Cerca nel quotidiano:


Verduraio abusivo sgomberato dopo 2 anni

Dal 2014 aveva scelto di lavorare in quel punto, al rondò della Leccia, senza autorizzazione. Oltre a non aver pagato Tosap e Tari non ha mai pagato neppure le multe che hanno superato i diecimila euro

Martedì 2 Agosto 2016 — 17:41

Mediagallery

Dal 2014 aveva scelto di lavorare in quel punto, al rondò della Leccia, senza autorizzazione. Già in quell’anno la Polizia Municipale, dopo avergli ripetutamente contestato la mancanza di autorizzazione, gli aveva sequestrato tutta la merce che esponeva sul bancone.
Aveva quindi ottenuto un’autorizzazione alla vendita itinerante, ovvero a bordo del proprio furgone che gli averebbe consentito dunque di potersi fermarsi un po’ in qua un po’ in là a vendere la sua frutta e la sua verdura.
Invece no, si era piazzato, giorno e notte, in quel parcheggio pubblico della Leccia senza mai spostare il furgone per giorni, settimane e mesi.
Nel 2015 ha ricevuto molti verbali per occupazione abusiva di suolo senza mai ottemperare all’ordine di rimuovere l’occupazione abusiva. Nel 2016 poi si era proprio allargato recintando il “proprio” posto vendita con rete da cantiere ed ombreggiante con i quali proteggeva la merce lasciata sul suolo pubblico anche la notte trattenendosi in loco a dormire. Due grossi ombrelloni ancorati con funi ai pali della segnaletica, poltrone e un grosso frigo bar rendevano più accogliente il punto vendita.
size-medium wp-image-198929″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/08/20160802_153646-300×169.jpg” alt=”municipale vigili polizia” width=”300″ height=”169″ />All’ambulante era stato offerto anche un posto “regolare” in piazza Cavallotti ma aveva risposto, stando a quanto riportato dal Comando della Polizia Municipale, che non gli conveniva andare a vendere tra altri verdurai e dover pagare la tassa per occupazione di suolo pubblico e quella per la spazzatura. Meglio dunque starsene lì da solo, senza concorrenza e senza pagare nessuna tassa comunale. Circa 25 metri quadri quelli occupati come un vero e proprio punto vendita in sede fissa con tanto di siepina di peperoncini. Molto amato dagli abitanti del quartiere, aveva scelto un posto strategico dove si fermavano anche le auto di passaggio per riempire buste di frutta.
Anche molto vicino alla rotatoria con la merce esposta a non poco inquinamento e polvere prodotta dai veicoli in transito e dai bus. Oltre a non aver pagato Tosap e Tari non ha mai pagato neppure le multe che hanno superato i diecimila euro. La Polizia Municipale ha sgombrato il punto vendita abusivo scongiurando il sequestro delle merci: il venditore potrà continuare a vendere ai suoi clienti affezionati ma itinerando un po’ in qua e un po’ in là e senza occupare il suolo pubblico.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!


38 commenti

 
  1. # alessandro h

    se non erro,già tempo fa fu fatto sgombrare…
    miracolosamente,dopo poco tempo..riapparve.
    vogliamo scommettere,che l’amico del trentino tra un’pò riapparirà..

    1. # TONFONI

      Scusa ma hai letto l’articolo?

      1. # Andrea

        Lo abbiamo letto tutti l’articolo!! L’abusivo tra poco ritorna indisturbato e magari con un corteo di protesta e scene da film. Il comune gli abbonerá le multe, troverà un accordo per farlo stare li e tutto questo andrà dimenticato. Essere abusivi a livorno è normale e produttivo. Essere in regola significa solo pagare e pagare e pagare. Ci sono decine di abusivi in pieno centro da decenni, esempio scali saffi di fronte al negozio di telefonia. Vende tra scarafaggi e cagate di gabbiani ed è abusivo, carrelli al mercato al solito posto da anni abusivi… Possiamo dire che LIVORNO È ALLA FRUTTA!!

    2. # Fabio

      Se era un extracomunitario lo lasciavano stare.

  2. # Alla Frutta

    Ritornerà e non pagherà alcuna multa e nessun’altra sanzione perché nullatenente. Se il furgone glielo lasciano ritorna tranquillamente. Strafottente e troppo scaltro nel non voler pagare tasse ciò nonostante la merce costa quanto quelli regolari e forse ancor di più

    1. # france

      Sul nullatenente mi riservo il beneficio del dubbio. Questo vende da anni prodotti che probabilmente produce, quindi il costo per lui è basso. Non ha mai pagato una tassa che fosse una. Come minimo c’ha la villetta al castellaccio.

  3. # leo

    E DOPO TUTTO QUESTO I 10 MILA CHI LE PAGA

  4. # Kristy

    Colpevoli sono i clienti.

  5. # Fulmine

    Giusto averlo fatto sgomberare ed giusto che lavori per i permessi che ha ….. Comunque alla stazione di persone da sgomberare ce ne sono tantissime

  6. # Saverio

    mamma mia, se questi sono i problemi… d’accordo la legge e i regolamenti locali vanno rispettati ma si parla di un povero fruttivendolo che si deve guadagnar da vivere onestamente. 10.000€ di multa addirittura, siamo all’assurdo… svegliatevi, autorita’, i furbetti son ben altri…

  7. # rugbysta

    Keep calm, l’omino si è spostato già occupando il vialetto che porta ai parcheggi di Via Guadalajara cioè al di là della strada.
    Questo se ne infischia delle multe………………ma perchè se noi non paghiamo una multa ci pignorano la casa o mettono le ganasce alla macchina e questo ha sempre il furgone.

  8. # tuttiuguali

    In quanto ad inquinamento il record lo ha senz’altro la baracca di frutta e verdura accanto alla prima rotatoria del Viale Nazario Sauro ! Forse lui ha una autorizzazione speciale !

    1. # michele

      forse piazza luigi orlando la batte

  9. # manuel

    Per info…..si è già collocato alla curva davanti(via Guadalajara )

  10. # Fabio

    L’amico del Trentino come lo chiami te è giusto che venga sgomberato e multato.. occupazione suolo pubblico e fin qui ci siamo d’accordissimo, ma che la legge sia uguale per tutti no? Vogliamo parlare dei venditori by Africa che oramai affollano con lenzuoli di merce contraffatta mezza Livorno? Sulla passeggiata di Viale Italia, al mercato ecc ecc… ah già quella è una categoria protetta!!! Ma via

  11. # Benny

    Se era extracomunitario lo lasciavano stare.

    1. # Aldo

      L’extracomunitario a Livorno ha una funzione sociale. Altrimenti chi “accudisce” le signore quando i mariti disoccupati se ne stanno sugli scogli a prendere il sole??

  12. # elit

    Ma smetterla di accanirvi contro i poveracci che si arrabattano per arrivare in fondo al mese con i commenti da poveri di spirito. Tutti quelli che occupano abusivamente infrangono la legge ogni giorno. Dove sono le istituzioni che dovrebbero far rispettare la legge? È comodo e indolore sfrattare un banchetto di verdure!

  13. # Federico

    E’ un evasore fiscale (vende senza fare scontrini, non paga tasse, etc..), in un paese normale non ci sarebbe bisogno di fare un articolo, sarebbe in galera già dal 2014, invece da noi gli evasori fiscali hanno anche guidato il paese per anni..

  14. # luca

    veramente è gia li che vende a 20 mt di dove era ieri!

  15. # Miriano

    Perché ha fatto un danno di 10 mila euro?
    Ci siamo costruite norme di cui ne siamo prigionieri. ..

  16. # Kristy

    Secondo me la cosa, colpa è degli acquirenti .

  17. # Strillozza

    ..sarebbe tanto semplice, io un c’ho mai comprato una mela…..se la gente un c’andasse fra un mese va via da solo……come gli zingari ai semafori, o continuate a danne gli spiccioli e regalarli bustate di panni vecchi e quelli ir giorno dopo ci ritornano mica sono scemi

  18. # Roby

    Ma quello in Piazza Orlando accanto all’ Astra ?

  19. # adriano

    queste persone non hanno intestato niente, hanno decine di verbali non pagati, come imps
    e tasse varie, vi è una chiarissima legge che dice in caso di occupazione del suolo pubblico abusiva per attività commerciale è previsto il sequestro della merce e delle attrezzature, compreso il mezzo, ora dopo due o tre avvertimenti andati a vuoto vi è bisogno di aspettare
    due anni per intervenire?
    il problema è un altro sulle occupazioni abusive a livorno i vigili urbani di competenza sono completamente inefficaci, vedi questo episodio, e molti altri , non eseguono quasi mai controlli
    alle postazioni simili vedi anche fruttaiolo del cantiere che occupa una superficie ben maggiore anche qui probabilmente è una strada poco frequentata dai sig vigili, per non parlare dell’abusivismo ai vari mercatini, una risposta di una vigilasse riguardo a un abusivo

    anche loro devono lavorare……….

    benvenuti a livorno e in italia

  20. # ettore

    e quello in piazza Mazzini che ha fatto sua la fontanella pubblica?

  21. # johnnie rico

    Quello davanti al cantiere invece è perfettamente in regola?

  22. # badalì

    Immagino che anche dal punto di vista fiscale sia tutto regolare e naturalmente che il furgone sia in regola con bollo ed assicurazione.

  23. # Ercole Labrone

    basterebbe non comprare da lui….se sta li vuol dire che c’è chi compra tranquillamente merce che chissà da dove viene e in quali condizioni igieniche è conservata….contenti loro

  24. # PITTARO

    Complice anche chi si fermava a comprare…

  25. # beppe

    fabio l’amico del trentino te lo potevi evitare perche’ lo sai di dove,questo e essere razzista

  26. # nando

    Visto che si parla di onestà ..se una persona è onesta non compra ne na lui ne da ” marrocchini ” fine della fiera …
    Io pago le tasse te no !

  27. # massimo

    angolo via Buontalenti via S.Fortunata.

  28. # Dario Lapi

    …..per me farebbero la fame…tutti gli abusivi…

  29. # Alice

    Stamattina alle 9 era dall’altra parte della strada… Mezz’ora fa sono ripassata e si é rimesso nel piazzale dove è sempre stato.. Illusi… Fino a che Nn sequestrano il furgone Nn se ne andrà mai..

  30. # slavianese

    confermo… è dall’altra parte! Ora cosa gli fate visto che è recidivo???????????????

  31. # Mah

    Dovrebbero ma sistemare anche quello in piazza Luigi orlando che vedono tutti i turisti e ci facciamo
    La figura dei peZzenti

  32. # Enea1970

    Secondo me avete ragione tutti, è sempre colpa di Nogarin, comunque !