Cerca nel quotidiano:


Un “tesoro” di merce rubata. Tutte le foto del sequestro

Arrestato per spaccio in via Grande. Dai successivi accertamenti la polizia ha scoperto un fondo in via del Seminario con numerosi oggetti di provenienza illecita tra cui otto orologi e due biciclette

Venerdì 28 Ottobre 2016 — 11:48

Mediagallery

Nel pomeriggio 27 ottobre, intorno alle ore 15.30, in piazza Grande sotto i portici del palazzo Grande, nel corso di un’operazione finalizzata al contrasto dello spaccio di stupefacenti, personale della squadra della polizia ha notato un gruppo di giovani tra cui un extracomunitario con capelli a cresta. Questi ad un tratto è salito sulle scale che conducono all’ex cinema Grande recuperando da terra della sostanza solida risultata successivamente hahish. Ne ha staccato un pezzo con la bocca e dietro una colonna si è incontrato con P.G tossicodipendente, al quale ha dato 1,70 grammi netti dello stupefacente in cambio della somma di 5 euro. Immediatamente bloccato, l’uomo è risultato essere K.R nato in Marocco nel 1997 ma domiciliato a Livorno, privo di documenti, ed aveva in tasca 10,70 euro. I poliziotti si sono portati nel punto dove si era chinato e hanno rinvenuto ulteriori 4,88 grammi netti di hashish. In caserma lo straniero è stato perquisito e gli sono state trovate in tasca le chiavi dell’appartamento. Riconosciuto dal personale quale uno degli occupanti di un fondo ubicato in via del Seminario, all’interno del quale è stato rinvenuto e sequestrato quanto segue:

2 pezzi di sostanza stupefacente tipo hashish del peso lordo di gr. 125,80 in un cassetto del mobile della camera;
• gr. 1,50 lordi di sostanza stupefacente tipo cocaina (2 involucri in cellophane);
• gr. 2,63 lordi di sostanza stupefacente tipo Marijuana (3 involucri in cellophane);
•  2.365 euro in banconote suddivise in banconote di vario taglio;
• un pc portatile marca Asus nel salotto sul divano;
• un tablet marca Asus nel salotto sul divano;
• un navigatore satellitare marca Becker nel salotto sul divano;
All’interno di un trolley di colore nero in tessuto posto sopra l’armadio sono stati rinvenuti:
• un orologio da taschino marca Roskopf Patent;
• un orologio da donna marca Doyle, con cinturino in acciaio;
• un orologio da uomo marca Pringeps con cinturino in acciaio;
un orologio Breitling da uomo con cinturino in pelle marrone;
• un orologio da uomo marca Memphis Belle modello Spirit con cinturino in pelle (valore 500-600 euro);
• un orologio da uomo marca Glower con cinturino in acciaio;
• un orologio da donna marca Sartier con cinturino in acciaio;
• una collana in argento 925 col gancio rotto;
Sulla sommità dell’armadio della camera da letto vi era parzialmente smontata
• una bici da uomo mountain bike colore nero opaco in carbonio, marca Cube (valore 5000 euro);
Nel salotto parzialmente smontata (senza ruote) è stata rinvenuta:
• una mountain bike da donna colore bianco- verde marca Sunn.

Lo stupefacente e i soldi venivano sequestrati quali mezzi proventi dello spaccio di stupefacenti posto in essere dal K.R. irregolare sul territorio nazionale e non esplicante alcuna attività lavorativa. Gli altri beni sono stati sequestrati in quanto risultati di provenienza illecita.
Dagli ulteriori accertamenti K.R. è risultato destinatario anche di un ordine del questore di Livorno a lasciare il territorio nazionale entro giorni 7 decorrenti dal maggio 2016, a cui non aveva ottemperato.
Alla luce di quanto sopra il personale della squadra Mobile di Livorno ha arrestato l’uomo per spaccio di sostanza stupefacenti.
Anche l’acquirente dello stupefacente sorpreso in piazza Grande è stato segnalato alla Prefettura in quanto aveva acquistato lo stupefacente per uso personale.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Ginogino

    Doveva lasciare il territorio nazionale entro sette giorni te lo immagini come si struggeva per rispettare la legge….ahahahaha

  2. # Pino

    E ora si procede con i decreti di espulsione all’infinito fino a che non se ne va?

  3. # andrea

    E vai altri Clandestini a delinquere e poi qualcuno li chiama : SALVATORI DELL’ ITALIA.

  4. # Mario

    …… che dite…. non vi permettete… poverini sono scappati dalla guerra! e poi sono una risorsa!!!

  5. # Armando De Ratto

    Ma in quel punto tutti i giorni ci sono spacciatori e compratori e tutti i giorni non si vede un rappresentante delle forze dell’ordine che controlla o anche semplicemente identifica tutti questi balordi.
    Poi un giorno si svegliano e ne prendono uno, ma tutti i giorni bisogna operare in quel luogo anche solo identificando queste persone, oltretutto siamo a due passi dalla questura.
    Se Italiani o stranieri in galera e devono scontare la pena,se stranieri senza permesso di soggiorno devono essere mandati nel loro paese a scontare comunque una pena.

  6. # PIRATA

    C’e’ da dire che nello scegliere le bici hanno avuto buon gusto, veramente belle!

  7. # Rino

    PERFETTAMENTE INTEGRATO, STILE ALFANO-BOLDRINI E GUAI A TOCCARLI, QUESTE SONO LE NOSTRE RISORSE, IL NOSTRO AVVENIRE E FANNO I LAVORI CHE GLI ITALIANI NON VORREBBERO FARE…(G. NAPOLITANO)