Cerca nel quotidiano:


Grosso daino invade Fi-Pi-Li: abbattuto

Un grosso daino maschio, adulto, di circa 100 kg, è stato catturato e abbattuto, in extrema ratio, lungo la Fi-Pi-Li fra Stagno e l'Interporto Ovest

Giovedì 6 Ottobre 2016 — 17:50

Mediagallery

Un grosso daino maschio, adulto, di circa 100 kg, è stato catturato e abbattuto, in extrema ratio, lungo la Fi-Pi-Li. L’operazione è terminata intorno alle 17,30 del 6 ottobre dopo un paio d’ore di lavoro da parte degli uomini della polizia provinciale, guidata da Maurizio Trusendi, con il supporto di un veterinario del Cruma, della polizia stradale e degli operai addetti alla chiusura della strada. L’animale era stato vittima di un urto con un veicolo ed era finito, ferito, sullo spartitraffico fra Stagno e l’Interporto Ovest, direzione Firenze. In un primo momento si è cercato di catturarlo vivo, ma i 4-5 tentativi sono andati tutti a vuoto. In accordo con la Regione Toscana, la provinciale è stata quindi chiamata a sparare per abbatterlo, cosa che è avvenuta con un solo colpo esploso con una carabina di precisione. La Fi-Pi-Li è stata chiusa al traffico per circa 5 minuti. Un dardo narcotico non sarebbe stata la soluzione migliore: poco siero non avrebbe avuto l’effetto sperato, anzi avrebbe provocato la reazione del daino mettendo ulteriormente in pericolo gli automobilisti e camionisti. La carne dell’animale sarà data in beneficenza.

 

Riproduzione riservata ©

28 commenti

 
  1. # Amaranto67

    Ma in centro di daini e cervi ne transitano a centinaia tutti i giorni… quelli non li abbattete?

    1. # Hiro Niko

      A te hanno voluto bene…

    2. # giacomo

      magari saresti già estinto…

  2. # Massimo57

    Col dardo narcotico ci addormentano gli orsi…..

    1. # PIRATA

      Avranno tagliato pure quello con la crisi…e poi voi mette in umido col’ulive…

  3. # Dany

    Bravi ! Abbattuto ! Complimenti! Si addormentano i leoni se ti riesce…. peccato …

  4. # Marco

    Si può acquistare un po’ di carne del daino? Mi ci vanno due pappardelle al ragù di cacciagione

  5. # Nerd

    Da quando gli animalisti si vogliono intromettere nelle attività venatorie hanno fatto soltanto caos. Se volete vi posso indirizzare in una delle tante trattorie dove si mangia proprio questo tipo di selvaggina e bisogna prenotare perchè è sempre pieno.

  6. # Perplesso sempre di più !!

    Mi stupisce il benestare della Lipu !!!

  7. # Abe

    non è il daino che ha invaso la Fi-Pi-Li, è la Fi-Pi-Li che ha invaso il daino

  8. # mandrake

    A Dany…se è per quello si anellano i coccodrilli squali e orche assassine, fai girare il neurone.
    Dardo a narcotico, grasso che cola se lo hanno e non è scaduto visto che stanno smantellando il corpo e poi il selvatico aveva impattato con un veicolo quindi chissà se sopravviveva.

    1. # Dany

      Quindi!?!?!?!?! Se io impatto … meglio abbattermi… chissà se sopravvivo !?!?!?!

  9. # Liburnico

    …addormentano i Grizly di 400 KG e non addormentano un daino???

  10. # ivano

    Costa più un dardo narcotico che un proiettile,e poi lo mettono anche sul giornale? Che bella figura… Con dardo addormentano un leone e la reazione è nulla crolla in pochi secondi. Il daino ferito hanno pensato bene di abbatterlo. E il veterinario chi lo paga ? Dove lo teniamo un animale di 100 Kg fino alla sua guarigione ? Il dardo ce l’abbiamo ? Hanno preso una scorciatoia: abattiamolo

  11. # Nedo

    Vergogna: poco narcotico non sarebbe stato la soluzione migliore? sarebbe bastato usarne di piu, visto che viene utilizzato per animali ben piu grossi, se necessario.
    continuate a decidere chi deve vivere e chi no, e in quale modo deve morire, ma nessuno vi ha dato questo potere.
    Un animale privato sempre piu di spazi e del suo habitat, se OSA avvicinarsi a noi, cosa facciamo? lo abbattiamo, oltretutto già da ferito, giustificandovi che poteva essere pericoloso. Vigliacchi e basta, questo è quello che siete.

  12. # elena meniconi

    vi siete asciugato il sudore ? e poi beneficenza barbosa . non ho parole

  13. # MAIROSSO

    BOIA CHE PAESE DA TERZO MONDO….
    NEL NORD ITALIA O IN MONTAGNA SECONDO QUESTI DOVREBBERO ALLORA FARE DELLE MATTANZE OGNI GIORNO VISTO CHE DI UNGULATI E’ PIENO AD OGNI ANGOLO??
    VIVA L’ITAGLIA…

  14. # miviendapiange

    mi fate sveni’ dalle risate!!!pensate ai vostri figlioli che non hanno una sanita’ adeguata e un istruzione da 3° mondo invece di pensa’ ai Daini!!!

    1. # elena meniconi

      anche gli animali sono esseri viventi e hanno diritto di vivere . non veniamo fuori con i bimbi da terzo mondo .lei e ridicolo e patetico. comunque che nessuno ha cercato di salvare il cervo mi fa ribrezzo

    2. # elena meniconi

      tirare in ballo i bambini trovo ridicolo e patetico. i bimbi a sei anni chiedono il telefonino e il tablet gli animali chiedono solamente il diritto alla vita .

    3. # steve

      pienamente d’accordo!!! considerando che abbattendolo abbiamo saldato vite umane. L’impatto con un animale di quelle dimensioni è quasi sempre mortale sia per l’animale che per il guidatore. Poi sul fatto che si poteva narcotizzare questo si puo’ discutere…

      1. # Nedo

        Visto che vi preoccupate tanto degli automobilisti che potevano esser danneggiati dalla presenza dell’animale, pensate a quante persone vengono uccise da ubriachi, drogati, delinquenti con le loro auto. A loro forse viene sparato? eppure loro sono nel torto..l’animale cercava solo di vivere. Ma vi è cosi facile togliere la vita agli animali che vi piace mangiare…
        Ogni vita merita di essere salvata

  15. # Lilliputz

    Soluzione vergognosa, bastava narcotizzarlo. Costa più un dardo di un proiettile? Non lo so, ma nel paese degli sprechi e degli sperperi è una considerazione davvero ridicola ! A chi fa commenti crudeli sulla povera bestiola, dico che il suo abbattimento non migliora sanità, istruzione e situazione generale del paese, ci rende solo meno progrediti.

  16. # Popone

    Anno fatto bene! Peccato solo che era meglio darlo a mangiare a noi livornesi, ma è forse chiedere troppo???

  17. # Nedo

    Quanta ipocrisia e poco realismo in questi commenti:
    in tanti che pensano al fatto che un dardo costa piu di un proiettile, pur di giustificare la loro insensibilità verso gli animali, ma contemporaneamente non pensano a tutti gli sprechi e le spese inutili fatte in italia..di quelle non si preoccupano, non protestano.
    E poi, i soliti discorsi su chi pensa alla salvezza degli animali e non ai bimbi poveri nel mondo, senza neanche pensare che il cibarsi di vegetali anzichè di animali sarebbe la strada piu veloce per sfamare tante persone in piu. E questa è matematica.

  18. # er pomata

    Era presente un veterinario della Lipu, mica un praticante di safari quindi cosa polemizzate? Purtroppo la soluzione di abbattere il selvatico sarà stata valutata come la migliore poi come al solito gli ipocriti danno il via alla tastiera ma il bussolo delle offerte della Lipu è sempre vuoto.
    Cercare di catturare in qualsiasi modo un animale del genere e portarlo in un centro recupero, con evidentemente poche possibilità di sopravvivenza sapete quanto costa? Soliti discorsi come sterilizzare i cinghiali

  19. # Fabio

    Io dico semplicemente la mia: QUALCUNO SI PORTERA’ CERTAMENTE QUESTO DAINO SULLA COSCIENZA, POTEVA ESSERE TRANQUILLAMENTE SALVATO E RECUPERATO, LE FROTTOLE LE ABBIAMO GIA’ CHI CE LE RACCONTA TUTTI I GIORNI DA PALAZZO CHIGI.

  20. # Ufficio stampa Lipu

    In merito all’abbattimento del daino avvenuto nella giornata del 6 ottobre 2016, a Livorno, e riportato da alcune testate locali, la Lipu precisa che, contrariamente a quanto riportato dalle cronache, non ha dato alcun nessun assenso all’abbattimento dell’animale.
    Anzi, il nostro Centro recupero di Livorno (Cruma), allertato della presenza di un “capriolo” ferito, aveva dato la piena disponibilità a ricoverare l’animale presso le proprie strutture e prestargli le dovute cure.
    La decisione di abbattere l’animale (non un capriolo bensì un daino maschio adulto, con una frattura alla zampa posteriore che peraltro non gli impediva il movimento) è stata presa dalle autorità di polizia, per ragioni di sicurezza pubblica e nonostante l’opinione fortemente contraria della Lipu.