Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Accordo tra Pierburg, Comune e Regione

Lunedì 25 Luglio 2022 — 18:01

Obiettivo dell'intesa tra Pierburg Pump Technology Italy Spa, Comune e Regione garantire supporto verso la transizione tecnologica che il settore automotive si appresta ad attraversare anche tramite la formazione delle risorse umane attualmente in forza nel sito di Livorno. Giani: "Da Livorno parte un’evoluzione tecnologica"

di Giulia Bellaveglia

Una firma a “tre mani” è quella che ha visto coinvolte, nella mattina di lunedì 25 luglio, una tra le società più grandi e produttive del territorio livornese, la Pierburg Pump Technology Italy Spa del gruppo Rheinmetall, e le due istituzioni principe, Comune e Regione. Protagonisti della sottoscrizione del protocollo d’intesa il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco Luca Salvetti, l’amministratore delegato Frank Maurer e il plant manager e consigliere delegato Oliver Graessel. Obiettivo dell’iniziativa, instaurare una partnership che inneschi una proficua collaborazione durante le fasi di sviluppo di nuovi prodotti e successive implementazioni per il sito locale, garantendo supporto verso la transizione automotive che il settore si appresta ad affrontare, anche attraverso la formazione delle risorse umane attualmente in forze. “Il passaggio di transizione ecologica che entro il 2035 ci porterà ad eliminare il carbon fossile – dice Giani – e conseguentemente ad affidarci alla mobilità a motori elettrici o ad idrogeno, e quindi ad emissioni zero, porta in questo stabilimento da un lato a fare il proprio dovere per quello che riguarda le pompe per motori sull’automotive tradizionale, ma dall’altro ad una prospettiva di assoluto cambiamento pensando proprio a quella che sarà la trasformazione dei processi di attivazione della mobilità sostenibile. Da Livorno parte un’evoluzione tecnologica, una capacità di organizzazione del lavoro, una prospettiva di sviluppo che oggi porta a circa 300 dipendenti che trovano lavoro qui. Il volto di una Livorno che è porto, cultura, ma anche manifattura nel modo più efficace e tecnologicamente avanzato. Un’azienda che risponde alle esigenze di un mercato molto avanzato e competitivo”. “Creando unione e sinergia tra industria e territorio si può garantire il successo di tutto il tessuto socio-economico che circonda la Pierburg – aggiunge Maurer – Un’area che è composta anche da altri grandi aziende dell’automotive e a cui si aggiunge tutto l’indotto locale e regionale”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©