Cerca nel quotidiano:


Un buco nel muro per rubare al circolo di tennis

I ladri si sono introdotti nella notte tra lunedì 20 e martedì 21 gennaio all'interno del Tennis Club Livorno di Villa Llyod e hanno rubato all'interno del punto vendita di articoli sportivi: furto da circa 4mila euro

Mercoledì 22 Gennaio 2020 — 12:24

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

A niente sono servite le telecamere di sorveglianza e l'allarme che è regolarmente suonato. I ladri hanno agito con l'oscurità della notte e poi hanno fatto perdere le loro tracce

Tre, forse quattromila euro tra danni e valore della refurtiva. E’ questo in sintesi quanto accaduto nella notte tra lunedì 20 e martedì 21 al circolo di tennis di Villa Lloyd, il Tennis Club Livorno. Alcuni malviventi si sono introdotti all’interno del giardino della struttura, probabilmente scavalcando la cancellata laterale che costeggia via Pietri, approfittando dell’oscurità della notte. A farne le spese il negozio di articoli sportivi all’interno dell’impianto gestito dalla moglie del direttore tecnico Piero Cocchella. Il negozietto-magazzino è fatto in legno e i ladri hanno avuto gioco facile nel praticare un foro nel retro per entrare dentro e far man bassa delle attrezzature. “Hanno rubato circa un terzo degli articoli presenti dentro il negozio – spiega proprio il maestro di tennis Cocchella a QuiLivorno.it mentre è intento a ripulire dai danni il capanno-negozio – Hanno spaccato il retrobottega entrando dentro e rubando racchette, scarpe e ogni tipo di articolo tecnico specialistico per il tennis. Il punto vendita è fornito anche di videocamere di sorveglianza e di allarme che è entrato regolarmente in funzione. Ma i ladri hanno agito lo stesso indisturbati e in pochi minuti hanno fatto quello che dovevano fare e sono spariti nel nulla”.
Anche il presidente del circolo, Amerigo Conti, si dimostra rassegnato e sconsolato. “Cosa vi devo dire? Non è la prima volta che entrano qua dentro – spiega Conti a QuiLivorno.it – Siamo bersagliati. Qui la notte sembra che nessuno senta niente neanche quando suonano gli allarmi. Abbiamo attivato ogni tipo di misura di sicurezza ma non siamo tutelati lo stesso”.
I ladri prima di uscire dal circolo hanno fatto visita anche al bar all’interno della Club House forzando la porta di ingresso e arraffando il fondo cassa. “Si tratta di poche decine di euro – ha affermato il gestore, interpellato al riguardo – Pochi soldi lasciati la sera per la mattina successiva”. Sul posto si sono portate le volanti della polizia i cui agenti sono stati chiamato ad effettuare il sopralluogo di furto.

Riproduzione riservata ©