Cerca nel quotidiano:


Viene dal ROS il nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri

Il Maggiore Guido Cioli dal 2012 è stato ufficiale del Raggruppamento Operativo Speciale, organo investigativo dell'Arma dei Carabinieri con competenza sulla criminalità organizzata e sul terrorismo

Domenica 31 Ottobre 2021 — 19:12

Mediagallery

Viene dal R.O.S., il Raggruppamento Operativo Speciale, organo investigativo dell’Arma dei Carabinieri con competenza sulla criminalità organizzata e sul terrorismo, il nuovo comandante del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Livorno: è il Maggiore Guido Cioli, 46enne, originario di Siena, che succede al Maggiore Michele Morelli, da pochi giorni trasferito al Centro Operativo della D.I.A. di Firenze. Il Magg. Cioli dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza nell’Ateneo della sua città ha iniziato la carriera militare frequentando il 181° corso per Ufficiali di Complemento presso la Scuola di Fanteria di Cesano (RM), transitando successivamente dalla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. I primi incarichi operativi dell’ufficiale sono stati in Toscana: dal 2001 è stato comandante di plotone del 6° Battaglione “Toscana” a Firenze e dal febbraio 2002 ha comandato il Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Firenze. Dopo una parentesi in Emilia Romagna, dove ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Guastalla (RE), dal 2007 al 2008 ha prestato servizio a Livorno al I° Reggimento CC Paracadutisti “Tuscania”, per poi proseguire in Sicilia ricoprendo l’incarico di comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vittoria (RG). Dal 2012 il Magg. Cioli è stato ufficiale addetto del Raggruppamento Operativo Speciale dei Carabinieri, dapprima nella Sezione Anticrimine di Firenze e da ultimo a Catania. Il Magg. Cioli vanta anche esperienze all’estero: tra il 2009 e il 2010 è stato inviato in missione estera nei Balcani, in Kosovo, e nel 2019, ha preso parte alla missione in Gibuti nell’ambito di una training mission antiterrorismo riservata ai militari somali sotto l’egida delle Nazioni Unite.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!