Cerca nel quotidiano:


“5 e 5”, nasce l’Associazione Tortai Livornesi

Svolta per la gastronomia artigianale locale. Sono 8 gli imprenditori che sono entrati a far parte di questo sodalizio per tutelare e valorizzare le tradizioni locali

Venerdì 15 Novembre 2019 — 06:00

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Enorme svolta per la gastronomia artigianale livornese. Nella splendida e storica cantina della Coppa Barontini è nata l’Associazione Tortai Livornesi, la prima organizzazione nata su iniziativa della Cna di Livorno per tutelare e promuovere la torta di ceci, in particolare il “5 e 5”. “Vogliamo valorizzare un pezzo della nostra storia – ha sottolineato Dario Talini, direttore Cna – Da qualche tempo abbiamo iniziato a riflettere, ci è sembrato doveroso dare uno spazio a questo prodotto, spiegarlo meglio alla città e a chi viene da fuori. Da oggi iniziamo a porci obiettivi e strategie per tornare a far conoscere le qualità di questo prodotto”.
Sono dunque otto i tortai che hanno deciso di fare squadra attraverso iniziative ed eventi: Da Gagarin, Pizza & Torta da Alepizza, Pizza e torta Erika & Massy, Pizza e torta da Leone, Pizza e torta da Galassi, Seghieri, I tre canti e Forti pizza e torta. A rappresentare l’Associazione sarà Fabio Forti, proprietario dell’ultimo locale citato. “Quello che stiamo facendo è il continuo di una tradizione che dura da più di cento anni – ha spiegato Forti – La torta è una cosa personale, tantissime variabili da chi adopera una farina a chi un’altra, chi utilizza determinate dosi, ognuno ha il suo mondo, è un prodotto artigianale al 100%”.
L’intenzione dell’associazione sarà quindi quella di uniformare un prodotto storico valorizzando però le varie sfaccettature.
Il logo, una persona che inforna la torta di ceci, accomuna quindi tutti ed otto gli imprenditori artigiani lasciando però spazio ai diversi gusti e sapori. Sono infatti già stati attivati tavoli di confronto tra gli aderenti dove fondamentale sarà appunto l’avvicinamento del prodotto alle scuole attraverso la programmazione di eventi o di semplici dimostrazioni. L’assoluta priorità sarà quella di ricucire i rapporti con le nuove generazioni perché, come rimarcato da Forti “sempre meno i ragazzi di elementari e medie si affacciano alla torta ed è bene rivolgersi ora perché tra 10 o 15 anni, saranno quelli che ci daranno lavoro a noi ed i nostri figli”.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # valeria

    Iniziativa lodevole, bravissimo Fabio, da sempre ottimo tortaio e ragazzo volenteroso!!!! Vi auguro tutto il meglio!

  2. # pippo blu

    Quando si dice ROBA DA TORTA, si perde il lume della ragione; la torta è favolosa ed il 5+5 é il massimo. Occorre sostenere questa associazione in tutti i modi ed esportare il 5+5 nel mondo! Anche in cina! Avanti con i social ragazzi/e!

  3. # cipa

    che bella iniziativa!!! bravi……… a Livorno servono iniziative per promuoverci

  4. # Alessandro

    Complimenti!! Bellissima iniziativa: Livorno deve essere rilanciata anche da queste iniziative…..è bello che siano valorizzate le nostre eccellenze culinarie. Mi auguro presto di vedere anche un 5 & 5 Pride. Forza Ragazzi, facciamo il Tifo per Voi!!

  5. # maria elena

    La “torta di ceci” è presente anche in altre città, ad esempio a Pisa si chiama “cecina” e nel nord italia si chiama “farinata”, è presente in tutta Italia, vedi wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Farinata_di_ceci
    si trova anche surgelata nei supermercati.

    1. # elisa

      La vera torta di ceci si mangia solo a livorno, nelle altre città sono solo goffe imitazioni, o te la servono fredda o in altre citta in cui l’ho assaggiata è tipo castagnaccio, alta 5 centimetri e dura.
      Vabbè quella surgelata dei supermercati non si può chiamare Torta !!!

      1. # Ninja

        La vera torta di ceci è nata a Genova da influenze arabe..e infatti è presente da moltissimo tempo in molte città di porto del mar Ligure e Tirreno.. il 5&5 è livornese.. la storia la storia😞

  6. # Arnaldo

    Mandami un po’ di torta livornese qui in America perché mi manca tantissimo!

  7. # Pippo Blu

    A Marsiglia fanno la Torta di ceci che si chiama SACCA’ , ma non assomiglia per nulla al nostro 5+5, la farinata di Genova, assomiglia alla Sacca’ ma è diversa; le varietà sono moltissime ma il 5+5 é UNICO!
    Dobbiamo essere campanilisti e difendere i nostri prodotti perchè sono patrimonio della nostra CULTURA!