Cerca nel quotidiano:


Aci, il bilancio consuntivo del 2017. I dati

Giovedì 20 Aprile 2017 — 18:07

Mediagallery

Si è rinnovato l’appuntamento annuale con l’Assemblea ordinaria dei Soci, ospitata per l’edizione 2017 dai prestigiosi locali del Grand Hotel Palazzo sul viale Italia a Livorno.
Un trend positivo. Nell’occasione, si è proceduto come sempre alla fisiologica approvazione del Bilancio Consuntivo. Un risultato economico 2016 che ha fatto registrare ancora una tendenza ok per le casse dell’Ente di via Verdi: 30.886 euro, decurtato dalle imposte. Seppur inferiore al precedente esercizio, tale performance permette comunque all’Ente di restare in una situazione di equilibrio  finanziario e patrimoniale, contando di riserve di patrimonio pari ad 3.303.616 euro.

Un traguardo conseguito malgrado la situazione economica, sia a livello nazionale sia sul piano strettamente locale, non accenni a migliorare e nonostante il sensibile decremento dei consumi di carburanti (meno 409mila litri rispetto al 2015). Un andamento che ha determinato, di conseguenza, una diminuzione dei ricavi ed una marginalità in regresso. Nel 2016 si sono venduti 11.092.000 mila litri di benzina, anche a causa dell’andamento negativo degli impianti convenzionati Eni.

Per i distributori a marchio Automobile Club Livorno emerge al contrario un aumento del fatturato, a seguito di una crescita della quantità dei litri venduti attraverso le due modalità denominate “AciRelax” ed “AciPlay”. Un’innovazione che ha comportato un miglioramento nell’offerta e hanno contrastato con efficacia i prezzi più aggressivi della concorrenza.

Soci: ancora un segno più. L’Ente che a oggi fornisce lavoro a circa 120 persone tra dipendenti e collaboratori, ponendosi come primaria fonte occupazionale sul territorio, nel 2016 ha ulteriormente messo a frutto l’inossidabile rapporto di fiducia instaurato con i propri tesserati. A tal punto da incrementare fattivamente la loro quota, assestandosi a quota 14274 associati. Un sostanzioso più 7,05% rispetto al precedente esercizio e in controtendenza rispetto all’andamento regionale.

Tanti, ottimi servizi. Il punto di forza storico è stato come di consueto quello legato alla fornitura dei servizi, garantiti dalla professionalità del personale operante sia presso la Sede che nelle ben 11 Delegazioni sparse sul territorio di città e provincia.

Trend in tenuta anche per il pagamento della tassa di proprietà dei veicoli, il cosiddetto bollo auto: ben 150033 i tagliandi di ricevuta stampati, per una riscossione di 21.790.500,09 euro. Il servizio è stato eseguito anche tramite il pagamento automatico “bollo-sicuro”, riservato esclusivamente ai Soci e sempre più apprezzato per puntualità e praticità. Tant’è che il numero delle operazioni afferenti sono state 5662.

Segno più anche per il servizio di assistenza/consulenza sulle pratiche automobilistiche: quest’ultima voce ha segnato una leggera ripresa rispetto al 2015, con un incremento del 6,77%.

Nella foto in pagina una panoramica della platea presente all’Assemblea dei Soci AC Livorno 2017 

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!