Cerca nel quotidiano:


Violenza sessuale e botte alla compagna: in carcere

Finisce in carcere un italiano di 44 anni in seguito ad alcuni atteggiamenti violenti nei confronti della convivente

giovedì 07 Febbraio 2019 10:17

Mediagallery

Gli agenti delle volanti, in sinergia con i poliziotti della squadra mobile, hanno eseguito un provvedimento di carcerazione emesso dal magistrato dell’Ufficio di Sorveglianza che, alla luce della denuncia per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza sessuale ai danni della convivente, ha accolto la richiesta dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che ha revocato il beneficio della misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali (foto di archivio).
Questo beneficio era stato concesso nei riguardi di S.E., cittadino italiano, di 44 anni, in seguito al procedimento penale dove aveva subito la condanna per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Il 44enne si sarebbe infatti reso autore di numerose aggressioni, sia fisiche sia psicologiche, nei confronti della donna con cui conviveva da circa quattro anni, arrivando persino a costringerla a subire atti sessuali  causandole lesioni personali refertate dal pronto soccorso, con connesse minacce di morte e tentativi di soffocamento per strangolamento.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.