Cerca nel quotidiano:


Viale Italia, anziana investita da un’auto

Ennesimo caso di investimento di un pedone nel giro di pochissimi giorni. Una donna è stata colpita da una Mercedes mentre stava cercando di attraversare la strada sul viale Italia

Mercoledì 10 Agosto 2016 — 18:09

Mediagallery

Ennesimo caso di investimento di un pedone nel giro di pochissimi giorni. Una donna è stata colpita da una Mercedes mentre stava cercando di attraversare la strada sul viale Italia intorno alle 12 di mercoledì 10 agosto. Non è chiaro se l’anziana rimasta ferita fosse o meno sulle strisce pedonali e se fosse o meno in movimento. Sul caso sarà la polizia municipale, intervenuta sul posto con due agenti in auto, a chiarire la dinamica e le eventuali responsabilità. La donna è stata soccorsa da un’ambulanza del 118 che l’ha trasportata al pronto soccorso per le cure mediche del caso. Per lei si parla di una probabile frattura alla gamba sinistra.

Riproduzione riservata ©

14 commenti

 
  1. # John

    Non uscite più di casa ! E se dovete farlo per forza, non attraversate mai.

    Tanto in giro in auto ci sono solo fenomeni …

  2. # Marco

    Sai quando esci, ma non sai se è come ritorni a casa.

    Tutti piloti ! Basta vedere le curve che fanno gli scooter alla rotonda, nemmeno al Mugello.

    È colpa delle persone, non si attraversa la strada durante le gare….

    1. # scooterone

      Sono d’ accordissimo, non è possibile che quanto vado a 70 km orari, superando tutti, ti trovi sempre davanti qualche anziano che è schizzato sulle strisce.

  3. # basta investimenti sulle strisce

    Ci vuole le striscie pedonali rialzate come davanti al comune su tutte le “autostrade” dentro Livorno.

  4. # Uno qualunque

    No ma poi brontolate se fanno le rotatorie e le piste ciclabili che rallentano il traffico!!!

  5. # ProtoCanePoliziotto

    Semplice un tutor da inizio viale italia al meta mare, con degli spot nei vari varchi di uscita, ti registrano quando entri e quando esci se superi il limite scatta la multa molto molto salata dopo la 2 volta ritiro patente.

    1. # tommydi

      millemila euro di costi, e aggirabili…. per poi cosa, per due volte a 60 km/h te ne devi guidare più?

  6. # Jhonnystecchino Stecchino

    Vorrei segnalare al gruppo di lavoro sicurezza e mobilità e più in generale all’amministrazione comun’ala e ACI che in Trentino Alto Adige nelle zone di Valdaora di sotto fra Brunico e Dobbiaco è consuetudine restringere la carreggiata in prossimità degli attraversamenti pedonali e mettere un’isola a dividere le corsie. Occorre lavorare su tutti i fronti e la sicurezza è fondamentale.

  7. # Jhonny Stecchino

    Segnalo che in Trentino Alto Adige dove mi sono recato per le vacanze estive è consuetudine restringere la carreggiata in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e dotare l’attraversamento di un’isola in mezzo alla carreggiata. Gli attraversamenti pedonali sono comunque pericolosi e vanno concepiti in modo diverso. Lo dico da pedone, automobilista e autista di mezzi pubblici.

  8. # Meglio populista che pidiota

    Mi colpisce nell’articolo se la povera signora fosse piu’ o meno suule strisce pedonali.Sono passato da li poco dopo che fosse successo l’investimento e la signora era a terra forse una decina di metri dalle strisce ma qualcuno che aveva assistito all’incidente mi ha detto che era stata sbalzata per parecchi metri dall’auto purtroppo oggi fare il pedone nelle citta’ metti a rischio la vita per colpa di auto moto motorini e biciclette.La giunta comunale deve mettere sul viale italia 30 o 40 km all’ora dissuatori in prossimita delle strisce telecamere per controllo traffico e radar

  9. # lev

    Chi attraversa le strisce ha la precedenza assoluta e in prossimita’ rallentare e verificare,se c’e’ qualcuno fermare l’auto e aspettare… non viceversa

  10. # mewat

    Ma il presidente dell’ACI dice che la colpa non è la velocità ma delle strisce. Ecco perchè dopo un anno (che mi era stato regalato) non ho più rinnovato, e mai lo farò, la tessera

  11. # marco pepe

    non sarebbe l’ora visto i livornei e villeggianti si riversano tutti dalla bellana fino a antignano di progettare i soprapassi come ci sono in tante citta dove ce tanta

  12. # Lucifero

    DISSUASORI; DISSUASORI, DISSUASORI…..O DURI, COME TUTTE LE CITTA’ CIVILI DEL MONDO …QUESTA E’ LA SOLUZIONE…O COSA AVETE PAURA DI BATTE LE DENTIERE?…..CINQUE MORTI E PIU’ QUELLI CHE HANNO PERSO LA VITA NEGLI ANNI ADDIETRO!!!!!!!!…