Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Addio al dottor Nistri, per 30 anni fisioterapista dell’ospedale

Martedì 3 Gennaio 2023 — 12:48

Il dottor Stefano Nistri (in alto a sinistra) nella foto scelta dai colleghi e inviata dalla USL Toscana nord ovest scattata in occasione di un convegno con il gruppo del "Servizio di supporto per la fibrosi cistica"

Stefano si occupava soprattutto di riabilitazione polmonare e questo l’aveva portato ad essere una figura di riferimento del "Servizio di supporto per la fibrosi cistica" nel reparto di Pediatria. Il ricordo della dottoressa Quinti, del dottor Botti, della fisioterapista Giostra, della psicologa Catastini e di tutti gli altri operatori del servizio

L’Azienda USL Toscana nord ovest esprime il proprio cordoglio per la scomparsa, avvenuta nei giorni scorsi, di Stefano Nistri (67 anni), fisioterapista per oltre 30 anni in servizio all’ospedale di Livorno. Nistri, impegnato con i bambini seguiti dall’Unità di Salute Mentale Infanzia e Adolescenza (Ufsmia), si occupava soprattutto di riabilitazione polmonare e questo l’aveva portato ad essere una figura di riferimento del “Servizio di supporto per la fibrosi cistica” attivo nel reparto di Pediatria. La dottoressa Sabrina Quinti, il dottor Matteo Botti, la fisioterapista Paola Giostra, la psicologa Paola Catastini e tutti gli altri operatori del servizio di supporto fibrosi cistica hanno voluto ricordarlo con questo messaggio: “Stefano è stato per anni una colonna del nostro servizio grazie a capacità che gli permettevano di aiutare i piccoli, e le loro famiglie, ad affrontare e superare con il sorriso le difficoltà portate dalla malattia. Vogliamo ricordarlo con affetto e stima per tutto quello che ha fatto, ringraziandolo per la grande umanità e professionalità messa a disposizione con dedizione e abnegazione di tutti i nostri pazienti dai più piccoli agli adulti. A tutti i suoi cari, e in particolare alla moglie Elena e alle figlie Francesca e Virginia, giungano le più sentite condoglianze da parte del personale ospedaliero e di tutta l’Azienda USL Toscana nord ovest”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©