? Sempre sul sito della trasmissione televisiva si leggeva che l’ultima volta in cui i familiari lo avevano sentito è stato attraverso un sms. Carovano si era allontanato con una bicicletta che è stata poi ritrovata in via di Montenero 91. Le ricerche si erano concentrate a Montenero ed è in quella zona che è stato rinvenuto il corpo senza vita del 43enne.
Era stato attivato anche un Posto di Comando Avanzato per il coordinamento delle ricerche con due unità cinofile dei vigili del fuoco, della Misericordia di Montenero, della Pubblica Assistenza di Rosignano e la Protezione Civile del Comune di Livorno. Per ore si erano susseguiti gli appelli su facebook di amici e parenti.
Alle ricerche hanno partecipato anche i volontari della Svs intervenuti con 2 unità cinofile, 2 jeep fuoristrada e 3 unità motociclistiche con un totale di 15 volontari per l’intera giornata. Anche gli enduristi livornesi, la Misericordia di Antignano, l’associazione Anpana (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) con una propria unità cinofila (conduttore P. E., cane Yuma) e la Croce Rossa Livorno hanno partecipato alle ricerche con mezzi, uomini e e cani per la ricerca. Mirko Carovano era stato un sindacalista della Fiom e consigliere comunale eletto nel 2004 con i Democratici di Sinistra confluendo successivamente nel gruppo di Sinistra Democratica passando infine a Sinistra e Libertà decidendo di non aderire al Partito Democratico dimettendosi così dall’incarico di consigliere.

Il cordoglio di Sinistra Italiana –  “Sconforto, dolore e smarrimento. La reazione di chi ha conosciuto e condiviso uno spaccato di vita con un giovane Compagno scomparso improvvisamente e prematuramente come Mirko Carovano, è questa. Resta difficile, se non impossibile, dire molto di più: c’è un grande senso di vuoto che difficilmente potrà mai essere colmato da semplici parole.

Vogliamo ricordarlo come era: esuberante, generoso e mosso da un grande senso di giustizia sociale. Sicuramente Mirko terrebbe ad essere ricordato per quello che era veramente: un uomo di sinistra, senza nessun acronimo o etichetta di partito, quanto semmai per la sua precisa collocazione politica e sociale che lo ha sempre visto schierato dalla parte dei più deboli; non ultimo per importanza, il suo impegno nel mondo dell’antifascismo militante.

Un mondo difficile, una società piena di contraddizioni che favorisce l’individualismo e l’alienazione, non hanno certamente recitato una parte di secondo piano nell’epilogo che ha portato al tragico evento della Sua scomparsa. Purtroppo non serve a niente recriminare o gridare alla luna. Mirko vivrà ancora e sempre accanto a noi, alle nostre lotte ed al nostro sentire. Vogliamo quindi cercare di salutarLo nel modo più vero e semplice possibile avvertendolo ancora al nostro fianco, quanto mai vivo accanto a noi nella lotta e nella convinzione di poter costruire un mondo migliore”.

Sinistra Italiana – Federazione di Livorno e Circolo Territoriale SI Livorno Collesalvetti

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Ciccio

    Vicino alla famiglia per il grave lutto.
    Mi sembra doveroso segnalare la presenza degli enduristi livornesi che, chiamati dalle istituzioni, hanno partecipato alle operazioni di ricerca.
    Grazie.

  2. # Marco l.

    Ciao mirko,sapevi farti voler bene.

  3. # Valeria

    R.i.p

  4. # Bobby

    R.I.P. COMPAGNO

  5. # Giancarlo Braccini

    Caro Mirko, solo due righe anche se eravamo legati da stessi ideali che oggi non esistono più .Troppo sensibile ed onesto per questa società dove i valori non esistono più , ne parlavamo molto ma in te esisteva sempre una speranza di un futuro migliore per i giovani ,gli anziani i deboli. Non so che cosa sia successo per portarti ad un gesto estremo ,la mancanza di lavoro sicuramente ma come sempre accade la sensibilità individuale e il sacrificio per,gli altri non da punteggio. Ciao Mirko ti porto nel mio cuore come una parte di me Un abbraccio a tutta la tua famiglia e che tu possa riabbracciare il tuo caro nonno che tanto amavi ciao ci vediamo Giancarlo Braccini

  6. # Marco Zucconi

    Una notizia tristissima, che non può che addolorare profondamente chiunque avesse conosciuto Mirko, anche solo superficialmente
    Chi scrive ha avuto l’onore ed il piacere di godere della sua amicizia da oltre venticinque anni. Senza retorica, una persona squisita.
    Lo ricordo come un ragazzo simpaticissimo, “bono ‘ome ir pane”.
    Un amico che con gli altri si mostrava assolutamente solare, spiritoso, sempre pronto a raccontarti una bischerata o un aneddoto divertenti.
    Un uomo dall’acuta sensibilità, personale e sociale: un passionale, un idealista, un generoso.
    Un buontempone, a tratti magari un po’ buffo e con “la testa fra le nuvole”, ma comunque vivace, ironico ed auto-ironico
    Un “compagno” politicamente coerente, lineare, combattivo, molto spesso pure lungimirante: in ogni caso, un militante mai omologato e dogmatico
    Chissà quanto dolore e quanto malessere interiore lo hanno lacerato….Quanta sofferenza…
    Con la mia più profonda tristezza, esprimo le mie più sentite condoglianze a parenti e familiari di fronte a questa grave perdita.
    Ciao Mirko. Ci e mi mancherai tanto.

  7. # ALESSIO

    R.I.P SIAMO TUTTI CON TE