Cerca nel quotidiano:


Al Mercato Etnico arrivano le strisce blu. Botta e risposta sindaco-Asia Usb

Il primo cittadino: "Alcuni ambulanti hanno protestato sostenendo di non essere stati avvisati dei lavori e di non essere stati ascoltati dall'amministrazione. Ecco come stanno in verità le cose"

martedì 17 luglio 2018 20:29

Mediagallery

Nel pomeriggio di martedì 17 luglio sono state disegnate le strisce blu per la sosta a pagamento, e gratuita per i residenti muniti di lettera, in via Sant’Omobono al mercato. Il tutto davanti agli occhi vigili degli agenti di polizia di Stato, di quelli della polizia municipale e dei carabinieri che hanno sorvegliato affinché le leggere tensioni verificatesi non sfociassero in qualcosa di più serio. Proprio così, perché gli ambulanti del così detto “Mercato Etnico” della zona hanno alzato la voce davanti a questa iniziativa a dir loro “inaspettata”.
Sull’argomento si è espresso subito, tramite la sua pagina ufficiale, il sindaco Filippo Nogarin. “Oggi pomeriggio (martedì 17 luglio ndr) sono stati disegnati i posteggi gratuiti per i residenti in via Sant’Omobono – scrive il primo cittadino – Alcuni ambulanti del mercato etnico hanno protestato sostenendo di non essere stati avvisati dei lavori e di non essere stati ascoltati dall’amministrazione. Così non è. Gli incontri fatti sono numerosi ed è stata proposta una soluzione che però prevede, ovviamente, che gli ambulanti si mettano in regola, presentino una scia come gli altri commercianti. In ogni caso abbiamo proposto nuovamente al sindacato che li rappresenta, Asia, di organizzare una piccola delegazione per proseguire già da domani mattina il confronto con l’amministrazione.  Noi siamo pronti a un nuovo incontro, per arrivare a una soluzione che accontenti tutti quanti, nel rispetto delle regole.

La risposta di Asia, Federazione del Sociale Usb –  “Questo pomeriggio (martedì 17 luglio ndr), grazie ad uno spropositato schieramento di forze dell’ordine in assetto antisommossa, sono stati sgomberati i lavoratori ambulanti di via Buontalenti e via Sant’Omobono – scrive in una nota la Federazione del Sociale del sindacato Asia Usb – Ambulanti che occupano quegli spazi da oltre 10 anni grazie ad una vecchia delibera del comune che istituiva il cosiddetto mercato etnico.  Tutto questo per fare posto per gli ennesimi parcheggi a pagamento. Le dichiarazioni del sindaco sono assolutamente false. I lavoratori hanno espresso fin da subito la volontà di aprire la “scia” per continuare a lavorare. Sono gli spazi alternativi che non sono mai stati concessi. Senza questa premessa diventa inutile qualsiasi tipo di trattativa. Per quanto ci riguarda continueremo a sostenere questi lavoratori anche nei prossimi giorni. Non è certo con questi atti di forza che si possono affrontare i problemi della nostra città”.

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # Gianfranco

    Il nostro Sindaco e company pensano solo alle strisce blue causandoci solamente disagi, pensino al degrado che la città sta vivendo in piazza grande sembra di essere in campagna da l’erba che c’è nei giardinetti,dove i cani fanno i loro bisogni con il placido consenso dei loro padroni, e che dire della stazione che è in mano solamente ai barboni e le prostitute che bella figura facciamo quando il turista esce dalla stazione si vergognino,forse il sindaco in casa sua è abituato così hanno distrutto la città.

  2. # Rossano

    Ma il motivo di tutte queste strisce Blu …..era avanzata troppa vernice forse !!?

  3. # Gino

    La legge Italiana è uguale per tutti, nel bene e nel male. Non apisco perché il cittadino straniero pretenda di sfuggire alle regole alle quali, invece, è obbligato a sottostare quello italiano. Non è una questione di razza, ma di rispetto delle regole. Perciò, prima si mettano in regola e poi intavolino la discussione. Vorrei, ad esempio capire, perché ai commercianti di frutta e verdura stranieri è “permesso” invadere i marciapiedi con gli espositori.
    Altra cosa è il proliferare delle strisce blu, che invece di allontanare le auto dal centro, servono a fare cassa.
    Se lo scopo fosse quello dichiarato dall’Amministrazione e cioè di liberare la città dalle auto, il centro dovrebbe essere pedonale e riservato ai soli residenti e raggiungibile solo con i mezzi pubblici collegati a parcheggi scambiatori gratuiti. Ma come al solito, tutto quanto finisce per essere solo una questione di denari.

  4. # marco62

    Dove sta la verità? Avrà ragione un’amministrazione pubblica che si avvale di sondaggi fatti via web o i lavoratori rappresentati da Asia?

  5. # BASTA - STALLI - VOGLIAMO LIVORNO COM'ERA.

    NO! al sindaco piacciono le strisce nero azzurre, per questo finanzia il Pisa tramite la “Tirrenica Mobilità”

  6. # Ilab

    Che scatole queste strisce blu non se ne può piuuuuu. Impieghino forze lavoro e fondi in cose davvero utili. Io abito in via della valle benedetta pago le tasse fino all’ultimo centesimo e sono anni che chiedo l’illuminazione x strada che non c’è mai stata per non parlare dell’asfalto mai ridato le buche sia qui che nel resto della città l’erba alta ai lati delle carreggiate che impediscono la visuale ecc ecc

  7. # #LuckyLucio

    Buongiorno

  8. # Cittadino di Borgo

    Povero Nogarin. Già alla fine del 2017 si trovava al 92esimo posto nelle classifica di popolarità dei sindaci italiani (su 102). Adesso, con le strisce blu e la porta a porta sarà sicuramente fuori classifica!!

  9. # fabio1

    bella la descrizione: ” sono stati disegnati i posteggi gratuiti per i residenti “. A parte che non sono gratuiti per i residenti, ma il posto “gratuito” lo avevano sicuramente prima pagando la lettera. Ora non solo i residenti devono pagare la lettera, ma rischiano di non avere più il posto perchè ora potrò parcheggiare tranquillamente anch’io a qualsiasi ora dove prima non potevo.
    Perchè andare fiero di queste verità distorte?

    1. # Riccardo

      Come fa lei a sostare negli stalli blu di una ZTL se non può neanche accedervi ?

  10. # mauro

    Nogarin che replica via Facebook… Via Facebook! Ma ci rendiamo conto!!! Sdegno totale per il modus operandi di questo personaggio, in perenne ricerca di man forte da parte dei suoi sostenitori virtuali.

  11. # adriano

    se non erro questa concessione di suolo è gratuita, cioè non viene pagato il suolo pubblico come tutte le altre attività commerciali e oltretutto sono esentasse, andiamo a vedere se realmente vendono prodotti etnici……….
    anni fa dalla rotonda è stato sfrattato in malo modo il camion dei gelati che pagava suolo pubblico e regolari tasse, in questo caso essendo una concessione gli è stato dato un alternativa anche se peggiore, non vedo perche se necessario non vengano spostati questi signori forse rende di più la striscia blu

    1. # israel hands

      Gentile Sig. Adriano lei ha perfettamente ragione e francamente c’è da essere contenti se finalmente qualcuno cerca di fare ciò che ogni amministrazione dovrebbe fare : far rispettare le regole; la cosa che però fa un po’ effetto è l’instancabile opera dei trinariciuti livornesi in servizio permanente effettivo i quali, pur di dare addosso a questa amministrazione (che ha sicuramente difetti) ma almeno ci prova, arrivano a sostenere posizioni indifendibili giustificando abusi scorrettezze a atti di concorrenza sleale che in qualsiasi paese civile sarebbero ben diversamente sanzionati; direi che l’unico aspetto positivo è che i suddetti sono in via di estinzione a di argomenti ne hanno davvero pochi

  12. # israel hands

    “…hanno espresso fin da subito la volontà di aprire la “scia”…” peccato che la scia la dovevano aprire già dieci anni fa! ci sono delle regole in questo paese e francemetne non mi pare che ci sia da lamentarsi se qualcuno cerca di applicarle

    1. # Flint

      Non applicando le regole la precedente Giunta pensava di ottenerne i voti ma si è sbagliata di grosso, ora guardiamo se anch ei nuovi fanno lo stesso errore ! Intanto stamani gli abusivi erano con i banchi aperti sulle nuove strisce blu e chi ha pagato per la lettera ha dovuto andare a posteggiare da un’altra parte !

      1. # viva fidel

        E vai!!!! Grande Flint, lo vedi che è colpa ancora di quelli di prima.

        1. # stefano

          Quelli di prima ci sono stati 70 anni, qualche danno l’avranno fatto visto che non sono stati votati nelle elezioni precedenti?? oppure lo avete già scordato??? e se lo vuoi sapere non li avranno nemmeno alle prossime, piuttosto Lega!!!!!

  13. # elena

    Buongiorno,
    mi sono da poco trasferita in piazza della Repubblica in una casa bellissima, un vero affare non sapendo il risvolto della medaglia.
    Una Piazza in balia degli spacciatori e altri loschi personaggi. Mi è stato detto da alcuni amici di lasciare di andare via ma io ho investito su quella casa diversi soldi. Perché devo andare via io!? perché non posso vivere la mia casa, perchè il comune e le forze dell’ordine invece di presidiare, come ieri, tutta la piazza con numerose pattuglie di carabinieri e polizia che sembrava ci fosse in atto un attentato,(solo per effettuare delle strisce blu), non tutela noi cittadini ? Ho scritto anche al Sindaco . Ma lui pensa alle strisce blu…
    Elena

  14. # Valerio

    Le buche, l’asfalto e l’erba alta. Fortunatamente questi sono i problemi che ricorrono nei discorsi di chi, probabilmente, ama andare fuori tema. Gli ambulanti non sono in regola, altrimenti non dovrebbero presentare scia o altri documenti, creare una delegazione ed andare dal sindaco. Delibera di 10 anni fa da eliminare o da rivedere, questo è il problema. Non ci devono essere ambulanti di serie A e di serie B, tanto meno abusivi.

  15. # C.Federico GZESS

    Che dire buche non riparate strisce blu sempre più e lavori per posa fibra ottica contrastati silenziosamente e continue situazioni di pericolo per i bimbi e cani nei parchi per la mancata manutenzione che dire qui siamo pronti al futuro

  16. # Marco

    Pagate zitti e muti e sorridete anche quando siete davanti alla macchinetta ad inserire gli spiccioli.

  17. # terranovas

    Oggi pomeriggio sono passato da via Sant’Omobono e le striscie bianche realizzate appena ieri sono state subito coperte con una ‘mano’ di grigio di qualcuno al quale davano noia.
    Probabilmente uno di quei personaggi che ieri ha fatto mobilitare polizia, carabinieri, finanzieri e vigili urbani con uno spiegamento di forze davvero inusuale.
    Ecco come funzionano le cose a Livorno.

  18. # Gianni

    In ogni via di Livorno, vedi via menasci,via carega,via badaloni,ecc. stanno spuntando veri e propri cespugli alti quasi 1 metro.. ma chi deve passare a tagliarla? Una volta era aamps ma ora???? Chi si aspetta?

  19. # Alfredo

    Basta con gli stalli blu in Borgo non sappiamo più dove parcheggiare e appena metti la macchina fuori dalle strisce vieni subito multato. Dove dobbiamo mettere le macchine?. Oltre la lettera che PAGHIAMO dobbiamo pagare anche i parcheggi?sui fossi non è tutta per i residenti se non c è posto come anche in piazza Mazzini dobbiamo pagare. Sempre e solo pagare. Questa è la regola. Non se ne può più in una città sempre più piegata dalla disoccupazione.

  20. # Armando

    Credo che a criticare siamo molto bravi a proporre soluzioni meno. Questa amministrazione di sicuro sta pensando ai cittadini e a pretendere da tutti il rispetto delle regole al di là di razza o religione che sia. Assistenzialismo non sempre funziona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive