Cerca nel quotidiano:


15.500 mascherine in negozi, parrocchie e centri civici. Ecco dove

Salvetti illustra la modalità di ritiro: "Se una persona, dopo aver fatto la fila per un'ora in farmacia entra e non trova le mascherine perché sono esaurite, può recarsi in uno dei punti di distribuzione e prenderne una. Non se ne può prendere più di una al giorno. Chi farà la distribuzione saprà a chi l'ha data"

Lunedì 27 Aprile 2020 — 15:41

Mediagallery

Le mascherine sono state distribuite alle associazioni di categoria la mattina di lunedì 27 aprile nella sede della Protezione Civile del Comune in via dell'Artigiano, presenti anche i dirigenti di Confesercenti, Confcommercio e i presidenti dei Ccn

Ben 15.500 mascherine messe a disposizione dal Comune di Livorno saranno distribuite dal pomeriggio di lunedì 27 aprile in negozi, parrocchie e centri civici cittadini, grazie alla collaborazione di Confesercenti, Confcommercio, Centri Commerciali naturali (Ccn) e volontariato (foto Lorenzo Amore Bianco). La scorsa settimana l’Amministrazione Comunale ha avuto un confronto con questi soggetti che si sono offerti di dare un sostegno in questo periodo di emergenza, distribuendo le mascherine rimaste alla Protezione Civile Comunale dal lotto delle 341 mila consegnate nei giorni di Pasqua a 160 mila cittadini livornesi.
“In questa distribuzione – afferma il sindaco Salvetti (clicca qui per rivedere la diretta Fb trasmessa da QuiLivorno.it) – valgono i concetti di solidarietà e comunità. Le mascherine che da oggi si troveranno nei negozi della città, in tre parrocchie, in due centri civici e alla Misericordia di Montenero, serviranno per rispondere a un’emergenza. Se una persona, dopo aver fatto la fila per un’ora in farmacia entra e non trova le mascherine perché sono esaurite, può recarsi in uno dei punti di distribuzione e prenderne una. Non se ne può prendere più di una al giorno. Chi farà la distribuzione saprà a chi l’ha data. Nel frattempo la Regione Toscana continua con la distribuzione gratuita di mascherine, ora soltanto presso le farmacie, che saranno rifornite giornalmente di un numero maggiore di dispositivi”.
“Colgo l’occasione per ringraziare – ha detto ancora il sindaco – le associazioni di categoria del commercio e tutti i soggetti che si sono messi a disposizione e che decideranno autonomamente al loro interno la modalità di distribuzione della mascherine, in alcuni casi con il supporto dell’associazione dell’Arma dei Carabinieri”.
Le mascherine sono state distribuite alle associazioni di categoria la mattina di lunedì 27 aprile nella sede della Protezione Civile del Comune in via dell’Artigiano, presenti anche i dirigenti di Confcommercio e Confesercenti e i presidenti dei Ccn. A dare gli scatoloni contenenti le mascherine lo stesso sindaco Salvetti, l’assessore al commercio e turismo Rocco Garufo, la comandante della polizia municipale e dirigente della protezione civile Annalisa Maritan.
“Questa distribuzione va ad implementare e migliorare quella effettuata dalla Regione Toscana –  aggiunge l’assessore al commercio Rocco Garufo – Ringrazio tutti i soggetti che si sono prestati per questa operazione di solidarietà ed efficienza e invito tutti a lavorare insieme ad una ripresa economica della città”.

Ecco l’elenco dei soggetti che distribuiranno le mascherine per conto del Comune-  L’elenco è aggiornato alla mattina di lunedì 27 aprile, ma può essere suscettibile di integrazione grazie alla disponibilità di altri esercenti.
CCN Antico Borgo Reale – Per l’area da piazza Garibaldi a piazza xi Maggio; referente la presidente Daniela Barli Carboncini;
Consorzio Le Botteghe – Per l’area centro città; referente il presidente Alessandro Bacci;
Centro Commerciale Le Fate – Per la zona sud; referente Nedo di Batte;
Ortofrutta di Roberto Sgariglia- Macelleria di Gianluca Di Batte – Per la zona Mameli/Libertà;
Minimarket di Luca Bois – Per la zona Sorgenti;
Alimentari Ricci Ferdinando – Per la zona di Antignano;
Consorzio Piazza delle Erbe – A disposizione per consegnare una mascherina per ogni spesa a domicilio consegnata in qualsiasi parte della città;
Ccn Banditella – Distribuzione c/o Centro Commerciale Marilia con collaborazione della Misericordia di Montenero. Da valutare con Pro Loco Quercianella un Punto Distribuzione anche a Quercianella e a Castellaccio;
Ccn Colline – Parrocchia dei Salesiani attraverso i suoi volontari;
Ccn Fiorentina – Attraverso la Chiesa San Matteo;
Ccn Piazza XX Settembre e dintorni – Attraverso la Parrocchia di San Benedetto, la quale metterà a disposizione i propri locali e personale Volontario;
Circolo Arci San Jacopo Borgo – San Jacopo in Acquaviva 86;
La Coccinella Natural Food – Via dell’Eremo 8
Tabaccheria viale san Jacopo in Acquaviva;
Giornaleria Baracchina S. Jacopo – via Malta 36;
Papaveri di mare di Cristina Olivie – via Franchini 16;
Tabaccheria Busti – di Fabio Busti via Giovanni Salvestri 76;
Mercato Centrale delle Vettovaglie;
Ghiomelli Garden – via di Firenze 74;
Macelleria Bartolozzi – via Costanza 4/6;
Fiorista Arcobaleno – viale Alfieri n.18/A;
Centro civico Shangai;
Centro Nesi – Corea;
Misericordia di Montenero.

Riproduzione riservata ©