Cerca nel quotidiano:


Un palo e due in bici: sorpresi a spacciare dalla polizia

Servizio di controllo in centro: uno faceva da palo restando seduto sulla panchina mentre gli altri due, con una bici, facevano la spola tra via degli Avvalorati e piazza Grande

sabato 06 Luglio 2019 13:15

Mediagallery

Durante il servizio di controllo – in piazza della Repubblica, piazza Garibaldi e piazza Grande – svolto dal personale dell’ufficio prevenzione Generale e soccorso pubblico, unitamente a due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze e al personale dell’Ufficio Immigrazione, in via degli Avvalorati sono stati sorpresi alcuni cittadini extracomunitari a spacciare sostanza stupefacente. Mentre uno faceva da palo restando seduto sulla panchina dei giardinetti altri due, avvalendosi di una bicicletta, facevano la spola tra via degli Avvalorati e piazza Grande. Alla fine i poliziotti hanno identificato e denunciato un gambiano di 24 anni trovato in possesso di 23,30 grammi di hashish nonché di un rotolino di banconote pari a 145 euro.

Sempre il 5 luglio sono stati rintracciati due motorini poco prima rubati. Il primo è stato controllato in via Ricasoli con a bordo due soggetti che sono riusciti però a sottrarsi al controllo dei poliziotti (il mezzo è in attesa della riconsegna al proprietario). Per il secondo, controllato in piazza Mazzini, è stato indagato per ricettazione e resistenza un cittadino rumeno di 25 anni. Il mezzo è stato restituito al proprietario.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.