Cerca nel quotidiano:


Venti dosi di hashish negli slip davanti a scuola: denunciato studente

Il giovane indicato dal cane anti-droga è stato trovato in possesso di venti dosi di stupefacente nascoste nelle mutande e già pronte per la vendita. Accompagnato negli uffici della squadra mobile, è stato indagato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e riaffidato ai genitori

Sabato 25 Settembre 2021 — 12:24

Mediagallery

In concomitanza con la riapertura delle scuole in presenza, la questura di Livorno, seguendo le indicazioni ministeriali che prevedono la realizzazione di una specifica attività di prevenzione a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle vicinanze degli istituti scolastici – denominata  appunto operazione “Scuole Sicure” – ha già effettuato incisivi servizi di controllo del territorio per arginare questo fenomeno.

I risultati non si sono fatti attendere, tant’è che i questi servizi coordinati dalla questura, con la partecipazione anche di altre forze dell’ordine tra le quali la guardia di finanza con l’importante ausilio della rispettiva unità cinofila, hanno avuto esito positivo portando alla denuncia a piede  libero di un minorenne  che nella mattina di venerdì 24 settembre è stato  trovato in possesso di 20 dosi di hashish, già confezionate singolarmente.

Il servizio della squadra mobile della polizia, coadiuvata anche in questa occasione dall’unità cinofila delle Fiamme Gialle addestrata per la ricerca di droga, è iniziato a ridosso dell’ingresso degli studenti, nei pressi dell’entrata di un istituto superiore cittadino. Durante il controllo effettuato all’esterno del plesso scolastico, l’attenzione degli operatori è stata attratta da un gruppetto di studenti che si stavano avvicinando all’ingresso della scuola. Subito il cane antidroga ha segnalato uno di questi giovani, trovato poi in possesso di una busta di plastica celata all’interno degli slip, contenente le 20 dosi di hashish pronte per la vendita.
Lo studente è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare senza rinvenire altro stupefacente.
Accompagnato negli uffici della squadra mobile, è stato indagato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e riaffidato ai genitori.
Proprio partendo dalla consapevolezza della necessità di avviare strutturate campagne   di prevenzione negli istituti scolastici, nella mattinata del 30 settembre, si terrà la prima riunione di coordinamento e di pianificazione degli interventi nelle scuole inerenti al progetto #sceglilastradagiusta, avviato il 23 maggio 2021 nella sua prima tappa e proseguito il 16 settembre nell’evento dedicato al quinto anniversario della morte dell’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
La riunione avrà lo scopo di individuare dei momenti di studio ed approfondimento, attraverso il coinvolgimento dei ragazzi in incontri con rappresentanti della magistratura, con personale ospedaliero, rappresentanti dello sport e del mondo della disabilità, con la polizia postale, creando cosi un importante supporto per giovani, famiglie ed educatori.

Riproduzione riservata ©