Cerca nel quotidiano:


Accoglienza profughi, altri 8 arrivi a Stagno

Il sindaco Bacci: "Accogliere i nuovi ospiti sarà per la nostra comunità, nel caso specifico per i cittadini di Stagno, una nuova sfida collettiva"

Venerdì 11 Novembre 2016 — 09:48

Mediagallery

Dai primi giorni di Novembre sono arrivati nel Comune di Collesalvetti, nello specifico nella frazione di Stagno, ulteriori 8 profughi richiedenti asilo. In totale sono quindi 18 i richiedenti asilo ospitati in strutture private del territorio, considerati i 10 già presenti da qualche mese nella frazione di Collesalvetti.
Relativamente ai nuovi arrivati, questi alloggeranno in via Aurelia 64 da un affittacamere con regolare contratto di affitto, individuato e conseguentemente sotto il controllo diretto della Prefettura
La Prefettura di Livorno, già da tempo aveva invitato il Comune ad aumentare il numero dei richiedenti asilo ospiti sul territorio, considerando le numerose presenze già diffuse sul resto dei Comuni livornesi, e dopo aver individuato l’ alloggio da destinare alla nuova accoglienza ha quindi contattato il Comune per procedere, seguendo il modello di accoglienza toscano fatto di piccoli gruppi seguiti in modo costante in primis dalla Prefettura stessa, oltre che dalla rete rappresentata dalle Istituzioni e dal Terzo Settore.
“Accogliere i nuovi ospiti sarà per la nostra comunità, nel caso specifico per i cittadini di Stagno, una nuova sfida collettiva a cui spero , con il Comune in prima fila, tutti vorranno partecipare: i risultati di integrazione raggiunti nella frazione capoluogo con gli altri 10 ragazzi sono infatti incoraggianti e oggi numerosi sono i servizi che gli stessi prestano per associazioni del territorio come l’Auser e la Polisportiva Vicarello”.
Queste le parole del sindaco Bacci che ha poi voluto sottolineare come l’Amministrazione Comunale si stia impegnando per accrescere un livello di consapevolezza nella comunità colligiana, tale da rendere possibile, specialmente per gruppi così piccoli, una convivenza serena. “Il nostro è un territorio dove da sempre il tessuto sociale, a partire dalle associazioni di volontariato, si prodiga per il bene comune: sono certo che dopo l’esperienza positiva che stiamo vivendo a Collesalvetti avverrà altrettanto anche con gli ospiti di Stagno”.

Riproduzione riservata ©

38 commenti

 
  1. # marco

    ecco bravo , allora prendeteli tutti voi

  2. # roberto

    e per gli italiani cosa facciamo??????????????????????

  3. # Emma Lavoglia

    Oh, finalmente una bella infornata di baldi giovani che porteranno benessere e prosperità per il futuro del paese.

  4. # livornese

    Non prendiamoci in giro, modello toscano fatto di piccoli gruppi, all’Atleti ce ne sono 80, chiamatelo piccolo gruppo.
    Non perché danno noia o fanno casino, non si sentono neanche, è come se non ci fossero, però magari evitare di dire cose non vere, 80 persone in una struttura non sono un piccolo gruppo.

  5. # Liburnico

    Speriamo che oltre al buon cibo gli sia data la disponibilita’ di una buona rete WI-FI! Senno’ ti immagini che noia stare li 24 ore al giorno senza fare niente!

  6. # Nando

    Tante belle parole……pero’una constatazione volevo esporla: abito a Collesalvetti e vedere tutti i giorni a qualsiasi ora questi giovanotti in ciabattine in piazzetta con i loro cellulari e le loro cuffiette stile balotelli con il sorriso stampato sul viso mentre io vado a lavoro,mi fa girare un po’ le ……e non credo che abbiano portato tutto questa nuova cultura o qualsivoglia beneficio alla nostra collettività…..

    1. # Bobone

      Esorcizzano gli orrori della guerra, te sei proprio un insensibile!

  7. # orso

    Collesalvetti si puo’ commentare.Perche’ non si poteva commentare l’arrivo all’Atleti di altri 18 di quelli che il politically correct impone di chiamare profughi o migranti ?
    Se la mia ragazza straniera arriva all’aeroporto e non ha il documento (giustamente)viene considerata un’immigrata illegale (o clandestina che dir si voglia)e non viene fatta entrare in Italia …
    In ogni caso che li chiamino come vogliono.Continuino cosi’quelli che vivono nelle torri d’avorio ,circondati dai loro lacche’ e dalle scorte.Poi si stupiscano del “populismo”.Evviva il “populismo”.

    1. # Nosferatu

      Fagli chiedere asilo.politico anche a lei…

      1. # orso

        Non ha bisogno di rimanere in questo schifo di paese,mi sa che dovro’ chiedere io asilo politico.E stai attento che tu non lo debba chiedere un giorno,quando saremo diventati ospiti a casa nostra…

  8. # Troppabiada

    Grande Bacci!!! Li prende a Collesalvetti ma li mette a Livorno. Stagno è vero che sta sotto il Comune del Colle ma è in effetti a Livorno e dista anni luce da Collesalvetti. E’ solidale ma non li vuole nemmeno vedere.

    1. # Marco

      A colle ce ne sono di già. Poi che ragionamenti fai? L’Alaska è più vicina alla Russia che agli USA quindi secondo il tuo ragionamento dovrebbe essere amministrata da Mosca invece che da Washington?

      1. # ackab

        Marco sei patetico con le tue giustificazioni

  9. # paolo

    Abbiamo migliaia di terremotati in tenda e penso che ci staranno per molto;non sarebbe meglio dare la precedenza a questi disgraziati nell’accoglimento negli alberghi anziché ospitare una massa di fannulloni?Quanto durerà la mucca dello stato?Due giorni fa,davanti all’Atleti,era presente un comitato di accoglienza per i nuovi arrivi,con tanto di striscioni di benvenuto;peccato però che nessuno se le sono portati a casa sua!

    1. # Bobone

      Il terremoto arriva una volta ogni tanto, e non si può prevedere.
      Il flusso dei “migranti” e’ costante e in continua crescita.
      Pensaci

  10. # Carlo

    le domande dei richiedenti asilo dovrebbero essere smaltite in un tempo breve, anzi brevissimo. Teniamo ed aiutiamo coloro che ne hanno diritto e rimandiamo a casa ( cioè li mettiamo su un aereo !!! ) quelli che diritto non hanno. Invece qui aiutiamo ed accogliamo tutti .. e questo non è possibile.
    P.S.
    quando il paese da cui fuggono per guerra o altro sarà pacificato, il loro permesso di soggiorno deve essere revocato e rispediti a casa .. giusto ?

  11. # Libero

    E se non verrà data loro una qualche attività retribuita, cosa faranno per poter sopravvivere? Andranno a delinquere?
    La fame è brutta per qualsiasi persona e costringe, in caso di necessità, anche ad atti estremi!!!

  12. # steve

    altri 30 euro al giorno x 8 = 240 euro nonché 7200 euro al mese, volati al vento..
    Meno male che paghiamo le tasse….

  13. # pallemosce

    Tanti auguri agli amici di stagno.

  14. # Rosso Dentro

    COMMENTI RAZZISTI! BENVENYTI A LIVORNO RAGAZZI!

  15. # LucaZ

    Forza Trump!

  16. # Enrico

    non sono profughi! non sono profughi! non sono profughi! Sono clandestini Nigeriani giovani ben vestiti con cuffiette e wifi gratis tutto il giorno tutto pagato riveriti e serviti con soldi di noi italiani. NON SONO PROFUGHI!

  17. # floyd

    Come se i poveri italiani o i terremotati non esistessero, pazzesco. Gli unici etno-masochisti siamo rimasti noi italioti, pervasi di moralismo e di sensi di colpa (le organizzazioni cattoliche ci guadagnano, quelle “utilitaristicamente” le capisco…).

  18. # natoil4luglio

    Voglio espatriare in America!!!
    De Niro vuoi fare cambio???

  19. # Ginogino

    Finalmente i profughi questa volta sono uomini perché sempre donne no è ora basta…..ma stiamo scherzando vero o per quanto dovremmo ospitarli ( vitto,alloggio e paghetta ) se l’europa non li vuole ?

  20. # Lorenzo65

    Bene., da domani tutti ad integrarsi in Piazza Cavallotti a Livorno, che giustamente abbiamo ancora tanti marciapiedi liberi da cianfrusaglie e merci contraffatte .Coraggio ,è solo questione di tempo. Con i prossimi MILIONI di disperati che arriveranno a breve, finalmente lo Stato ci requisirà case e fabbricati. Ma la cosa peggiore è che con il cavolo gli altri paesi del mondo accoglieranno gli italiani profughi e cacciati via dal loro paese! Basta solo aspettare, è questione di pochi anni, ormai.

  21. # Cerbero

    Almeno il sindaco di Colle qualcosa riesce a farli fare. A Livorno è accattonaggio diffuso e basta!! Fuori dal mercato ,fuori dai negozi,alle macchinette per i parcheggi,accanto ai bancomat e sempre più insistenti verso donne e anziani! Nogarin sarà l’ora di metterci un freno???

  22. # Nosferatu

    Bravo Bacci mostra la tua statura istituzionale!

  23. # Pinolino

    Boia è arrivato Ronaldinho e vi lamentate? capace viene a gio’a nel Livorno….o magari nel collevica!
    Cmq lo scandalo rimane sempre il solito…CORONA IN GALERA E I POLITICI E I CORROTTI FUORI!!!11!!1!1!111!

  24. # fortino

    ci piaccia o non ci piaccia queste persone vanno accettate.La citta’ e’sporca sicome sono giovani e robusti impegnamoli nei lavori socialmente utili.Ne guadagnera’ la citta’ e noi li guarderemo con occhio piu’ benevolo..

    1. # bruno

      Se avevano voglia di lavorare lavoravano duro nel loro paese, come abbiamo fatto noi nel dopoguerra con un paese completamente distrutto

    2. # orso

      fortino,e l’hai trovati …

  25. # Carlo

    altri nullafacenti che elemosineranno per le strade, magari offendendo o insistendo … oramai l’immigrazione è divenuta una macchina da accattonaggio. A me non va bene !!! a voi si ?

  26. # adriano

    ma alle prossime elezioni ci sarà un TRUMP italiano?

  27. # Libero

    E, se qualcuno di questi “nuovi ospiti” non avrà legittime risorse per sopravvivere o se a loro non verrà offerta alcuna possibilità lavorativa (in concorrenza però con i nostri disoccupati), non stupiamoci poi se sarà costretto a delinquere o a vagabondare per strada vendendo accendini, collanine o fazzoletti di carta poiché, come ben si sa, la fame è una cattiva consigliera e può indurre a comportamenti estremi!

  28. # Bobone

    Poverini questi profughi, ovviamente come in tutte le guerre, scappano le donne i vecchi e i bambini, e i giovani maschi adulti restano a combattere per difendere la patria.
    O no?

  29. # Lilliputz

    Io dico sempre che cercare di accogliere tutta l’Africa nel nostro paese, è come cercare di versare il contenuto di una bottiglia da due litri in una bottiglietta da mezzo litro. Eppure tentano di riuscirci in tutti i modi ! La parte che uscirà fuori saremo noi italiani.

  30. # Lega nord livorno

    Bacci forse se telefonavi al sindaco di Cascina per chiedere cosa fare la Ceccardi te lo avrebbe spiegato, siete alla frutta i vostri elettori alla prossima tornata vi cacceranno e faranno di molto bene.Solidarietà’ai cittadini del comune di Collesalvetti