Cerca nel quotidiano:


Vandali al “The Cage”. Rabbia Nogarin

Vetri rotti, lancio di uova, pannelli danneggiati e danni all'interno della biglietteria del Teatro

martedì 07 giugno 2016 12:11

Mediagallery

La polizia è intervenuta, nel tardo pomeriggio di lunedì 6 giugno, in via del Vecchio Lazzeretto, il The Cage Theatre (foto tratta dalla pagina fb del locale), a causa delle segnalazioni degli allarmi antifurto scattati intorno alle 19,25. Sul posto, insieme alla vigilanza privata, anche i responsabili della struttura che hanno effettuato un controllo all’interno insieme agli agenti. Una volta dentro è stato facile appurare che ignoti, scavalcando il cancello posto in via del Vecchio Lazzeretto, sono riusciti ad accedere all’interno della struttura imbrattando la sede del Teatro e la palazzina dove sono posti i  bagni con lancio di uova. Continuando il controllo si è visto che nel vano cucina, dopo aver distrutto il vetro della porta d’accesso, i vandali hanno messo a soqquadro una parte dei locali adibiti a ripostiglio vivande, sparpagliando a terra numerose confezioni di caffè. Sono risultati danneggiati anche i pannelli del gazebo posti davanti al box-bar adibito alla distribuzione di cibi e bevande.
Dopo aver effettuato questo sopralluogo gli agenti di turno hanno ripreso regolare servizio di pattugliamento ma, a mezzanotte  mezzo circa, sono dovuti nuovamente tornare sul posto a causa di un nuovo allarme scattato. Anche in questo caso i malviventi sono riusciti sempre ad entrare dal cancello di  via del Vecchio Lazzeretto e dopo essersi introdotti all’interno del parco che ospita la struttura e si sono introdotti all’interno della biglietteria rompendo una delle vetrate e prelevando dal suo interno una stampante elettronica, dei biglietti di accesso al locale e buste da lettere bianche. Tutto questo materiale è stato scaraventato per terra. Il responsabile del locale è stato invitato ad effettuare un attento controllo a tutti locali al fine di appurare se fosse stato rubato qualcosa.
MOBY CORTEO SINDACO NOGARIN

La condanna del sindaco Nogarin su fb –  In riferimento alla doppia aggressione perpetrata a danno del teatro The Cage, il sindaco Filippo Nogarin esprime così la condanna per l’avvenimento, la solidarietà ai gestori e il suo impegno per risolvere a breve la questione del teatro di proprietà comunale:
“Gli atti vandalici che hanno danneggiato le strutture del The Cage Theatre mi lasciano esterrefatto. Nell’esprimere la mia condanna, ferma e senza appello, manifesto a Toto Barbato e Mimmo De Rosa sincera solidarietà e vicinanza, anche perché, ho vissuto sulla mia pelle, recentemente, episodi non molto diversi. Il Teatro Mascagni di Villa Corridi, grazie al Cage, ha ripreso vita, divenendo, per i giovani livornesi, e non solo, un punto di riferimento fondamentale. A nome dell’Amministrazione Comunale mi impegno, personalmente, ad incontrare il prima possibile Mimmo e Toto e di affrontare, con loro, la situazione”.
GAZZETTI

La solidarietà di Francesco Gazzetti (Pd)-  “E’ intollerabile quanto accaduto al locale The Cage. Atti di vandalismo simili devono non solo essere condannati con la massima fermezza, ma anche fermati il prima possibile”. Così ilconsigliere del Pd Francesco Gazzetti che, nel condannare l’ignobile gesto, esprime anche la propria vicinanza e solidarietà al gestore Toto Barbato. Non è la prima volta che fatti del genere accadono al The Cage– spiega Gazzetti – . Come spiega lo stesso gestore sono 5 anni che questa situazione va avanti. Sarebbe il caso che l’amministrazione comunale si facesse carico al più presto di questo problema provando a risolverlo e facendo sentire la propria vicinanza a chi si sta impegnando per valorizzare degli spazi di aggregazione importanti per la città”.

Buongiorno Livorno – Gli atti vandalici al The Cage lasciano basiti. Consideriamo grave uno sfregio così forte e reiterato verso una realtà che per anni è riuscita a far rivivere, finalmente, uno dei luoghi più nascosti e abbandonati di Livorno, trasformandolo in un punto di riferimento culturale sia per i giovani e le giovani livornesi ed luogo attrattivo per persone che da fuori vengono a Livorno per godersi ottimi concerti.
Ci auguriamo che il Comune risponda a chi, oltre che alla passione, investe tempo e denaro in questi progetti. Chi amministra la cosa pubblica, politici e funzionari, non può che dare massima attenzione a chi come The Cage rappresenta una delle più importanti realtà imprenditoriali del settore culturale in città.

Riproduzione riservata ©

31 commenti

 
  1. # Aldo

    E che pretendi caro Nogarin, e sei a Livorno! I tuoi elettori sono così: quello che non possono avere lo pretendono! Reddito di cittadinanza, mare di cittadinanza, vacanze di cittadinanza, furti di cittadinanza

    1. # israel hands

      o lei come lo sa che i vandali c’hanno la tessere del 5 stelle?

    2. # Fulmine

      Ma smettila di dire cavolate !!!! Sei solo un povero nostalgico rosso

      1. # BHE BHE..

        Le firme rimandano chiaramente a uno di quei tanti gruppetti di ragazzi della città che passano le giornate a delinquere, ma chi sono vallo a sapere: è certo però che stupidi come sono avranno le foto delle stesse firme scritte da altre parti, magari in qualche muro: Sarebbe un classico.
        Sono vere e proprie gang e ognuno degli appartenenti si firma in modo caratteristico, con uno pseudonimo firmato a bomboletta, imitando i gangster americani. Dunque fa ridere a crepapelle che questi politici facciano intendere tra le righe che siamo di fronte ad un orrendo attacco squadrista, dato che in realtà questi cialtroni sono dichiaratamente dei compagni e affatto dei fascisti…sono anarchici, comunisti..
        Dato che questi esseri vanno in giro ubriachi e drogati con lo scopo preciso di scatenare risse, in cui poi notoriamente se la prendono in 20 contro 1 e le toccano pure, è lecito pensare che probabilmente dopo essere stati cacciati da un buttafuori si siano voluti vendicare in questo modo demenziale. Poi non possono essere fascisti, hanno scritto “muorite” e i fascisti sanno scrivere in italiano..durante il regime si diceva: “Libro e moschetto fascista perfetto” …
        Nei fine settimana al Cage è pieno di questa gente, sbevozzoni cannati e rissaioli.
        IO ESCO A PISA.

        1. # luca

          ” i fascisti sanno scrivere in italiano”……………….dopo questo capolavoro letterario esci pure e vai a pisa, o anche da qualche altra parte fai te

          1. # BHE BHE..

            Luca era una battuta…
            A Livorno siete troppo chiusi di mente e non accettate nulla che vada al di là del vostro cerchio…state pure a Livorno.. 😀

  2. # Vittorio Giraudini

    Il vandalismo è una delle più gravi piaghe dei giorni nostri, nasce dall’incuria verso tutto ciò che è pubblico, di tutti, per arrivare ad atti di vandalismo passatempo di qualche scellerato. Fondamentale l’educazione che nasca prima di tutto dalle famiglie.

  3. # Alessio R

    Solidarietà a Mimmo e Toto. Purtroppo la mamma del demente è sempre pregna.

  4. # la formica

    aspettate e sperate,non vi costa nulla; ma non otterrete nulla; ok?
    Forse se siete disposti a fare pena ai grillini;forse,ma non ci giurerei;loro per tutte le cose hanno una soluzione,”Dio mandare,Dio levare; Auguri a tutti
    Parole,parole,parole,Sindaco Nogarin; i fatti concreti subito,o taccia e non prenda in giro..

    1. # Fulmine

      Un altro nostalgico

  5. # Billi

    Gazzetti fa il sindaco ombra… ad ogni Nogarin corrisponde un Gazzetti uguale o contrario.

  6. # Robespierre

    Ci risiamo. E’ sempre stato cosi e sempre sarà cosi. Gli atti vandalici vengono compiuti da gente veramente di bassa lega, incivili che hanno l’animo cattivo, indegni di vivere in una società che pur sottoposta a continue sofferenze per mancanza di valori, di lavoro, di identità, di serenità cerca attraverso l’impegno di persone valide,serie, che si sottopongono a sacrifici a dare qualcosa di buono per gli altri. Esprimo mio profondo sdegno e piena solidarietà alle vittime dell’atto barbaro invitando l’Amministrazione all’istallazione di sistemi di sicurezza idonei a proteggere il sito. A voi vandali auguro di essere scoperti, presi e puniti. Vergognatevi!!!

  7. # la formica

    aspettate e sperate,non vi costa nulla; ma non otterrete nulla; ok?
    Forse se siete disposti a fare peana ai grillini;forse,ma non ci giurerei;loro per tutte le cose hanno una soluzione,”Dio mandare,Dio levare; Auguri a tutti.

    1. # ivo lami

      a certuni però Dio leva più che ad altri, anzi probabilmente non glielo dà sin dall’inzio

      1. # Fulmine

        Ottima risposta Ivo …. Ma non so se la formica la capisce

  8. # Lukas

    I discorsi di Gazzetti sono la condensazione dell’inutilità.

  9. # Stefano

    Solidarietà ai ragazzi del Cage che permettono ad appassionati come me di godersi ottimi concerti a 5 minuti da casa. Forza ragazzi continuate con più passione di prima

  10. # stefano59

    ma cosa ci combina la politica!? Ma la notte dormite tranquilli o pensate sempre alla politica? Parliamo di questo fatto che lascia senza parole….uno scempio fatto probabilmente da degli animali (nn sono certo degli esseri umani…) disadattati e asociali che nn sanno come sfogare i loro grossi problemi…ma dopotutto si sa…la mamma degli imbecilli è sempre incinta e purtroppo sempre lo sarà!

    1. # LIVORNESE

      condivido eccetto sul fatto della considerazione sugli animali, gli animali si comportano meglio.
      Il fatto che qualcuno la butta in politica( si va dall “attacco al M5S”, al “moschetto del fascista” “sono stati elettori del M5S” oppure “è stato il PD”) rafforza la tesi della mamma incinta e che i degni figlioli si ergono a virgulti protagonisti di tali atti( cosi con quattro parole che richiamano al passato il novello balilla del moschetto sarà contento)

      1. # BHE BHE..

        Livornese rilassati, i primi a buttarla sulla politica sono stati i politici che hanno parlato, i quali si sono presi ironica e democratica risposta, ma a Livorno siete così tanto chiusi di mente che non si può dire nulla e che non si può parlare di niente, qualunque cosa esca dal vostro cerchio viene repressa con la violenza e la menzogna, è sempre stato così, specie se si mettono in discussione i valori del comunismo che infatti non sono mai stati democratici da quello che mi risulta. Il comunismo esattamente come il fascismo è in contrasto con la democrazia. Si veda la sua applicazione concreta in Russia, Cina etc. E’ per questo che tanti ragazzi come me preferiscono andare a Pisa piuttosto che rimanere a Livorno a vedere il triste spettacolo dei cannati sbevozzoni e rissaioli, che sempre da quelle parti sono politicamente schierati.
        Tutti hanno fatto cretinate ma a Livorno queste cose sono uno stile di vita che si protrae fino ai 50 anni e non va bene. Dunque più che accusare me in modo palesemente disonesto, mettendomi in bocca cose che non ho detto, faresti bene a farti un esame di coscienza e ad ammettere che lo scempio di questi atti appartiene proprio alla frangia politica che probabilmente difendi tu. Le firme parlano chiaro e sono quelle delle baby gang livornesi, le quali notoriamente schierate a sinistra sono diffuse nei quartieri. Amen. (ora mi darete del cattolico?)

  11. # sergiop

    Ma in posto cosi “isolato”, non c’è un servizio di video sorveglianza?

  12. # biggì

    Questi episodi fanno pari con il divano sulla panchina. E’ arrivata l’ora di passare al randello

  13. # Dado

    Naturalmente il nostro amato sindaco esprime la solidarietà ma solo per riparlare di se stesso e degli atti vandalici che dice di aver subito. Ma il computer che aveva lasciato in auto l’ha ritrovato?

    1. # Fulmine

      Certo Dado se il tuo problema è il computer di Nogarin e siamo messi benino ……

  14. # ivo lami

    “…Sarebbe il caso che l’amministrazione comunale si facesse carico al più presto di questo problema…” e ci dica gazzetti cosa dovrebbe fare l’amministrazione comunale? mettere un vigile urbano di guardia al The Cage h24?

    1. # Uccio

      Ma nemmeno che non ci siano di solveglianza la,notte….. Niente pattuglie…cosa pretendi ?

      1. # ivo lami

        ps e carabinieri non prendono ordini da nogarin e le pattuglie le mandano dove credono meglio

  15. # Diacciaponci

    Col derby PD/5stelle avete smerigliato le scatole

  16. # Francesco R.

    Deve essere stata la solita baby-Gang della Scopaia. Ragazzetti di 13 – 19 anni che girano nel quartiere (anche in tarda notte) a seminare il panico, ad urlare e minacciare pure le famiglie che prontamente si barricano in casa. Roba vecchia ma mai debellata. Girano a piedi ed in bicicletta.

    1. # BHE BHE...

      Sono in tutti i quartieri, anche a Colline, Shangay, Korea….Ma non lo dire a Luca che sono dei compagni altrimenti si arrabbia 😀

      1. # BHE BHE..

        Aahahaha ho scritto SHANGAY ahahahaha YMCA ho sbagliato scusate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive